Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Thu, 02 Feb 2023 09:00:29 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.22 Quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie https://www.wellnessfarm.it/quattro-buoni-motivi-per-smettere-di-contare-le-calorie_14793/ https://www.wellnessfarm.it/quattro-buoni-motivi-per-smettere-di-contare-le-calorie_14793/#respond Thu, 02 Feb 2023 09:00:29 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14793 ... [continua a leggere]]]>

Contare o non contare, questo è il dilemma, avrebbe detto il buon principe di Danimarca se avesse avuto a che fare con una dieta anziché con la follia di shakespeariana creazione. Del resto sappiamo bene che il conteggio delle calorie non può mai essere davvero accurato, nonostante ci siano molte app che ci aiutano. Inoltre, può diventare emotivamente pesante sottoporre ogni pasto al vaglio. Ecco quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie e continuare a mangiare bene.

Tanto per cominciare le etichette che indicano le calorie non sono accurate. Secondo una stima il margine di errore è di circa il 20%. Sapere che esiste questo scarto rende automaticamente sballato il calcolo calorico che facciamo partendo da quel dato.

Non tutte le calorie assunte sono assorbite dal corpo quindi non è detto che introdurre un certo monte calorico significhi che lo abbiamo effettivamente assimilato. Secondo uno studio, in media assorbiamo il 90% (ma spesso anche meno) delle calorie che ingeriamo. Un buon 10% si perde nel processo digestivo.

Le calorie effettive di un cibo cambiano anche in base a come lo consumiamo, se crudo o cotto e a seconda del modo in cui viene preparato. Più un alimento è difficile da digerire, più energia richiede nella digestione e di conseguenza assorbiamo meno calorie di quelle effettivamente ingerite.

Sbagliamo anche a ridurre le calorie provenienti da fonti di grassi o di carboidrati, che spesso nelle diete sono considerati i nemici. È importante mantenere l’equilibrio tra tutti i macronutrienti, senza eliminarli ma scegliendoli di migliore qualità.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/quattro-buoni-motivi-per-smettere-di-contare-le-calorie_14793/feed/ 0
Meal Prep, come organizzare in anticipo i pasti della settimana https://www.wellnessfarm.it/meal-prep_14790/ https://www.wellnessfarm.it/meal-prep_14790/#respond Thu, 26 Jan 2023 09:00:34 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14790 ... [continua a leggere]]]>

Quando il tempo scarseggia spesso finiamo per mangiare male affidandoci al cibo pronto o ad alimenti che non richiedono lunghe preparazioni, qualche volta addirittura al junk food. Ma c’è un metodo per organizzarsi e preparare in anticipo i pasti della settimana, facili e veloci ma sani e variati. E senza sprechi. Si chiama Meal Prep.

Il primo passo per organizzare il Meal Prep perfetto è fare la spesa in modo consapevole, scegliendo alimenti di stagione e pianificando con cura l’intera settimana: così acquistate solo quello che vi serve davvero. Risparmierete sia tempo che denaro.

Dopo aver organizzato il menu settimanale, includendo tutti i pasti, fate la spesa necessaria e dedicatevi per qualche ora a preparare i pasti in anticipo, almeno tutto quello che potete cucinare e conservare in contenitori. Usate contenitori di vetro, vasetti riciclati, contenitori di plastica, sacchetti per surgelare, ciotole: tutto quello che serve a organizzare il cibo suddividendolo per giorno, pasto, porzione.

All’inizio sarà più complicato valutare i tempi di preparazione e cottura per preparare più cose contemporaneamente, ma diventerà più semplice con l’esperienza. I pasti che richiedono più organizzazione sono quelli principali, essenzialmente pranzo e cena, ma potete servirvi del metodo anche per colazioni e merende.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/meal-prep_14790/feed/ 0
Hanno scoperto come produrre cioccolato senza grassi https://www.wellnessfarm.it/cioccolato-senza-grassi_14786/ https://www.wellnessfarm.it/cioccolato-senza-grassi_14786/#respond Tue, 24 Jan 2023 09:00:16 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14786 ... [continua a leggere]]]>

Qualche anno fa vidi un meme in cui si rappresentava una torta “senza uova, senza burro, senza latte, senza farina” al punto che era una ciambella di sola… acqua. Mi fece ridere ma anche pensare a quanto la mania della sottrazione abbia spinto a considerare parte dell’alimentazione come un danno anziché un piacere.

La chiave come sempre sta nell’equilibrio e demonizzare alcuni cibi eliminandoli del tutto non fa bene né all’umore né alla salute. Meglio godersi una fetta di torta fatta secondo tradizione, limitandosi a mangiarla ogni tanto, che privarsene per illudersi di mangiare un dolce sano eliminando tutti gli ingredienti che ne fanno qualcosa di gustoso.

Il preambolo per introdurre la novità della scienza: pare che sia stato trovato il modo per produrre cioccolato privo di grassi. La svolta, esulta qualcuno, pensando di poter mangiare così tutto il cioccolato che desidera.

Uno studio recente condotto dall’università di Leeds ha spiegato che è proprio la parte grassa che si scioglie in bocca a rendere il cioccolato così succulento e desiderabile per il nostro palato. La ricerca ha dunque provato a sostituire la quota grassa del cioccolato mantenendo comunque il più possibile l’effetto della sua consistenza in bocca, senza alterare l’esperienza di chi lo mangia. Però riducendo l’apporto calorico.

Funzionerà? Ci piacerà quanto il cioccolato vero e proprio o ce lo faremo piacere in nome della diet culture che ci impone di ridurre i grassi, tagliare gli zuccheri, rinunciare a tanto? Una risposta non l’abbiamo, ma una proposta sì: e se ci godessimo il cioccolato di sempre, ma con moderazione?

]]>
https://www.wellnessfarm.it/cioccolato-senza-grassi_14786/feed/ 0
Allenarsi sul tapis roulant con il metodo 12-3-30 https://www.wellnessfarm.it/metodo-12-3-30_14780/ https://www.wellnessfarm.it/metodo-12-3-30_14780/#respond Thu, 19 Jan 2023 09:00:50 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14780 ... [continua a leggere]]]>

Anche fra i tuoi propositi di inizio anno figurava in bella vista e proprio in cima la volontà di fare più sport, tornare in forma o essere più costante con l’allenamento? Questa notizia è per te: prima di abbandonare l’idea, prova semplicemente a… camminare.

Il metodo 12-3-30 promette di migliorare la forma fisica senza troppa fatica, allenamenti sfibranti o ritmi folli. È diventato virale su Tik Tok e in milioni lo stanno già sperimentando ottenendo buoni risultati. L’idea di fondo è quella di dedicare poco tempo, ma ogni giorno, all’allenamento.

La tecnica originaria prevede l’uso di un tapis roulant, quindi puoi servirtene facilmente anche in palestra o a casa. Il primo numero si riferisce all’inclinazione del 12%, il secondo alla velocità (3 miglia orarie corrispondono a circa 5 km orari), il terzo è il tempo: solo 30 minuti! Suvvia, 30 minuti li troviamo tutti, persino nelle giornate più zeppe di impegni.

Il metodo permette dunque di allenarsi per poco tempo a un’intensità non troppo proibitiva, adattandosi a qualunque tipo di persona, che sia già sufficientemente allenata o che sia un principiante. Come sempre, la chiave di volta è la costanza.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/metodo-12-3-30_14780/feed/ 0
Le unghie in inverno: come curarle https://www.wellnessfarm.it/le-unghie-in-inverno-come-curarle_14777/ https://www.wellnessfarm.it/le-unghie-in-inverno-come-curarle_14777/#respond Tue, 17 Jan 2023 09:00:09 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14777 ... [continua a leggere]]]>

Smalti, cambi di stagione, trattamenti aggressivi e freddo sono tra i motivi per cui le nostre unghie, particolarmente in inverno, si sfaldano e si spezzano. Ecco come prendersi cura delle unghie in inverno perché siano sane e forti.

Cominciate a usare una crema mani arricchita in modo da essere utile anche per le unghie (scegliete quelle 2 in 1 per mani e unghie). Usate anche un olio per cuticole, può essere del semplice olio che avete già in casa, persino quello d’oliva che usate in cucina. La chiave, come sempre, è la costanza. Applicate la crema mani ogni sera e massaggiate le unghie con olio almeno due volte a settimana.

Usate una lima di vetro o di cartone per limarle procedendo sempre in una sola direzione per non indebolire l’unghia con un movimento avanti e indietro. Se le unghie sono molto fragili, fatele riposare evitando ricostruzioni o smalti semipermanenti. Applicate invece un velo di smalto rinforzante per proteggerle.

Un’ottima strategia è anche quella – scontata ma spesso trascurata – di indossare i guanti per ogni faccenda domestica o lavoro che richieda l’uso delle mani e che possa avere un impatto sulle unghie, per esempio usando prodotti chimici aggressivi.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/le-unghie-in-inverno-come-curarle_14777/feed/ 0
Aimoov, l’intelligenza artificiale per allenarti https://www.wellnessfarm.it/aimoov_14773/ https://www.wellnessfarm.it/aimoov_14773/#respond Thu, 12 Jan 2023 09:00:55 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14773 ... [continua a leggere]]]>

Alzi la mano chi non è più tornato in palestra dopo la pandemia, scegliendo di allenarsi a casa. Questa idea è per voi. Si chiama Aimoov e porta la palestra a casa tua, con tanto di istruttore che però è purissima intelligenza artificiale.

Di fatto, si può considerare il personal trainer più piccolo del mondo, visto che risiede in una fotocamera smart dotata di sensori che monitorano il tuo movimento, ti correggono e seguono i tuoi progressi.

Funziona in tempo reale sincronizzandosi con l’app, basta solo collegarlo a un display come la TV per allenarsi seguendo i suggerimenti dell’intelligenza artificiale direttamente nel tuo salotto. La configurazione è semplicissima e la fotocamera riconosce anche diversi utenti abbinandoli a ciascun profilo.

Puoi monitorare i progressi nel tempo e scegliere diversi tipi di allenamento, inclusi HIIT, yoga o pilates. Se hai bisogno di una pausa, ti fermi. Se sbagli, l’intelligenza artificiale ti corregge, ponendo fine al solito dilemma palestra sì/palestra no che in genere dipende proprio dalla possibilità di essere corretto in tempo reale.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/aimoov_14773/feed/ 0
Miele come alternativa allo zucchero: sì o no? https://www.wellnessfarm.it/miele-come-alternativa-allo-zucchero-si-o-no_14770/ https://www.wellnessfarm.it/miele-come-alternativa-allo-zucchero-si-o-no_14770/#respond Tue, 10 Jan 2023 09:00:38 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14770 ... [continua a leggere]]]>

È una domanda che spesso ci poniamo senza una risposta definitiva: il miele può essere considerato una buona alternativa allo zucchero oppure no? Posto che non abbiate allergie specifiche, sì, è un sostituto di tutto rispetto. Ma guardiamo anche un po’ oltre la semplice risposta.

Nonostante la differenza di concentrazione e di consistenza, di fatto il miele è zucchero anch’esso. E si sa che un esagerato consumo di zuccheri non fa bene al nostro organismo. Dunque è sempre bene moderarsi nell’uso. Scegliere il miele non significa poterne abusare.

Il miele contiene zuccheri, acidi, proteine, enzimi, minerali, aminoacidi, vitamine e sostanze bioattive prodotte dalle api. Lo zucchero bianco non ha tutti questi elementi. Di fatto, quindi, il miele offre qualche beneficio in più rispetto allo zucchero. Ha anche un maggiore potere dolcificante, dunque ne basta meno.

In più, grazie a una serie di composti fenolici e flavonoidi, il miele ha proprietà antinfiammatorie, per quanto bisogna sempre tenere conto che, perché abbia una vera efficacia, bisognerebbe consumarne alte quantità. Mentre come già detto il consumo va moderato.

Insomma, sì, il miele è un ottimo sostituto dello zucchero semplice a patto che, come sempre nel caso degli zuccheri, il consumo sia limitato nella quantità. Secondo linee guida internazionali, il consumo di zuccheri non dovrebbe superare quota 5-10% della nostra dieta.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/miele-come-alternativa-allo-zucchero-si-o-no_14770/feed/ 0
Tutte le virtù delle mandorle https://www.wellnessfarm.it/virtu-mandorle_14766/ https://www.wellnessfarm.it/virtu-mandorle_14766/#respond Thu, 29 Dec 2022 09:00:12 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14766 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo già molto bene quanto la frutta secca sia alleata di benessere, se combinata in modo furbo alla nostra dieta. Oggi parliamo di mandorle per scoprirne tutti i benefici e la quantità ideale da consumare quotidianamente per sfruttarli al meglio.

Sono ricche di grassi buoni, proteine vegetali, vitamine, minerali e fibre. In particolare spiccano vitamine del gruppo B, vitamina E e vitamina A ma anche zinco, selenio, potassio, ferro, magnesio e calcio vegetale. Un concentrato di benessere, insomma, se adeguatamente sfruttato.

Qualunque varietà di mandorla si scelga tra quelle disponibili, si avrà accesso a questo concentrato di elementi essenziali per il buon funzionamento dell’organismo. Ma quante consumarne per ottenere i migliori benefici? La dose media raccomandata è di 30 grammi al giorno, che corrispondono a circa 10-15 mandorle, secondo le dimensioni.

È meglio consumarle al naturale o tostate, senza aggiunta di zuccheri o sale. Si possono mangiare da sole come spezzafame o abbinarle alla frutta per massimizzare il senso di sazietà o magari semplicemente aggiungendole ad altre preparazioni, come una spolverata di granella sulla pasta o qualche manciata di lamelle di mandorla a colazione.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/virtu-mandorle_14766/feed/ 0
Arachidi, quante consumarne perché siano salutari https://www.wellnessfarm.it/arachidi_14762/ https://www.wellnessfarm.it/arachidi_14762/#respond Tue, 27 Dec 2022 09:00:10 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14762 ... [continua a leggere]]]>

Tra la frutta secca l’arachide è quella che più spesso compare sulle tavole di fine anno ma che può essere un prezioso alleato anche in ogni altro periodo. A differenza della frutta secca a cui spesso si associa tuttavia è un legume, anche se possiamo consumarla come fosse una noce.

Sono ricche di proteine vegetali e inoltre contengono fibre e grassi insaturi, i più benefici per l’organismo. L’ideale è consumarle al naturale, non salate, scegliendole tostate e sgusciandole sul momento. La dose quotidiana raccomandata è di circa 28 grammi, equivalente a una manciata.

Grazie al contenuto di fibre, migliora il transito intestinale e nel frattempo facciamo il pieno di potassio, fosforo, selenio, ferro, zinco, calcio vegetale e magnesio oltre a vitamine del gruppo B, specialmente acido folico. Alti anche i livelli di antiossidanti.

Insomma, forse per togliere il medico di torno non serve più una mela al giorno, potrebbe bastare una manciata di arachidi. Che però, se consumati insieme alla fatidica mela, aiutano anche ad aggiungere un maggiore senso di sazietà.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/arachidi_14762/feed/ 0
E se bastassero solo tre minuti di sport al giorno? https://www.wellnessfarm.it/e-se-bastassero-solo-tre-minuti-di-sport-al-giorno_14757/ https://www.wellnessfarm.it/e-se-bastassero-solo-tre-minuti-di-sport-al-giorno_14757/#respond Tue, 20 Dec 2022 09:00:25 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14757 ... [continua a leggere]]]>

Non ho abbastanza tempo per allenarmi è la scusa che tutti noi, prima o dopo, abbiamo usato o abitualmente usiamo. Ma non è vero. Primo, perché generalmente il tempo si trova se ci si impegna a ritagliarselo o sottraendolo ad altre attività che non sono altrettanto importanti, come scrollare i social per ore. Secondo, perché ormai molti allenamenti sono progettati per essere brevi e intensi.

Un nuovo studio della scienza svela che potrebbe essere ancora più rapido allenarsi in modo efficace senza dover investire troppo tempo. Addirittura potrebbero bastare tre minuti, molto intensi, per dare una sferzata di energia al corpo e attivare il metabolismo.

Lo studio è stato volto nel Regno Unito e pubblicato sull’European Heart Journal. Quindici minuti di attività fisica vigorosa a settimana si associano a un più basso rischio delle patologie considerate causa di mortalità che ammonta al 16-18%. Se i minuti settimanali salgono a 20 il rischio scende al 40%.

Facendo due rapidi calcoli, e considerando di allenarsi tutti i giorni della settimana, i minuti quotidiani sono davvero pochissimi a fronte di immediati benefici. La costanza, ovviamente, è sempre la chiave. Ma è molto più facile pensare di doversi impegnare giusto pochi minuti anziché ritagliarsi un’ora e mezza, no? Poi se riuscite a essere più consistenti, tanto meglio.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/e-se-bastassero-solo-tre-minuti-di-sport-al-giorno_14757/feed/ 0
La birra dopo l’allenamento, sì o no? https://www.wellnessfarm.it/la-birra-dopo-lallenamento-si-o-no_14753/ https://www.wellnessfarm.it/la-birra-dopo-lallenamento-si-o-no_14753/#respond Thu, 15 Dec 2022 09:00:33 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14753 ... [continua a leggere]]]>

Nessuno si tira indietro davanti a una gustosa birra gelata e la berremmo davvero in ogni momento, ma oggi ci domandiamo se sia appropriato bersene una dopo l’allenamento oppure no. Qualcuno sostiene infatti che una birra possa addirittura favorire il recupero post-allenamento. Altri ritengono invece che introdurre alcol non faccia per niente bene, neanche all’idratazione.

Cosa dice la scienza in proposito? Cominciamo dalla composizione della birra, fatta essenzialmente di acqua, cereali e luppolo con una gradazione alcolica variabile ma generalmente intorno ai 5%. Recenti studi scientifici hanno valutato gli effetti della birra sulle prestazioni fisiche e sul recupero dopo l’esercizio.

È stato dimostrato che l’idratazione migliora solo in apparenza visto che l’effetto diuretico è importante, dunque si tende a perdere presto i liquidi appena ingeriti. Per reidratarsi dopo l’allenamento è meglio puntare sulla semplice acqua, al massimo con aggiunta di sali minerali. Se però alla fine dell’allenamento una bevuta con i compagni di squadra prevede una bella birra in compagnia, pazienza. Meglio però sceglierla a bassissima gradazione alcolica.

Troppo alcol inoltre influenza la sintesi proteica nei muscoli, che è quello che accade subito dopo l’allenamento. È bene quindi evitare di bere birra nelle ore immediatamente successive se non si vuole influire negativamente su questo aspetto, vanificando gli sforzi in palestra.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/la-birra-dopo-lallenamento-si-o-no_14753/feed/ 0
Quante noci al giorno levano il medico di torno https://www.wellnessfarm.it/quante-noci-al-giorno_14750/ https://www.wellnessfarm.it/quante-noci-al-giorno_14750/#respond Tue, 13 Dec 2022 09:00:21 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14750 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo quanto la frutta secca sia salutare, a patto di non esagerare con le quantità (come nel caso di ogni alimento). Ma forse non sappiamo ancora che è bene mangiare un po’ di noci tutti i giorni per via dei loro enormi benefici. Sì, ma quante? Proviamo a rispondere.

Ricche come sono di micronutrienti essenziali, a cominciare dai famosi grassi sani che non possono mancare nella dieta, sono un alleato prezioso per il nostro benessere a tavola. Sono inoltre piene di energia, vitamine e minerali. Se mangiate insieme alla frutta fresca favoriscono una maggiore sazietà.

La dose media generale che si raccomanda al giorno è di circa 25-30 grammi. Questa quantità non si riferisce solo alle noci ma anche ad altra frutta secca come mandorle, pistacchi, pinoli, nocciole e altro ancora. Quindi tenetene conto: deve rientrare tutto in questa quantità.

Svariati studi hanno associato il consumo quotidiano di noci a una minore incidenza di malattie cardiovascolari perché sostituendo i grassi saturi di altri alimenti con i grassi sani delle noci si ha un impatto positivo sui livelli di colesterolo.

Le noci si associano anche a un minor aumento di peso. Consumarle in maniera costante migliora anche alcune facoltà del nostro cervello, tra cui la memoria. Insomma, introdurre più noci nella nostra dieta sembra davvero un’ottima idea.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/quante-noci-al-giorno_14750/feed/ 0