Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Wed, 22 May 2024 09:00:32 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.25 Quando noti i primi risultati del Crossfit? https://www.wellnessfarm.it/quando-noti-i-primi-risultati-del-crossfit_15040/ https://www.wellnessfarm.it/quando-noti-i-primi-risultati-del-crossfit_15040/#respond Wed, 22 May 2024 09:00:32 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15040 ... [continua a leggere]]]>

È quello che ci chiediamo sempre, quale che sia la disciplina che scegliamo di praticare: dopo quanto tempo inizierò a vedere risultati? È particolarmente vero nel caso di discipline di forza. Sì, incluso il CrossFit. Dunque: quando inizi a notarne i benefici sul corpo? Scopriamolo.

Ovviamente i risultati fisici che puoi sperimentare, tanto a livello di massa magra che di massa grassa, dipendono in buona parte dal punto di partenza, dalla tua condizione fisica iniziale, da quante volte ti alleni a settimana e pure dalla genetica. Una riposta univoca che valga per tutti quindi non c’è.

Secondo il ricercatore Lyle McDonald si è stimato che in un anno di CrossFit si guadagna circa 1 kg di massa muscolare al mese. Ma le sue ricerche si basano su un campione di persone che si allenano con lo scopo specifico di guadagnare massa muscolare. Non è detto che sia il tuo obiettivo primario.

Se ti alleni per perdere grasso, ci sono altri fattori da considerare, cioè il tipo di alimentazione che segui, il deficit calorico rispetto alle calorie bruciate con l’attività fisica, l’intensità dell’allenamento.

Foto di Ryan De Hamer su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/quando-noti-i-primi-risultati-del-crossfit_15040/feed/ 0
Digiuno intermittente: funziona per davvero? https://www.wellnessfarm.it/digiuno-intermittente-funziona-per-davvero_15037/ https://www.wellnessfarm.it/digiuno-intermittente-funziona-per-davvero_15037/#respond Mon, 20 May 2024 09:00:07 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15037 ... [continua a leggere]]]>

Non sempre si parla in maniera corretta di digiuno intermittente, una strategia alimentare che ha lo scopo di velocizzare il processo di perdita del grasso nelle diete dimagranti. Cosa è giusto fare? Cosa può avere invece effetti negativi?

È ormai da qualche anno che si parla di digiuno intermittente come di una tecnica vincente. Ma lo è davvero? E come si usa perché lo sia senza rischi? Prima però scopriamo come funziona: essenzialmente, in alcune fasce orarie delle giornata si evita di mangiare.

Esistono molti tipi di digiuno intermittente, con finestre orarie molto varie che indicano il numero di ore di digiuno. Il digiuno 16/8 per esempio si riferisce a 16 ore senza assumere cibo e 8 ore in cui invece possiamo mangiare normalmente. Ma esiste anche il digiuno 12/12 e addirittura il digiuno 24/0, che però va valutato con estrema cautela e non deve superare un solo giorno, sporadicamente.

La tua condizione fisica, l’eventuale presenza di patologie, lo stile di vita e le necessità alimentari legate ad esso renderanno l’una o l’altra soluzione più percorribile per te. Nella finestra senza calorie puoi continuare a bere – acqua, infusi, al limite del caffè – ma non mangiare.

Non introducendo cibo, il corpo teoricamente inizia a utilizzare i grassi per continuare a funzionare. Il problema è che non introducendo certi macronutrienti come le proteine, essenziali per mantenere la massa muscolare, il corpo potrebbe attaccare proprio i muscoli anziché il grasso.

Le proteine dunque non possono essere ridotte, tanto meno eliminate, semmai è necessario aumentarle. L’apporto calorico inoltre non va abbassato e per continuare a mantenere la massa magra può essere importante eseguire degli allenamenti di forza. Non è più così facile come sembrava, non è vero?

Foto di Ali Inay su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/digiuno-intermittente-funziona-per-davvero_15037/feed/ 0
Frutta congelata: qual è la migliore? https://www.wellnessfarm.it/frutta-congelata-qual-e-la-migliore_15033/ https://www.wellnessfarm.it/frutta-congelata-qual-e-la-migliore_15033/#respond Wed, 15 May 2024 09:00:14 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15033 ... [continua a leggere]]]>

Poter congelare gli alimenti è uno strumento prezioso per preservarne le caratteristiche nutrizionali, conservarli più a lungo e averli a disposizione nei momenti di emergenza, quando il prodotto fresco non è reperibile.

Eppure è anche vero che molto spesso il cibo surgelato è una tentazione facile che ci porta lungo la via del cibo troppo processato, precotto, eccessivamente dolce o al contrario troppo salato. Se invece si tratta di frutta?

La frutta raccolta in stagione e subito congelata, senza interrompere la catena del freddo, non solo conserva tutti i suoi nutrienti, ma addirittura può preservarli intatti a differenza della frutta fresca che nel tempo tende a perderli.

C’è addirittura della frutta surgelata che è meglio consumare in questa forma, anziché fresca. Quale? Mirtilli e più in generale tutti i frutti di bosco. Hanno poche calorie, ottimi nutrienti e nella versione surgelata conservano più valori nutrizionali – e ovviamente più a lungo – del prodotto fresco che si deteriora in fretta.

Se non li consumiamo sul posto in cui vengono prodotti, praticamente a km 0, i mirtilli che vengono sottoposti a trasporto e spesso giacciono per giorni al supermercato finiscono per avere valori nutrizionali inferiori rispetto alla stessa frutta surgelata sul posto di raccolta e poi distribuita.

Foto di Annemarie Grudën su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/frutta-congelata-qual-e-la-migliore_15033/feed/ 0
Out-Fit, la palestra outdoor più bella che vedrai mai https://www.wellnessfarm.it/out-fit-la-palestra-outdoor-piu-bella-che-vedrai-mai_15030/ https://www.wellnessfarm.it/out-fit-la-palestra-outdoor-piu-bella-che-vedrai-mai_15030/#respond Mon, 13 May 2024 09:00:04 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15030 ... [continua a leggere]]]>

Gioca con le parole ma anche con il concetto classico di palestra: è Out-Fit, la nuova palestra all’aperto di Studio Adolini per Ethimo. Non somiglia a nessuna delle palestre domestiche che siamo abituati a vedere. È originale, bella, di design. Ma ovviamente anche super funzionale. E completa.

Out-Fit è stata progettata per trasformare lo spazio all’aperto in cui la posizioni senza apparire ingombrante, fuori posto, con quello stile un po’ industriale tipico degli attrezzi da palestra da nascondere in garage.

La metti in giardino o in terrazza ma se vuoi, certo, pure indoor. Ha una struttura di metallo che sembra un pergolato, con copertura di doghe in teak. Ti alleni pure al sole senza fastidi, insomma. Sotto c’è tutto quello che serve per allenarti.

Vista da lontano, Out-Fit sembra un gazebo che arreda il giardino. Solo che qui non ci sono la sdraio e il tavolino con la limonata ma la panca per gli addominali e i pesi, la spalliera di legno, gli anelli per le trazioni e altro ancora.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/out-fit-la-palestra-outdoor-piu-bella-che-vedrai-mai_15030/feed/ 0
Alo Yoga Tennis Club, la collezione ispirata al tennis https://www.wellnessfarm.it/alo-yoga-tennis-club-la-collezione-ispirata-al-tennis_15020/ https://www.wellnessfarm.it/alo-yoga-tennis-club-la-collezione-ispirata-al-tennis_15020/#respond Wed, 08 May 2024 09:00:35 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15020 ... [continua a leggere]]]>

Alo Yoga è ben noto negli ambienti dello yoga per le sue collezioni sportive estremamente ricercate, varie, trendy ma versatili e adatte a tutti i corpi. Ora esordisce anche in un settore inaspettato, il tennis.

La nuova collezione si chiama Tennis Club e ce ne innamoriamo a prima vista. Unisce come sempre la ricerca della forma alla funzionalità ma l’ispirazione viene proprio dai campi da tennis. Non a caso le modelle sono fotografate vicino alla rete, con una racchetta in mano.

Lo sport a cui si ispira determina anche la tipologia dei capi che devono garantire libertà di movimento, facilità d’uso e accostamenti versatili. Ci sono i completi top e gonnellina ma i nostri pezzi preferiti sono i minidress e i cardigan, che puoi usare anche lontano dal campo, in altri momenti.

La palette è ridottissima. Si gioca con nero, avorio e qualche tonalità di grigio, nient’altro. Ogni pezzo nasce tanto per prestarsi al momento dell’attività quanto per essere pratico nei momenti di relax. Più versatile di così.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/alo-yoga-tennis-club-la-collezione-ispirata-al-tennis_15020/feed/ 0
Hyrox, la disciplina che va forte adesso https://www.wellnessfarm.it/hyrox-la-disciplina-che-va-forte-adesso_15017/ https://www.wellnessfarm.it/hyrox-la-disciplina-che-va-forte-adesso_15017/#respond Mon, 06 May 2024 09:00:49 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15017 ... [continua a leggere]]]>

Dimentica il CrossFit, è tempo di Hyrox, la disciplina che va per la maggiore adesso e che in un certo senso ne è un’evoluzione. È apparso sulla scena da poco ed è in costante crescita. È una modalità di fitness che promette di conquistare molti. O tutti?

Si tratta di un workout che unisce 8 km di corsa e 8 allenamenti a intervallo alternando forza e resistenza con immediati benefici sulla salute oltre che sulla forma fisica. Il percorso è sempre lo stesso, a cui si sottopongono tutti i partecipanti secondo un format preciso.

Prima di ogni allenamento bisogna completare un chilometro di corsa, poi eseguire uno degli 8 allenamenti e procedere così. Ogni allenamento va completato prima di passare al chilometro successivo. Alla fine avrete corso 8 km ed eseguito gli 8 allenamenti della scheda.

Le diverse prove includono 1000 metri di su ski erg, 50 metri di sled push, 50 metri di sled pull, 80 metri di burpee, 1000 metri al vogatore, 200 metri di kettlebell farmers carry e 100 metri di sandbag lunges. Ciascuno intervallato da un chilometro di corsa. Tosto, no?

Foto di Victor Freitas su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/hyrox-la-disciplina-che-va-forte-adesso_15017/feed/ 0
La frutta secca più ricca di proteine https://www.wellnessfarm.it/la-frutta-secca-piu-ricca-di-proteine_15013/ https://www.wellnessfarm.it/la-frutta-secca-piu-ricca-di-proteine_15013/#respond Fri, 19 Apr 2024 09:00:11 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15013 ... [continua a leggere]]]>

Che la frutta secca sia preziosa per la nostra alimentazione è cosa ben nota. Già negli anni Novanta era stato dimostrata una correlazione tra il consumo di frutta secca e un minor rischio di malattie cardiovascolari, per dirne una.

Dopo molti anni, gli studi scientifici hanno confermato il loro effetto benefico sulla nostra salute. E non c’è che da scegliere, tra le tante opzioni disponibili che consentono di variare molto: mandorle, nocciole, noci, pistacchio anacardi, arachidi e molte altre.

La frutta secca contiene tocoferoli, acido folico, fitosteroli. Ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Contiene grassi cosiddetti buoni, o acidi grassi insaturi e omega 3, oltre a una buona dose di proteine vegetali e fibre che produce un ottimo effetto saziante.

Tra i micronutrienti spiccano selenio e magnesio ma anche buone quantità di calcio e potassio, vitamine del gruppo B, vitamine E. Quanto alle proteine, invece? Il contenuto varia a seconda della frutta secca che si sceglie.

In linea di massima, le nocciole ne contengono circa 15 grammi per 100 grammi, gli anacardi 18 e i pistacchi 20. Ma a vincere la battaglia delle proteine è – udite udite – la mandorla, con una quantità di 21,3 grammi per 100 grammi di prodotto.

Foto di Sahand Babali su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/la-frutta-secca-piu-ricca-di-proteine_15013/feed/ 0
La colazione più saziante e ricca di proteine https://www.wellnessfarm.it/la-colazione-piu-saziante-e-ricca-di-proteine_15009/ https://www.wellnessfarm.it/la-colazione-piu-saziante-e-ricca-di-proteine_15009/#respond Wed, 10 Apr 2024 09:00:00 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15009 ... [continua a leggere]]]>

C’è chi proprio non riesce a carburare senza colazione e chi invece può farne a meno, prendere un caffè al volo e mangiare direttamente a pranzo. Eppure tutti sappiamo quanto sia importante il primo pasto della giornata dopo le lunghe ore di digiuno della notte.

Se stai cercando una colazione più saziante e ricca di proteine, abbiamo l’idea per te. Si prepara con soli tre ingredienti, è facile e veloce e ti sazia fino alla pausa pranzo apportando una bella carica di proteine, carboidrati, vitamine e minerali.

Ti servono albumi d’uovo, farina d’avena e una banana per preparare una sorta di frittata/pancake da consumare a colazione insieme a frutta fresca, un filo di miele e uno yogurt. Farai una colazione sana e nutriente. E pure gustosa.

Taglia la banana a pezzetti, schiacciala con una forchetta e aggiungi 60 grammi di fiocchi o farina d’avena e 400 ml di albumi, sbatti rapidamente, versa in una padella antiaderente e cuoci a fuoco basso. Condisci a piacere con miele, sciroppo d’acero, cannella in polvere o cacao amaro, frutta fresca o secca.

Foto di Daria Nepriakhina 🇺🇦 su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/la-colazione-piu-saziante-e-ricca-di-proteine_15009/feed/ 0
Legumi e gas: ecco come evitarlo! https://www.wellnessfarm.it/legumi-e-gas-ecco-come-evitarlo_15006/ https://www.wellnessfarm.it/legumi-e-gas-ecco-come-evitarlo_15006/#respond Mon, 08 Apr 2024 09:00:59 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15006 ... [continua a leggere]]]>

Non c’è che da scegliere tra molte possibilità quando si tratta di inserire i legumi nella nostra alimentazione ma c’è sempre qualcosa che ci frena. Diciamolo, sono i gas intestinali con cui i legumi vanno a braccetto. Ma ci sono dei consigli da seguire per evitarlo, e non evitare così i legumi che ci fanno tanto bene!

Essendo un’ottima fonte di carboidrati complessi e proteine vegetali, con l’aggiunta di tante fibre, sono davvero essenziali per la nostra alimentazione. Di contro proprio quelle fibre, che raggiungono intatte l’intestino, fermentano e… producono flatulenze.

Intendiamoci, è un processo naturale e pure benefico per la flora intestinale e il sistema immunitario. Ma certo non è amico del buon vivere in società. Senza contare che può provocare gonfiore addominale. Allora che fare?

La prima buona notizia è che abitualmente i legumi nella nostra dieta settimanale indurrà il corpo ad abituarsi e quindi gli effetti diminuiranno nel tempo. Uno studio specifico pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha evidenziato che durante la prima settimana di consumo di legumi ben il 35% delle persone soffre di aumento dei gas intestinali ma la percentuale scende al 15% già nella terza settimana e al 5% alla quinta.

Mentre il nostro corpo si abitua, una buona idea è preparare i legumi lasciandoli in ammollo e sciacquandoli con cura prima di cuocerli, cosa che ne facilita la digestione. Anche cuocerli bene, eliminare le cuticole o frullarli è un’ottima idea. In alternativa, si possono usare le farine o la pasta di ceci preparata con la farina di legume 100%.

Foto di engin akyurt su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/legumi-e-gas-ecco-come-evitarlo_15006/feed/ 0
Dessert a base di legumi per non rinunciare al dolce https://www.wellnessfarm.it/dessert-a-base-di-legumi-per-non-rinunciare-al-dolce_15002/ https://www.wellnessfarm.it/dessert-a-base-di-legumi-per-non-rinunciare-al-dolce_15002/#respond Wed, 03 Apr 2024 09:00:19 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=15002 ... [continua a leggere]]]>

Si sa che esagerare con i dolci non va d’accordo con un’alimentazione sana ma se i dolci fossero inaspettatamente sani? È quello che promettono i dolci di legumi, senza zucchero, proteici, più che sani. E pure gustosi.

Certo, un dessert che gronda cioccolato di tanto in tanto ce lo concediamo lo stesso. Ma con i dolci a base di legumi possiamo permetterci più spesso un piccolo vizietto, aggiungendo proteine e fibre e riducendo drasticamente gli zuccheri ma non il piacere.

L’ingrediente principale sarà la farina di legumi (oppure i legumi interi, ma precedentemente ammollati e cotti e poi frullati) a cui aggiungere del burro d’arachidi. Si abbatte il carico calorico, si innalza quello di fibre e proteine. E non mancano micronutrienti come ferro e potassio.

Qualche idea? Un cheesecake con farina di ceci, una crema dolce di fagioli azuki con lo sciroppo di datteri al posto dello zucchero, brownie a base di fagioli neri, una crema di cacao e fave che è ottima pure da spalmare sul pane a merenda o colazione.

Foto di v2osk su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/dessert-a-base-di-legumi-per-non-rinunciare-al-dolce_15002/feed/ 0
Scelgo yoga o pilates? Ecco le differenze https://www.wellnessfarm.it/scelgo-yoga-o-pilates-ecco-le-differenze_14998/ https://www.wellnessfarm.it/scelgo-yoga-o-pilates-ecco-le-differenze_14998/#respond Wed, 27 Mar 2024 09:00:23 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14998 ... [continua a leggere]]]>

Yoga e pilates sono ormai da diversi anni sempre più di moda. Il pilates si è diffuso maggiormente alcuni anni fa ma i suoi benefici sono tali che tuttora è amatissimo. Lo yoga ha avuto un boom più di recente. Ma come fare a scegliere? Sono davvero così simili? Scopriamo le differenze.

Il primo punto da superare subito è che molte persone sono tuttora convinte che si tratti di discipline che puntano tutto su stretching e rilassamento, con scarse o zero differenze tra loro. Chiariamolo subito: non è così. Possono essere attività molto impegnative per i muscoli, sviluppando forza e flessibilità. In alcune varianti come il Power Yoga, lo yoga può essere persino un’attività aerobica di medio impatto.

La principale differenza tra yoga e pilates è che il primo ha una sfumatura spirituale legata alle filosofie orientali da cui discende. La pratica di asana in combinazione con la respirazione ha una dimensione meditativa, mentre il pilates è una pratica prettamente fisica.

Resta vero che lo yoga ha pure una componente fisica e la parte spirituale può anche tralasciarla, specialmente quando ci si approccia a discipline più mirate alle posizioni, come il Vinyasa. Il pilates dal canto suo era emerso come un metodo di riabilitazione, anche se poi si è evoluto diventando una pratica sportiva vera e propria.

Tra le altre differenze c’è l’uso di macchine o attrezzi. Sono molto presenti nel pilates (anche se si può praticare pure a corpo libero), mentre lo yoga predilige il solo corpo. Tutte e due le discipline lavorano molto sulla forza del core, sulla mobilità e sulla flessibilità articolare.

Foto di Dane Wetton su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/scelgo-yoga-o-pilates-ecco-le-differenze_14998/feed/ 0
La quinoa: perché dovremmo mangiarla di più https://www.wellnessfarm.it/la-quinoa-perche-dovremmo-mangiarla-di-piu_14995/ https://www.wellnessfarm.it/la-quinoa-perche-dovremmo-mangiarla-di-piu_14995/#respond Mon, 25 Mar 2024 09:00:24 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14995 ... [continua a leggere]]]>

Anche se viene spesso annoverata tra i cereali, la quinoa non lo è, trattandosi invece di un seme, ma ha tanti benefici per la nostra alimentazione che di fatto lo consideriamo come tale. La maggior parte delle sue calorie infatti proviene da carboidrati complessi ma ha anche un alto apporto di proteine e una buona dose di grassi.

Un alimento completo! A confronto con la maggior parte dei cereali, infatti, ha quote di proteine e grassi più alti. Tra questi ultimi spiccano omega 6 e omega 3, i cosiddetti grassi buoni. L’apporto calorico invece è simile o addirittura leggermente inferiore rispetto ai cereali.

Da non dimenticare poi l’alto contenuto di fibre che arriva addirittura a 15 grammi ogni 100 grammi. Sono per la maggior parte fibre insolubili che aiutano il transito intestinale. E quanto ai micronutrienti? Magnesio, calcio, potassio, ferro zinco tra i minerali. A cui si aggiungono vitamine del gruppo B e vitamina E.

Insomma, la quinoa è un vero portento. È ideale per chi vuole mangiare sano o perdere peso grazie al suo apporto nutrizionale bilanciato. Ma va bene anche per i diabetici per via del basso indice glicemico e per chi è celiaco perché non contiene glutine.

Foto di Shashi Chaturvedula su Unsplash

]]>
https://www.wellnessfarm.it/la-quinoa-perche-dovremmo-mangiarla-di-piu_14995/feed/ 0