Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Tue, 25 Jan 2022 09:00:00 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.19 Un aiuto per l’alimentazione? Prova le app per la dieta https://www.wellnessfarm.it/app-dieta_14449/ https://www.wellnessfarm.it/app-dieta_14449/#respond Tue, 25 Jan 2022 09:00:00 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14449 ... [continua a leggere]]]>

Con l’inizio del nuovo anno non manca mai, tra i buoni propositi, quello di mangiare meglio, più sano, se non proprio seguire una dieta vera e propria. La tecnologia può aiutarci a non dimenticare strada facendo questo buon proposito tanto importante per il nostro benessere quanto tra i più abbandonati entro Gennaio. Ecco le migliori app che possono aiutarti con l’alimentazione.

Sono tutte studiate per facilitare la composizione dei pasti, bilanciare i nutrienti, selezionare gli alimenti più sani e vari e registrare un vero e proprio diario alimentare quotidiano. In qualche caso ti offrono anche le ricette o la lista della spesa o addirittura un piano alimentare da scegliere secondo i propri obiettivi. Fermo restando che per un vero piano alimentare bilanciato e tarato su di sé bisogna rivolgersi al nutrizionista, ecco quali app posso darti un aiuto in più nel tener traccia di ciò che mangi.

MyFitnessPal

Un grande classico che ti permette non solo di includere ogni genere di alimento, combinandolo agli altri, ma anche di conoscere apporto calorico e di macronutrienti di ciascuno di essi. Ti aiuta a prendere coscienza di ciò che mangi e della qualità degli alimenti che è meglio scegliere o scartare.

FatSecret

Oltre ad aiutarti con l’alimentazione, creando un vero e proprio diario alimentare, ti consente di organizzare in anticipo i pasti, registrare il peso e i progressi ma anche seguire un programma di esercizio fisico da affiancare alla dieta.

Yuka

Ti dice per ogni alimento quali sono le sue caratteristiche nutrizionali e li classifica secondo quanto sono sani o meno, offrendoti una serie di alternative simili che sono più salutari e hanno un migliore impatto sulla salute.

Oorenji

Su Oorenji puoi creare un profilo fisico con tutti i tuoi dati biometrici ma aggiungere anche i gusti personali, un profilo psicologico, eventuali allergie. Tramite questi dati ti aiuta a organizzare l’alimentazione più giusta per i tuoi obiettivi e le tue esigenze. E se ne hai bisogno ti mette in contatto con un professionista. Un team di professionisti inoltre ha messo a punto oltre 3000 ricette da riprodurre.

Lifesum

Funziona come un diario alimentare che ti aiuta a comporre i pasti secondo le caratteristiche nutrizionali di ogni alimento e bilanciando i macronutrienti necessari a ogni passo. C’è anche un sistema per tenere traccia di quanto si beve. E puoi usare i codici a barre dei prodotti per inserirli rapidamente. Inoltre è possibile tenere traccia anche dell’attività fisica e selezionare piani alimentari specifici che ti forniscono anche ricette e liste della spesa.

Hatcook

Questa app nasce per condividere ricette dunque puoi seguire chi ne elabora e propone di sue, salvandole tra le preferite da rifare a casa, o puoi inserire le tue. Ti aiuta in ogni passo durante la preparazione. E ci sono anche raccolte a tema: vegetariane, per bambini, veloci, etniche e così via.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/app-dieta_14449/feed/ 0
Corri la tua prima maratona? Ecco da dove iniziare https://www.wellnessfarm.it/corri-la-tua-prima-maratona-ecco-da-dove-iniziare_14446/ https://www.wellnessfarm.it/corri-la-tua-prima-maratona-ecco-da-dove-iniziare_14446/#respond Thu, 20 Jan 2022 09:00:42 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14446 ... [continua a leggere]]]>

È uno degli obiettivi di ogni runner quello di correre la maratona e portarla a compimento. Se anche tu stai sognando di allenarti per una maratona, ecco qualche consiglio per cominciare – e soprattutto trovare il metodo e la convinzione per portare a termine l’impresa.

Non è cosa da poco correre i 42 km della maratona in una volta sola. Ecco perché è fondamentale prepararsi adeguatamente e per tempo alternando periodi di allenamento e di indispensabile riposo. Necessario anche associare la dieta corretta per avere a disposizione tutta l’energia necessaria. È utile per questo chiedere aiuto a un nutrizionista.

Per la preparazione fisica invece si può cominciare dall’allenamento di resistenza. Vanno curati al meglio anche la postura e la tecnica di corsa in modo da assicurarsi un corpo perfettamente efficiente. Essenziale anche scegliere le scarpe giuste, ben ammortizzate ma reattive.

Ogni corsa si porta a termine anche con la testa e non solo con le gambe, è dunque importante allenarsi anche mentalmente a sopportare lo sforzo e puntare all’obiettivo. Non ultimo, il riposo corretto è imprescindibile per poter progredire gradualmente ma con decisione.

Una volta impostate queste necessità di base, si può iniziare ad allenarsi dandosi una scaletta settimanale precisa, con progressioni moderate ma costanti. Il piano di allenamento più utile da cui partire è correre tre volte a settimana ponendosi un primo obiettivo intermedio, per esempio i 10 km.

La prima settimana si correrà rispettivamente per 8, 9 e 10 km. La seconda si partirà da 10 aggiungendo un km ad ogni corsa successiva, proseguendo così per tre settimane. Durante la quarta si farà un passo indietro utilizzando gli allenamenti come recupero attivo, dunque ripartendo da 8 km ma aggiungendone due per volta.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/corri-la-tua-prima-maratona-ecco-da-dove-iniziare_14446/feed/ 0
Errori da evitare nel rimettersi in forma dopo Natale https://www.wellnessfarm.it/errori-rimettersi-in-forma-dopo-natale_14442/ https://www.wellnessfarm.it/errori-rimettersi-in-forma-dopo-natale_14442/#respond Thu, 13 Jan 2022 09:00:42 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14442 ... [continua a leggere]]]>

Passate le feste si cerca di correre ai ripari tornando a uno stile di vita più sano di quello trascorso quando ci è parso giusto concederci qualche sgarro più del solito. È il momento in cui proliferano le pubblicità di diete miracolose e di palestre che promettono di farti recuperare un corpo da urlo in tempo per l’estate.

La verità è che i miracoli non esistono e che può bastare semplicemente tornare a un regime sano e controllato per eliminare eventuali chiletti in più e ristabilire il corretto funzionamento del proprio corpo. Evitando errori come diete drastiche, pasti saltati o ridotti a sola frutta o a soli frullati.

Uno degli errori principali dopo le feste, quando a tavola abbiamo mangiato più del solito, è tentare di compensare mangiando poco. Un deficit moderato nelle calorie assunte può essere efficace, ma va ponderato con il nutrizionista. O, meglio ancora, prodotto da un maggiore consumo calorico grazie all’attività fisica.

Anche alimentarsi a forza di frullati, pasti composti da sola frutta o barrette è la via più sicura per il fallimento. Il nostro corpo si depura da solo quando torniamo a un’alimentazione corretta, variata e adeguata al nostro dispendio calorico, senza bisogno di affamarlo. Con il rischio aggiuntivo di privarlo di nutrienti importanti.

Per lo stesso motivo – cioè privarsi di nutrienti essenziali – è sbagliato tagliare i carboidrati. Meglio sceglierli con cura preferendo cereali integrali piuttosto che eliminarli del tutto. Tanto più se abbiamo ripreso anche con lo sport: senza energia non si va da nessuna parte.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/errori-rimettersi-in-forma-dopo-natale_14442/feed/ 0
Tre buone abitudini da adottare per un 2022 più sano https://www.wellnessfarm.it/buone-abitudini-2022_14439/ https://www.wellnessfarm.it/buone-abitudini-2022_14439/#respond Tue, 11 Jan 2022 09:00:28 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14439 ... [continua a leggere]]]>

Che abbiate stilato o no la solita lista dei buoni propositi da abbandonare entro le prime settimane di Gennaio, resta vero che ad ogni nuovo inizio proviamo a ripartire per rinnovare le nostre vite. Quasi sempre sono propositi che finiscono in nulla, ma ci sono alcune abitudini che potremmo provare a cambiare per partire con il piede giusto. E occuparci del nostro benessere con obiettivi semplici e realistici, quotidiani.

Modificare gradualmente piccole abitudini di tutti i giorni renderà più facile trasformarle in automatismi che diventeranno parte della nostra vita quotidiana, ma con ricadute importanti sul benessere globale. Si può scegliere di introdurne una soltanto oppure più d’una insieme, senza pressioni, con la consapevolezza che stiamo migliorando la nostra vita a livello concreto.

Bere più acqua è senz’altro il primo passo da adottare. È spesso anche il più trascurato che però può avere benefici enormi. Essere correttamente idratati farà funzionare meglio tutto il corpo: il cervello, il metabolismo, i muscoli.

Consumare più alimenti di origine vegetale sarà un altro passo verso il benessere. Più frutta, verdure e legumi aiutano a mantenerci in salute grazie ai nutrienti essenziali che questi alimenti forniscono, a cominciare da vitamine e minerali passando per le fibre, le proteine, i carboidrati semplici.

Terzo ma non meno importante passo da provare a fare ogni volta che sia possibile è esporsi al sole per aiutare il nostro corpo a produrre vitamina D, essenziale per il benessere dell’organismo. E anche dell’umore. Non appare affatto come un sacrificio come molti dei buoni propositi che formuliamo a inizio anno, no? Non è necessario che sia una sessione sportiva, può essere una breve passeggiata per godersi qualche raggio di sole.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/buone-abitudini-2022_14439/feed/ 0
Correre a digiuno è davvero più efficace? https://www.wellnessfarm.it/correre-a-digiuno_14435/ https://www.wellnessfarm.it/correre-a-digiuno_14435/#respond Tue, 04 Jan 2022 09:00:24 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14435 ... [continua a leggere]]]>

Ogni tanto si sente parlare della possibile maggiore efficacia di fare sport a stomaco vuoto, anzi proprio a digiuno. Se ne parla soprattutto in relazione alla corsa. Pare che allenarsi a digiuno, meglio ancora se prima di iniziare la giornata, possa avere una maggiore efficacia. Vale lo stesso per ogni allenamento di tipo cardio.

Ci sono effettivamente vari benefici, che ora elencheremo, ma bisogna tener conto anche di qualche possibile controindicazione. Resta sempre valido il consiglio di ascoltare il proprio corpo e conoscere se stessi e le proprie reazioni per adattare l’allenamento a sé.

Tra i benefici di correre a digiuno ce n’è uno che senz’altro influisce a livello emotivo. Alzarsi presto e correre come prima cosa ci farà iniziare la giornata con la sensazione di aver già concluso molto ancor prima di colazione. Farlo a digiuno, poi, ci farà sentire senz’altro più leggeri visto che non abbiamo alimenti da digerire nello stomaco.

Iniziare la giornata con un po’ di esercizio fisico abitua il nostro corpo ad attivarsi presto e a lavorare in maniera più efficiente. Inoltre, allenarsi a digiuno induce il corpo ad attingere alla riserva di grassi.

E le controindicazioni, invece? Per cominciare il senso di debolezza che molte persone avvertono allenandosi a digiuno. È sempre meglio per l’appunto ascoltare il proprio corpo ed evitare di sfinirsi. Meglio mangiare qualcosa di leggero e portare a termine l’allenamento. È importante anche tenere conto del riposo, che deve essere adeguato. Se alzarsi prima per andare a correre sottrae tempo all’indispensabile riposo, ci stiamo facendo più male che bene.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/correre-a-digiuno_14435/feed/ 0
Sette alimenti che ti aiutano a dormire meglio https://www.wellnessfarm.it/alimenti-che-aiutano-a-dormire_14432/ https://www.wellnessfarm.it/alimenti-che-aiutano-a-dormire_14432/#respond Thu, 30 Dec 2021 09:00:43 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14432 ... [continua a leggere]]]>

Quanto sia importante la qualità del sonno lo sappiamo bene ma non sempre riusciamo a riposare adeguatamente. Oltre a creare una routine del sonno ed evitare comportamenti scorretti, possiamo intervenire anche a tavola con alcuni alimenti che ci aiutano a dormire meglio.

Responsabile di queste virtù che favoriscono il riposo è il triptofano, un aminoacido essenziale contenuto in grandi quantità nei cibi che stiamo per elencarvi. Che sono anche tutti facilmente digeribili dunque adatti alla cena, quando è bene evitare pasti troppo ricchi ed elaborati che rallentano la digestione.

Al primo posto ci sono i cereali integrali come avena, riso e grano. Sono tutti ricchi di triptofano che favorisce la secrezione di serotonina e melatonina, indispensabili per la buona qualità del sonno notturno. Sono anche ricchi di vitamina B che regola il sistema nervoso.

Il pesce azzurro ricco di omega 3 aiuta a ridurre i sintomi di stress e ansia che inficiano il riposo serale. Ottime scelte in questa categoria di alimenti sono tonno, sardine e trota. Sempre una buona scelta è anche il salmone, a sua volta ricco di grassi buoni.

Banane e kiwi sono tra gli alimenti più adatti a favorire il sonno perché hanno un alto contenuto di triptofano oltre a essere ricchi di vitamine e minerali essenziali che li rendono ottimi alleati di ogni dieta salutare.

Non resta indietro neanche la frutta secca che come il pesce azzurro è ricca di grassi positivi per la nostra salute. Tutti i semi oleaginosi sono adatti ai nostri scopi: noci, mandorle, pistacchi, anacardi e così via.

Latticini e derivati con pochi grassi sono un valido aiuto per accompagnarci nel riposo. Con derivati con pochi grassi intendiamo yogurt magri e formaggi freschi. E poi si sa che una tazza di latte caldo è perfetta per conciliare il sonno.

Scelta vincente sono anche i semi di sesamo, ricchi di proteine, magnesio e calcio ma anche di triptofano. Si possono aggiungere a molti piatti per completarli con un tocco di gusto e molti preziosi elementi nutritivi.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/alimenti-che-aiutano-a-dormire_14432/feed/ 0
Come ridurre le calorie senza rinunciare al gusto https://www.wellnessfarm.it/ridurre-calorie_14429/ https://www.wellnessfarm.it/ridurre-calorie_14429/#respond Tue, 28 Dec 2021 09:00:34 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14429 ... [continua a leggere]]]>

Parlare di ridurre le calorie sotto le feste sembra quasi blasfemia eppure possiamo agire subito senza rinunciare al gusto oppure rimetterci in carreggiata nei giorni tra le feste o subito dopo il periodo natalizio.

Non è difficile come sembra ridurre le calorie di un piatto, bastano davvero poche accortezze e qualche sostituzione. Mantenendo tutto il sapore e il piacere di un piatto che ci piace, ma facendo la differenza in termini di carico calorico.

Una strategia sempre utile è quella di utilizzare ingredienti capaci di insaporire un piatto riducendo i condimenti troppo processati. Dunque largo a cipolla, origano, aglio, pepe e molte altre erbe e spezie che sono ottime alleate.

Aumentare la quota di verdura e ortaggi all’interno del pasto favorisce il senso di sazietà apportando comunque ottimi nutrienti ed evitando che si abbia voglia di piluccare subito dopo i pasti. Così le calorie sono ridotte ma la pancia è piena e l’alimentazione rimane varia e ricca di elementi nutrizionali importanti.

Prova anche ad aggiungere della frutta alle tue insalate. Dà sapore e colore, rende varia e stuzzicante una delle pietanze meno accattivanti della tavola e ti garantisce un notevole abbattimento calorico. In alternativa aggiungi ricchi frullati di frutta alle tue colazioni: saziano e appagano ma senza le calorie di merendine e compagnia.

Riduci o elimina il consumo di panna e maionese preferendo yogurt naturale o un altro formaggio fresco come condimento per i tuoi piatti. Sono sazianti, poco calorici, ricchi di proteine e con molte meno calorie della maionese. Al posto del burro invece puoi usare l’avocado. Il primo è ricco di grassi saturi, il secondo di grassi sani. E pur essendo un alimento molto calorico, l’avocado ha comunque un apporto minore rispetto al burro.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/ridurre-calorie_14429/feed/ 0
Tappetini yoga: come scegliere quello giusto https://www.wellnessfarm.it/tappetini-yoga-come-scegliere-quello-giusto_14425/ https://www.wellnessfarm.it/tappetini-yoga-come-scegliere-quello-giusto_14425/#respond Thu, 23 Dec 2021 09:00:38 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14425 ... [continua a leggere]]]>

Yoga, yoga delle mie brame: da quando il lockdown ci ha chiuso le palestre molti di noi si sono avvicinati a questa disciplina per non lasciarla più. Atri si sono abituati a inserirla nella propria rourine casalinga preferendo continuare a costruire una pratica indipendente. Ma per tutti si è posto prima o poi il problema: che tappetino scegliere?

La scelta è ardua perché dipende in larga parte dal budget, dal tipo di pratica che si esegue, da cosa ci si aspetta e si desidera ottenere. Una volta trovato il tappetino giusto però la pratica può migliorare drasticamente. Ecco dunque come scegliere bene.

Per chi inizia e non vuole spendere troppo andrà bene anche un tappetino economico, meglio se più spesso della media (5 mm) per abituarsi gradualmente e non sentire troppo fastidio alle articolazioni. Un tappetino più sottile (3-4 mm) garantirà un maggior controllo, specie nelle posizioni di equilibrio, ma è anche meno confortevole.

Bisogna badare bene anche al materiale, che non sia troppo scivoloso. Specialmente se si tende a sudare molto o si pratica un tipo di yoga dinamico che comporta una maggiore sudorazione. È bene dunque optare per un tappetino con una texture sulla superficie oppure un modello di gomma naturale che garantisce una miglior presa.

Per chi ha una pratica più avanzata la scelta ideale potrebbe essere il tappetino di sughero che offre una via di mezzo tra lo scivolamento indispensabile per le transizioni e il grip, essenziale per la sicurezza.

Chi preferisce un approccio eco-friendly opterà per tappetini di gomma naturale o sughero, oppure per stuoio di cotone o juta da sovrapporre al tappetino che si possiede già. Le opzioni sintetiche però tendono a garantire una maggiore durata perché i materiali si usurano meno.

Per chi viaggia o si sposta spesso e ha difficoltà a portare con sé l’ingombro di un tappetino classico ci sono le varianti da viaggio, sottili e pieghevoli. Occupano meno spazio in borsa e sono più leggeri ma essendo anche sottilissimi (1,5 mm) offrono minor comfort e ammortizzazione.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/tappetini-yoga-come-scegliere-quello-giusto_14425/feed/ 0
La vitamina C non si trova solo negli agrumi https://www.wellnessfarm.it/vitamina-c-non-solo-negli-agrumi_14422/ https://www.wellnessfarm.it/vitamina-c-non-solo-negli-agrumi_14422/#respond Tue, 21 Dec 2021 09:00:32 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14422 ... [continua a leggere]]]>

In inverno in particolare sentiamo ripeterci da più parti che dobbiamo consumare più vitamina C, un po’ per prevenire i raffreddori, un po’ perché è la stagione migliore per gli agrumi. Ma non è solo negli agrumi che si trova la vitamina C.

Scopriamo quali altri alimenti ne sono ricchi per introdurli nella nostra alimentazione quotidiana. Così anche chi non ha in particolare simpatia gli agrumi potrà accedere a ricche scorte di questa vitamina tanto importante.

La vitamina C abbonda in molti alimenti di origine vegetale, purché siano freschi. È presente in tanta frutta ma soprattutto in moltissime verdure a foglia verde e ortaggi colorati. È vero che gli agrumi hanno quantità maggiori, ma non dobbiamo contare solo su di essi.

Ne sono ricchi per esempio i peperoni, sia rossi che verdi (anche se nei verdi ce n’è meno). Ricchissimi ne sono tutti i cavoli, dal broccolo al kale, dal cavolfiore ai cavoletti di Bruxelles. E ancora si trova nella papaya, nella guaiava e nel prezzemolo. Ottime quantità troviamo ancora nel crescione, nei cachi, nei fagiolini.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/vitamina-c-non-solo-negli-agrumi_14422/feed/ 0
I super alimenti esistono per davvero? https://www.wellnessfarm.it/super-alimenti_14419/ https://www.wellnessfarm.it/super-alimenti_14419/#respond Thu, 16 Dec 2021 09:00:25 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14419 ... [continua a leggere]]]>

Periodicamente se ne parla di più, poi si dimenticano un po’: ci riferiamo ai super alimenti considerati particolarmente dotati di proprietà nutrizionali che possono dare una svolta alla dieta quotidiana. Ma è davvero così? Esistono davvero alimenti tanto speciali da considerarsi addirittura super alimenti?

Che esistano è un fatto, li conosciamo tutti e li riconosciamo anche al supermercato, dove sempre più spesso si trovano alimenti che fino a qualche anno fa erano più difficili da incontrare fuori dai negozi specializzati. Pensiamo ad esempio ai semi di chia o alle bacche di goji.

Che abbiano invece un impatto così cruciale sulla dieta è decisamente meno scontato. Pur essendo vero che sono particolarmente ricchi di specifici nutrienti, e avendo potenzialmente virtù benefiche per la salute, siamo lungi dal poterli considerare miracolosi. Cosa che purtroppo fin troppo spesso avviene. Il rischio è di attribuire a certi alimenti il potere di agire in modi che di fatto non sono realistici dal punto di vista scientifico. Che facciano bene è indubbio, che facciano miracoli no.

E sta proprio qui il discrimine. Spesso si parla di certi super alimenti come di panacee, distorcendo la verità. E di contro esistono anche alimenti che non sono affatto definiti “super” ma che hanno poteri benefici indubbi. Pensiamo ad asempio a tutti quelli che contengono betacarotene. Cauti con le parole quindi. La via migliore è sempre quella di portare a tavola la maggiore varietà possibile senza sperare nel miracolo di qualche alimento che dovrebbe sobbarcarsi tutto il lavoro.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/super-alimenti_14419/feed/ 0
Vitamina D, in quali alimenti trovarla e come sintetizzarla meglio https://www.wellnessfarm.it/vitamina-d-in-quali-alimenti-trovarla-e-come-sintetizzarla-meglio_14415/ https://www.wellnessfarm.it/vitamina-d-in-quali-alimenti-trovarla-e-come-sintetizzarla-meglio_14415/#respond Tue, 14 Dec 2021 09:00:56 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14415 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo bene quanto la vitamina D sia importante per il corretto funzionamento del nostro organismo e sappiamo anche che il miglior modo per garantirsela è l’esposizione alla luce solare. Ma quando il sole latita, e la nostra vita invernale si svolge quasi interamente al chiuso, possiamo procurarcela anche attraverso alcuni alimenti.

Vista la sua importanza sia a livello osseo che muscolare, una carenza di vitamina D può provocare a lungo andare problemi importanti. È dunque cruciale assicurarsene le giuste dosi, in maniera costante. Scopriamo quali alimenti è bene non trascurare.

Tra i cibi che contengono più vitamina D ci sono salmone e pesce azzurro, ostriche, uova e tuorlo d’uovo. Se ne trovano quantità più modeste ma comunque utili nel latte, via vegetale che animale, e dunque nello yogurt e nei formaggi che ne sono derivati. Vitamina D contengono anche i funghi. Ci sono poi i cereali arricchiti proposti da molte marche.

Ma come fare in modo che la vitamina D venga sintetizzata dal nostro corpo? Con il sole, essenzialmente. Possono bastare 5-15 minuti al giorno, o comunque ogni volta che sia possibile. E se la carenza comunque ci preoccupa allora il medico può suggerirci degli integratori.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/vitamina-d-in-quali-alimenti-trovarla-e-come-sintetizzarla-meglio_14415/feed/ 0
Ruota yoga, o yoga wheel: ecco come sceglierla https://www.wellnessfarm.it/ruota-yoga_14412/ https://www.wellnessfarm.it/ruota-yoga_14412/#respond Thu, 09 Dec 2021 09:00:51 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14412 ... [continua a leggere]]]>

È un accessorio certo non indispensabile ma molto utile, specialmente per lavorare sulle aperture del petto oltre che sulle verticali come punto di aggancio ed equilibrio. Stiamo parlando della ruota yoga, nota anche come yoga wheel.

Ecco qualche consiglio per orientarsi tra le molte proposte disponibili e scegliere quella giusta per sé per diametro, materiali e tipo d’uso che se ne intende fare. Se devi portarla con te allora te ne servirà una più leggera possibile mentre se la utilizzi solo in casa puoi optare per una proposta più robusta anche se più pesante.

E poi certo ci sono i gusti da tenere in considerazione. Per esempio sceglierne una più larga o più stretta dipende da quanto può crearti disagio alla schiena appoggiarti su una superficie meno ampia. Quella più piccola però può essere utile anche per eseguire un massaggio della parte posteriore del corpo.

Considera anche il rivestimento più o meno imbottito che non solo rende l’appoggio più confortevole ma aiuta anche a non scivolare quando si suda molto. La struttura generalmente è in plastica dura ma ci sono anche opzioni in legno. I rivestimenti invece possono essere in sughero o gomma naturale, plastica più o meno imbottita, tessuto o addirittura pelle.

Tieni conto di tutti questi fattori incrociando le tue esigenze, le tue preferenze e un pizzico di lungimiranza: scegli un prodotto che, soddisfatte le condizioni precedenti, possa durare il più a lungo possibile. Acquistare un prodotto scadente per risparmiare può anche diventare rischioso se la ruota finisse per rompersi mentre ti ci trovi sopra.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/ruota-yoga_14412/feed/ 0