Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Thu, 20 Feb 2020 09:00:50 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.13 Che senso ha vivere a lungo senza vivere meglio? 6 modi per cominciare subito https://www.wellnessfarm.it/cvivere-a-lungo-vivere-meglio_13768/ https://www.wellnessfarm.it/cvivere-a-lungo-vivere-meglio_13768/#respond Thu, 20 Feb 2020 09:00:50 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13768 ... [continua a leggere]]]>

L’aspettativa di vita si allunga sempre di più ma al di là della quantità di anni che ci restano da vivere è importantissima anche la loro qualità. Che senso ha vivere a lungo senza vivere meglio? E tanto vale cominciare subito. Ecco 6 semplici modi per migliorare la qualità della vita.

Niente di complicato, basta un po’ di buona volontà per cambiare gradualmente alcune abitudini e inserirne di nuove in modo da garantirsi una vita non solo lunga ma anche bella, piacevole e in perfetta forma. Mens sana in corpore sano, no?

Più movimento

Si riparte sempre da lì, fare più movimento. Una vita attiva migliora senz’altro la qualità della vita, è dimostrato. Per aumentare l’attività fisica quotidiana non significa necessariamente ammazzarsi in palestra o iscriversi a un corso a cui non si ha voglia di partecipare.

Piccole abitudini, invece, possono fare la differenza: una passeggiata quotidiana, usare la bici per andare a lavoro, fare le scale a piedi. Secondo la OMS l’inattività fisica è il quarto fattore di rischio di mortalità mondiale e la vita sedentaria è legata a numerose patologie come cardiopatia, depressione, obesità.

Cambia dieta

Non è necessario che ci si metta a dieta stretta ma anche in questo caso cambiare abitudini può fare la differenza. Bere più acqua, ridurre gli zuccheri, evitare i cibi processati, aumentare le porzioni di frutta e verdura, cucinare di più a casa e mangiare con moderazione sono tutte strategie semplicissime da integrare nella propria vita.

150 minuti di sport a settimana: ce la puoi fare!

In questo caso non parliamo di aumentare l’attività fisica quotidiana ma di fare proprio sport. Un minimo, ad attività moderata, fa già tanto. Secondo la OMS bastano 150 minuti a settimana di intensità moderata o 75 minuti di attività più intensa. Non sono tanti, ci si può pensare, no?

Smetti di fumare

Che fumare danneggi la salute lo sa persino il più accanito amante della nicotina. Come sa che non è affatto facile smettere. Ma i benefici sono tanti, sia immediati che a lungo termine: migliora la circolazione, si riduce il rischio di danni polmonari e cardiovascolari, si recuperano gusto e olfatto e c’è anche qualche ricaduta metabolica. Almeno provarci?

Dormire di più e riposare meglio

Viviamo una vita a ritmi forsennati e non ci fa bene. Lo sappiamo ma non sempre riusciamo a fermarci. Possiamo però provare a rallentare almeno nelle ore destinate al sonno: dormire un po’ di più e soprattutto curare la qualità del sonno fanno miracoli.

Stop all’alcol

Se proprio eliminarlo del tutto non è possibile, se non altro per ragioni sociali, è però importantissimo ridurre notevolmente il consumo di alcol. I benefici sono tanti, da un miglior riposo a una maggiore lucidità mentale senza contare che l’alcol ha tantissime calorie vuote a fronte di nessun valore nutrizionale.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/cvivere-a-lungo-vivere-meglio_13768/feed/ 0
Sapevi che il baobab ti aiuta a dimagrire? https://www.wellnessfarm.it/baobab-aiuta-a-dimagrire_13765/ https://www.wellnessfarm.it/baobab-aiuta-a-dimagrire_13765/#respond Tue, 18 Feb 2020 09:00:34 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13765 ... [continua a leggere]]]>

Il frutto del baobab, di origine africana, può diventare un prezioso alleato per la nostra dieta. Sapevi che è un super-alimento e può aiutarti a dimagrire? Scopriamo le sue proprietà e le virtù che ci renderanno più magre.

Il frutto è di grandi dimensioni e nella forma somiglia a un melone. La polpa è ricchissima di carboidrati ma anche di fibre solubili come la pectina oltre che contenere vitamina C, calcio e ferro. In Africa se ne utilizza ogni parte – polpa, semi, foglie – per via degli effetti antiossidanti, antinfiammatori, antidiarroici e analgesici.

In Europa è più facile trovare la forma in polvere della polpa di baobab che si può aggiungere a divere preparazioni. Nonostante la lavorazione per trasformarla in polvere non perde il suo alto contenuto di elementi preziosi che risultano utili per la nostra salute.

Anche se viene da pensare che per via del valore di carboidrati non possa essere amico di una dieta, è vero che pectina e composti fenolici contenuti nel baobab aiutano a ridurre la risposta glicemica aiutandoci a bruciare i grassi. E secondo studi recenti l’estratto di baobab favorisce anche la digestione degli amidi.

Altri studi condotti su adulti sono arrivati alla conclusione che può avere un buon effetto sulla sensazione di sazietà aiutandoci a combattere la fame anche se si attendono ulteriori conferme in proposito. Ma c’è quanto basta per incuriosirci, non trovi?

]]>
https://www.wellnessfarm.it/baobab-aiuta-a-dimagrire_13765/feed/ 0
Mi alleno a stomaco vuoto o a stomaco pieno? https://www.wellnessfarm.it/alleno-stomaco-vuoto-stomaco-pieno_13762/ https://www.wellnessfarm.it/alleno-stomaco-vuoto-stomaco-pieno_13762/#respond Thu, 13 Feb 2020 09:00:29 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13762 ... [continua a leggere]]]>

È una domanda che prima o poi tutti ci siamo posti prima di andare in palestra, specialmente se ci andiamo dopo una lunga giornata di lavoro e abbiamo fame ma non ci sembra il momento migliore per mangiare. Proviamo a rispondere al quesito: è meglio se mi alleno a stomaco pieno o a stomaco vuoto?

Prima dell’allenamento è utile mangiare qualcosa che sia leggero ma sostanzioso e preferibilmente proteico. In questo modo i muscoli avranno l’energia per affrontare la sessione di allenamento. Ma la verità è che il corpo brucia meglio e di più se l’allenamento avviene a stomaco vuoto. La risposta dunque diventa: dipende dal tipo di allenamento e dai tuoi scopi.

Se l’obiettivo è dimagrire e bruciare più calorie la scelta migliore è allenarsi a digiuno. Così il corpo sarà costretto ad attingere alle riserve di grasso anziché alle riserve energetiche del cibo appena introdotto più facilmente disponibili.

Quando mangiamo un pasto a base di carboidrati il corpo rilascia insulina, ormone responsabile anche dell’immagazzinamento dei grassi. Se l’insulina è alta il corpo non brucia grassi ma li stocca. E non è quello che desideriamo.

Al contrario è l’ormone della crescita a stimolare il metabolismo e a contribuire alla costruzione del muscoli. I due ormoni sono antagonisti quindi se vuoi bruciare grassi mentre ti alleni devi incoraggiare l’ormone della crescita evitando la produzione di insulina.

La scelta più favorevole per allenarsi a digiuno è farlo la mattina prima di colazione quando i livelli di insulina sono bassi e non hai ancora mangiato. Subito dopo l’allenamento prevedi una colazione ricca ma bilanciata.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/alleno-stomaco-vuoto-stomaco-pieno_13762/feed/ 0
Le api sono nostre amiche e fanno bene a linea e salute https://www.wellnessfarm.it/api-fanno-bene-linea-salute_13759/ https://www.wellnessfarm.it/api-fanno-bene-linea-salute_13759/#respond Tue, 11 Feb 2020 09:00:10 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13759 ... [continua a leggere]]]>

Che le api siano indispensabili per la buona salute del pianeta lo sappiamo bene ma sappiamo anche che possono essere ottime amiche della nostra salute personale. E anche della nostra linea. Ecco quali sono i prodotti delle api di cui conoscere tutte le proprietà che ci fanno bene.

Miele

Il posto d’onore spetta sempre al miele con eccezionali proprietà nutrizionali note sin dai tempi antichi. Oltre a zuccheri come fruttosio e glucosio contiene oligoelementi come iodio, ferro, manganese, rame e silicio, antiossidanti e vitamine. E ancora agenti antibatterici e antibiotici e enzimi.

Pappa reale

Oltre a essere ricchissima di vitamine la pappa reale è anche super proteica, stimola il metabolismo, favorisce il recupero in convalescenza e aiuta a riprendersi da stress e stanchezza cronica. Si trova in molte forme, dalle compresse alla forma liofilizzata, ma anche fresca.

Polline

È un alimento dall’altissimo valore nutrizionale, pieno di energia e proteine. Le sue proprietà mutano in base a quali fiori frequentano le api ma resta sempre utile per contrastare stress e stanchezza. Si può assumere puro o sciogliendone un po’ nel latte, nello yogurt o nel frullato di frutta.

Propoli

Proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antivirali ne fanno una vera bomba di salute. Si può assumere in forme diverse, dallo sciroppo allo spray, dalle compresse all’estratto. È un alleato imbattibile contro il mal di gola.

Favo integrale

Si tratta di un pezzetto di alveare con le celle che le api usano per conservare pollini e miele. Essendo ricco di zuccheri, proteine, vitamina K, enzimi e oligoelementi è un potente ricostituente che dà subito una sferzata di energia a chi è stanco (fisicamente o mentalmente) o si sta riprendendo da una malattia.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/api-fanno-bene-linea-salute_13759/feed/ 0
Come evitare di perdere tempo in palestra https://www.wellnessfarm.it/come-evitare-di-perdere-tempo-in-palestra_13755/ https://www.wellnessfarm.it/come-evitare-di-perdere-tempo-in-palestra_13755/#respond Thu, 06 Feb 2020 09:00:47 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13755 ... [continua a leggere]]]>

A volte serve uno sforzo immane per andare in palestra alla fine di una lunga giornata ma se ci andate e poi perdete tempo senza completare la scheda, che avete concluso? Ecco allora come evitare di perdere tempo in palestra per trarne il massimo ottimizzando le ore che riuscite a strappare al lavoro e agli altri impegni.

Trascorrere il tempo facendo salotto sulla panca degli addominali, cincischiando al telefono davanti allo specchio o ciarlando negli spogliatoi per un’ora prima di cominciare vi renderà insoddisfatti: sarà tempo perso. E la linea non ne giova. Inutile poi domandarsi “ma com’è che non dimagrisco se sto sempre in palestra?” In palestra ci vai soltanto o ti alleni anche? Ecco le strategie che vi aiuteranno.

Via il telefono!

Lo smartphone rimane nell’armadietto. Seguire le notifiche, risponde a un messaggio che sembra tanto urgente da non poter aspettare un’ora, scattarsi selfie durante un sollevamento davanti allo specchio non vi fa solo perdere tempo ma vanifica anche lo sforzo se tra una serie e l’altra passano lunghi minuti.

Stop alle ciarle

Non è solo inevitabile ma anche piacevole chiacchierare con i compagni di allenamento. Può essere anzi anche molto utile scambiarsi pareri e consigli su esercizi e alimentazione. Ma la palestra non è un bar: le chiacchiere nello spogliatoio, alle macchine ci si allena.

Riscaldamento più breve

Quando non avete poi troppa voglia di andare in palestra ve ne accorgete subito: allungate troppo il riscaldamento, vi sentite svogliati. Stabilite un tempo massimo per riscaldarvi e via a iniziare. Se non avete voglia accorciate anche l’allenamento ma non saltatelo perdendo troppo tempo a riscaldarvi: è solo un momento di preparazione per l’allenamento vero e proprio.

Vietato il gossip

Sappiamo quanto possa essere irresistibile un po’ di gossip in palestra. Fa passare il tempo durante un esercizio noioso e ci sembra di essere un po’ più complici con i nostri compagni di corso. Ma oltre a farvi perdere tempo rischia anche di guastare l’atmosfera, anziché migliorarla. Sparlare degli assenti non è mai una bella mossa e quel che viene detto con voi, appena ve ne andate potrebbe essere detto di voi. Davvero lo volete? No deciso a queste dinamiche, meglio allenarsi.

Ho un piano

E mi ci attengo. Avere una scheda dettagliata compilata da un professionista elimina incertezze e perdite di tempo, chiarisce gli obiettivi e come arrivarci, senza improvvisazioni: entrate in palestra ed eseguite il compito, ottimizzando così i tempi e non rischiando di sbagliare. Con risultati migliori.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/come-evitare-di-perdere-tempo-in-palestra_13755/feed/ 0
Cos’è la fatica cronica e come rimediare https://www.wellnessfarm.it/fatica-cronica-come-rimediare_13752/ https://www.wellnessfarm.it/fatica-cronica-come-rimediare_13752/#respond Tue, 04 Feb 2020 09:00:43 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13752 ... [continua a leggere]]]>

Il mantra del momento è allenarsi, allenarsi a più non posso per arrivare prontissimi alla primavera quando ci alleggeriamo dai capi più pesanti e mostriamo la nostra forma fisica riconquistata. Ma un subdolo nemico è in agguato: la sindrome da fatica cronica.

Se ultimamente vi sentite fiacchissimi e l’idea di andare a correre vi sembra un’impresa immane, considerate che potreste esserne vittima. Il sovrallenamento può provocare un disagio più serio di quanto non si pensi. Come insorge e come affrontiamo la fatica cronica?

Le persone più colpite hanno un’età compresa fra 30 e 50 anni e sono soprattutto le donne. I sintomi? Disturbi del sonno, perdita di concentrazione, cefalee, dolori articolari e costante affaticamento, persino una leggera febbre. Il riposo non basta a sconfiggere il senso di stanchezza.

Le cause concrete non sono ancora note con chiarezza, studi in corso stanno indagando il problema e ipotizzano possa esserci un legame con l’infiammazione del sistema nervoso senza escludere concause come motivazioni genetiche e fattori ambientali.

La sindrome da fatica cronica è rara, non allarmatevi, ma riconoscerla è importante per intervenire il prima possibile. Se vi sentite ancora affaticati dopo l’attività fisica nonostante siano passate 24 ore e se il recupero è sempre più lento, parlatene al medico.

Un trattamento definitivo ancora non esiste ancora visto che si sta studiando ma si può agire in molti modi per attenuarne gli effetti: una sana alimentazione, esercizio fisico più graduale, trattamenti specifici dei dolori, tecniche di rilassamento.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/fatica-cronica-come-rimediare_13752/feed/ 0
5 cibi per sconfiggere il grasso addominale https://www.wellnessfarm.it/5-cibi-sconfiggere-grasso-addominale_13748/ https://www.wellnessfarm.it/5-cibi-sconfiggere-grasso-addominale_13748/#respond Thu, 30 Jan 2020 09:00:32 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13748 ... [continua a leggere]]]>

Quanto ci cruccia quella ciccia intorno al punto vita, ma cosa possiamo fare oltre a stare perennemente a dieta e ammazzarci di addominali? Ecco 5 cibi che ci aiutano a sconfiggere il grasso addominale.

Se neanche con infinite serie di addominali riuscite a eliminare quella odiosa pancetta che non vuol saperne di andarsene, provate ad attaccare la faccenda da più fronti. Lo sport è senz’altro importante ma l’alimentazione è cruciale per avere la pancia piatta.

Due sono le tipologie di alimento che aiutano a sbaragliare il grasso intorno alla pancia: quelli capaci di evitare il picco di zuccheri nel sangue e quelli che agiscono positivamente sul metabolismo rendendolo più veloce.

Avocado

Star del momento, visto che va tanto di moda, l’avocado è ricco di grassi buoni e aiuta la sazietà. Nel frattempo dà una scossa anche al metabolismo più pigro, che male non fa.

Ananas

Da sempre noto alleato di diete dimagranti, l’ananas favorisce il drenaggio dei liquidi in eccesso e depura l’organismo ma con un apporto calorico molto basso.

Peperoncino

Grazie alla capsaicina aiuta a bruciare i grassi accelerando il metabolismo e agendo proprio sui lipidi. E grazie al sapore che aggiunge ai piatti consente di limitare il sale che favorisce il ristagno dei liquidi facendoci sentire più gonfi.

Salmone

Sì, è un pesce grasso ma i grassi sono omega 3 che fanno bene alla salute e sono indispensabili in una dieta equilibrata. Essendo anche molto proteico favorisce il senso di sazietà. E si prepara in tanti modi che l’unico limite è la fantasia e non ci si annoia mai.

Pompelmo

Ha proprietà drenanti che agiscono sul ristagno dei liquidi e agisce sugli accumuli adiposi diventado uno dei nostri migliori alleati a tavola. L’abitudine da prendere per questo 2020? Mezzo pompelmo a colazione. Sempre.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/5-cibi-sconfiggere-grasso-addominale_13748/feed/ 0
Rinforzare le unghie: la ricetta per un olio fai da te https://www.wellnessfarm.it/rinforzare-unghie-ricetta-fai-da-te_13745/ https://www.wellnessfarm.it/rinforzare-unghie-ricetta-fai-da-te_13745/#respond Tue, 28 Jan 2020 09:00:09 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13745 ... [continua a leggere]]]>

Le unghie deboli e sfaldate possono dipendere da molte ragioni: dagli sbalzi improvvisi di temperatura alle carenze alimentari, dall’uso di prodotti aggressivi alle faccende domestiche senza guanti. Anche suonare uno strumento o scrivere ore e ore al pc possono contribuire a indebolirle. Ecco allora una ricetta per un olio fai da te per rinforzare le unghie.

Contiene minerali, vitamine e acidi grassi essenziali che aiutano le unghie a ritrovare la loro forza e a tornare in perfetta salute. Gli ingredienti necessari sono tutti di facile reperibilità e il procedimento per prepararlo è semplicissimo.

L’ingrediente base è l’olio di germe di grano naturalmente ricco di acidi grassi essenziali, niacina, riboflavina, vitamine del gruppo E, minerali come magnesio, calcio, potassio e ferro e vitamina E. Un concentrato di salute, insomma. Ve ne basterà un cucchiaio. Lo trovate nei supermercati con un buon reparto di prodotti naturali oppure in erboristeria.

Aggiungete due cucchiai di olio di ricino che grazie all’acido ricinoleico aiuta a rinforzare non solo le unghie ma anche capelli e ciglia. Completate la quota grassa con due cucchiai di olio di girasole, naturalmente ricco di vitamina E.

Aggiungete infine due cucchiaini di miele dalle note proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, due cucchiai di sale marino e il tuorlo di un uovo. Mescolate tutto in un recipiente di vetro fino ad amalgamare ogni ingrediente. Conservate il prodotto in frigo (resiste molti giorni) e applicatelo ogni sera sulle unghie con un lieve massaggio.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/rinforzare-unghie-ricetta-fai-da-te_13745/feed/ 0
Pancia piatta, gli esercizi giusti da fare pure a casa https://www.wellnessfarm.it/pancia-piatta-esercizi-casa_13742/ https://www.wellnessfarm.it/pancia-piatta-esercizi-casa_13742/#respond Thu, 23 Jan 2020 09:00:26 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13742 ... [continua a leggere]]]>

Bastano un pizzico di buona volontà, un tappetino e 10 minuti di tempo per raggiungere in poco tempo il sogno della pancia piatta. Sette sono gli esercizi utili che potete fare a casa per rinforzare gli addominali e snellire il punto vita.

La routine è semplice e composta da esercizi mirati ed efficaci che si possono eseguire in qualunque momento e ovunque, come sequenza di movimento da fare ogni volta che trovate 10 minuti liberi oppure alla fine di un allenamento aerobico per completare la sessione.

Tutte le fasce addominali sono coinvolte quindi non avrete bisogno di fare altro, c’è tutto quello che vi serve per lavorare con metodo su una zona che spesso ci crea non pochi crucci tra gonfiori indesiderati e maniglie dell’amore. E se l’alimentazione curata fa la sua parte contro il gonfiore, anche un addome tonico fa la sua.

Si inizia con il tradizionale crunch: testa sollevata, gomiti aperti, movimento breve e rapido che contrae la parte alta degli addominali. Si prosegue lateralmente alternando lato destro e lato sinistro. Anche in questo caso la testa resta sollevata e i movimenti sono brevi e rapidi.

Sollevando le gambe a novanta gradi si estende il lavoro laterale anche alla parte bassa degli addominali. I piedi non sono più appoggiati al suolo come per i precedenti esercizi. Dunque si passa al movimento della bicicletta estendendo alternativamente le gambe con le ginocchia al petto. Come se si pedalasse, appunto.

A questo punto stendete le gambe verso l’alto in modo che siano perpendicolari al suolo ed eseguite piccoli cerchi alternando le gambe. Il bacino è ben radicato al suolo, è solo la gamba, ben tonica, a muoversi. Tornando con i piedi a terra e le gambe piegate, sollevate la testa e muovete le braccia portando alternativamente le mani verso la caviglia corrispondente, cercando di toccare il piede.

Ora è il turno di quel che il pilates chiama hundred e lo yoga navasana: potete eseguirlo con le gambe piegate e i piedi a terra o sollevandole distese a 45 gradi rispetto al pavimento. Si conclude la routine con un esercizio per gli addominali obliqui.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/pancia-piatta-esercizi-casa_13742/feed/ 0
No Poo, come lavarsi i capelli senza shampoo https://www.wellnessfarm.it/no-poo-come-lavarsi-i-capelli-senza-shampoo_13739/ https://www.wellnessfarm.it/no-poo-come-lavarsi-i-capelli-senza-shampoo_13739/#respond Tue, 21 Jan 2020 09:00:52 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13739 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo bene quanto sia importante scegliere lo shampoo più adatto ai nostri capelli per non ritrovarci con la zazzera ingestibile dopo la detersione ma se potessimo del tutto farne a meno? Si chiama No Poo la tecnica di lavaggio che non usa lo shampoo. È infatti un’abbreviazione di No Shampoo.

Il sistema, diffuso a partire dagli anni Settanta, di tanto in tanto si riaffaccia anche ai nostri giorni tornando periodicamente in auge. Si tratta di un metodo di lavaggio che non si serve di alcuna sostanza di sintesi. E considerando che gli shampoo industriali sono spesso ricolmi di ingredienti niente affatto salutari, l’intento è subito chiaro: evitare prodotti aggressivi per scegliere una via più naturale.

Ci si serve solo di acqua e di una soluzione di bicarbonato e aceto di miele, eventualmente aggiungendo qualche olio naturale e un po’ di miele, utili specialmente per chi ha capelli secchi. Inizialmente è difficile abituarsi al nuovo metodo ma chi ha insistito giura di aver ottenuto in poche settimane capelli più sani, puliti e lucidi in modo naturale.

Se di usare solo acqua, aceto e bicarbonato proprio non ve la sentite potete sempre provare col co-wash, un altro sistema che evita lo shampoo ma si serve in sua vece del balsamo, un prodotto che ha meno tensioattivi e quindi risulta meno aggressivo. Si usa al posto dello shampoo e si massaggia a lungo prima di risciacquare.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/no-poo-come-lavarsi-i-capelli-senza-shampoo_13739/feed/ 0
Sei infusi che fanno bene alla salute (e perché) https://www.wellnessfarm.it/sei-infusi-salute_13736/ https://www.wellnessfarm.it/sei-infusi-salute_13736/#respond Thu, 16 Jan 2020 09:00:23 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13736 ... [continua a leggere]]]>

Quanto possa essere efficace la fitoterapia nel trattamento di piccoli disturbi quotidiani lo sappiamo bene, ecco perché oggi scopriamo sei infusi che fanno bene alla salute. Sono facili da preparare e gradevoli da assaporare e in più ci aiutano a contrastare qualche fastidio di cui vogliamo liberarci.

Infuso di salice per il dolore lieve

Sin dall’antichità si conoscono le proprietà di infusi e decotti a base di salice per trattare il dolore. La corteccia del salice infatti contiene l’acido acetilsalicilico che è il principio attivo dell’aspirina. Un semplice infuso può aiutarci ad alleviare qualche lieve doloretto senza ricorrere ai farmaci di sintesi se non sono davvero necessari.

Camomilla per lo stomaco

Il potere calmante della camomilla non agisce solo quando abbiamo bisogno di rilassarci prima di andare a letto. È utile anche per le sue proprietà digestive e antispasmodiche che aiutano nel trattamento del mal di pancia.

Menta piperita per i gas intestinali

Per le sue proprietà digestive la menta piperita può aiutare chi ha il fastidioso problema dei gas intestinali. Grazie a principi attivi come mentolo, mentone e isomentone è in grado di contrastare un disagio che nessuno vuole ammettere ma che in molti purtroppo hanno.

Alloro per il fegato

Sono ben conosciute le proprietà digestive dell’alloro ma ha anche qualche virtù in più, per esempio aiuta a proteggere la salute del fegato facilitando l’espulsione della bile dalla cistifellea.

Valeriana per riposare meglio

Il suo potere leggermente sedativo agisce da calmante e favorisce il riposo anche quando sembra che non possiate dormire mai più. Una tazza di infuso, luci basse e via a letto. Buon riposo!

Liquirizia come antinfiammatorio

L’acido glicirrizico è responsabile delle proprietà antinfiammatorie della radice di liquirizia. Occhio però a chiedere prima il consiglio del medico, specialmente in caso di pressione alta. Va tenuto da conto prima di assumere qualunque erba.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/sei-infusi-salute_13736/feed/ 0
Come fare a semplificare la beauty routine (e imparare a essere costanti) https://www.wellnessfarm.it/semplificare-beauty-routine_13733/ https://www.wellnessfarm.it/semplificare-beauty-routine_13733/#respond Tue, 14 Jan 2020 09:00:59 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=13733 ... [continua a leggere]]]>

Prendersi cura di sé è un rito di bellezza a cui non vorremmo mai rinunciare ma quando siamo stanche o abbiamo una fretta dannata finiamo per trascurare qualcosa di essenziale. Come fare a semplificare la beauty routine per essere costanti e non saltare neanche un passaggio importante?

Quando la mattina siamo esageratamente in ritardo, saltiamo la detersione del viso. Cosa? – diranno le più scandalizzate adepte di detergenti e cremine a profusione. Proprio così, esagerare con la detersione può provocare una fastidiosa secchezza. Se la sera avete deterso con cura il viso struccandovi per bene, la mattina potete optare per una semplice rinfrescata con acqua tiepida, senza detergenti e usando le sole dita per un breve massaggio rivitalizzante.

Saltate a pie’ pari anche l’esfoliazione, specialmente se avete la pelle super delicata. La pelle si rinnova anche da sé, senza l’intervento di prodotti che agiscono per esfoliazione chimica o meccanica. E un altro passo si può evitare.

E l’idratazione? No, per il viso non si può proprio rinunciarvi. Si può però scegliere un prodotto che contiene tutto quello di cui abbiamo bisogno per non dover differenziare l’applicazione o sovrapporre più prodotti.

Aggiungete qualche goccia di olio di rosa alla crema idratante per renderla più nutriente e sceglietela sempre con fattore di protezione solare. E per il corpo? Se spalmarvi vi annoia a morte aggiungete olio di mandorle dolci al bagnoschiuma. Per uscire dalla doccia già idratate a dovere.

Anche il trucco si può semplificare eliminando primer, correttore e fondotinta in favore di una più versatile BB cream che funge anche da idratante e dona all’incarnato uniformità, luminosità e una leggera copertura.

Per i capelli, invece? Troppi lavaggi sono deleteri (per la salute dei capelli e per il nostro tempo). A meno che non frequentiate posti molto inquinati o non facciate sport tutti i giorni, limitatevi a due lavaggi a settimana. Se dovete comunque lavarli più spesso evitate di esagerare con i detergenti che possono diventare aggressivi.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/semplificare-beauty-routine_13733/feed/ 0