Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Thu, 08 Apr 2021 09:00:28 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.16 Ciclotte, la cyclette che non ti aspetti https://www.wellnessfarm.it/ciclotte_14177/ https://www.wellnessfarm.it/ciclotte_14177/#respond Thu, 08 Apr 2021 09:00:28 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14177 ... [continua a leggere]]]>

È una cyclette ma mica come tutte le altre: in un mondo che si affanna a cercare soluzioni sempre più hi-tech e salvaspazio Ciclotte arriva a sbaragliare tutta la concorrenza. Ed è anche così bella che se la lasci in salotto te lo arreda.

Basta con quelle orribili cyclette da nascondere appena finito l’allenamento, che occupano un sacco di spazio e sono davvero brutte da vedere, tanto da meritare giusto il ripostiglio. Ciclotte sembra una grossa ruota, per di più quasi del tutto trasparente.

L’idea era quella di reinventare un attrezzo ginnico spesso presente nelle nostre case perché fosse bello, funzionale, dotato della migliore tecnologia di cui siamo a conoscenza. E visto che ultimamente la palestra è solo un ricordo, perché non attrezzarsi?

È realizzata in Italia e può adattarsi a diversi tipi di allenamento dal momento che permette 5 posizioni diverse. E quando non la usi è così bella che la lasci lì dov’è, in bella vista, senza doverla nascondere. E pronta da usare ogni giorno.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/ciclotte_14177/feed/ 0
Quanto ci piace lo yogurt greco: benefici e virtù https://www.wellnessfarm.it/yogurt-greco_14173/ https://www.wellnessfarm.it/yogurt-greco_14173/#respond Thu, 01 Apr 2021 09:00:15 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14173 ... [continua a leggere]]]>

Di yogurt ce ne sono finché ne vuoi, puoi provare talmente tanti gusti, marche, consistenze da non finire virtualmente mai di scoprire. Eppure c’è uno yogurt a cui spesso torniamo, che sopra ogni altro amiamo: lo yogurt greco. Scopriamone i benefici e le virtù.

Al di là del gusto personale, si tratta di uno yogurt particolarmente denso e ricco che di solito è anche più grasso ma che ormai è presente sul mercato anche nelle varianti più magre. Contiene meno acqua rispetto ad altri yogurt ma al tempo stesso è ricco di nutrienti di qualità, a cominciare da proteine e calcio per proseguire con potassio, magnesio, vitamina A e vitamine del gruppo B.

È anche uno degli yogurt con meno carboidrati, almeno nella sua variante al naturale senza zuccheri aggiunti (se lo compri alla frutta il discorso cambia). E ovviamente è anche fonte di probiotici che fanno bene al nostro transito intestinale e aiutano anche il funzionamento del sistema immunitario.

Importantissimo: ha un elevato potere saziante grazie al suo apporto di proteine e grassi quindi è un ottimo alleato per chi segue una dieta e ritiene di avere sempre troppa fame. Ed essendo molto cremoso lo usi anche in cucina in alternativa a ingredienti più pesanti, come ad esempio la panna, oltre che in moltissime preparazioni come salse e dolci. Non solo a colazione, insomma.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/yogurt-greco_14173/feed/ 0
Si chiama Arena, è la palestra in una scatola https://www.wellnessfarm.it/arena-palestra_14170/ https://www.wellnessfarm.it/arena-palestra_14170/#respond Tue, 30 Mar 2021 09:00:15 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14170 ... [continua a leggere]]]>

È una scatola nera, essenziale ed elegante, e senza vederla in azione viene un dubbio: ma di cosa si tratterà mai? È una stazione di allenamento e le foto ne svelano subito destinazione e scopi. Si chiama Arena, puoi considerarla una palestra in una scatola.

Visto che abbiamo dovuto arrangiarci facendo sport in casa con le palestre chiuse da mesi e non sempre la possibilità di allenarsi all’aperto, Arena risponde alle nuove esigenze offrendosi come una palestra super compatta.

Essendo facile da spostare e riporre, occupando poco spazio e avendo potenzialità che non sospetti a prima vista, è davvero la soluzione che stavamo aspettando. Come funziona? Controlli la resistenza tramite un’app e te ne servi per decine di esercizi diversi. Anzi, centinaia.

È possibile infatti strutturare un vero e proprio piano di allenamento combinando oltre 300 movimenti. Puoi fare cardio, pesi, HIIT e molti altri tipi di allenamento, secondo le tue esigenze specifiche. E quando hai finito spingi la scatola sotto il letto e non lasci in giro tappetino, pesetti, corde, elastici… è tutto lì!

]]>
https://www.wellnessfarm.it/arena-palestra_14170/feed/ 0
Fanoo, il dispositivo che monitora la tua salute https://www.wellnessfarm.it/fanoo-il-dispositivo-che-monitora-la-tua-salute_14166/ https://www.wellnessfarm.it/fanoo-il-dispositivo-che-monitora-la-tua-salute_14166/#respond Thu, 25 Mar 2021 09:00:27 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14166 ... [continua a leggere]]]>

Il progetto fa capo alla Iran University of Science and Technology ed è una di quelle cose che sa unire design, tecnologia e cura del benessere. Si chiama Fanoo ed è un rilevatore di salute. Che però ha una forma divertente ed è anche una lampada e un minuscolo giardino.

L’idea è partita dalla necessità di creare dispositivi di assistenza per le persone anziane che siano accessibili, intuitivi, semplici da usare. E in questo caso anche camuffati da un accessorio che pare tutt’altro visto che nella parte inferiore ospita una piantina mentre la parte superiore è appunto una lampada staccabile.

La struttura è in pino naturale mentre il resto è in sughero, il che prosegue con la scelta di materiali naturali ma dà anche all’insieme un’aria molto morbida e originale. Sulla parte superiore della lampada c’è un tasto di emergenza tramite cui si richiede l’assistenza medica.

La tecnologia integrata inoltre tiene traccia dello stato di salute tracciando le abitudini del sonno e l’umore. La lampada dal canto suo si può regolare nell’intensità e staccare per portarla con sé quando è necessario alzarsi di notte, per esempio.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/fanoo-il-dispositivo-che-monitora-la-tua-salute_14166/feed/ 0
Sedia a inversione yoga, perché usarla e come sceglierla https://www.wellnessfarm.it/sedia-a-inversione-yoga-perche-usarla-e-come-sceglierla_14163/ https://www.wellnessfarm.it/sedia-a-inversione-yoga-perche-usarla-e-come-sceglierla_14163/#respond Tue, 23 Mar 2021 09:00:54 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14163 ... [continua a leggere]]]>

Se ne parla da qualche anno, quando FeetUp per primo lanciò la sua sedia a inversione che permette di eseguire sirsasana, ma anche altre posizioni yoga invertite, molto più comodamente che contando solo sulle proprie braccia e su una forza costruita gradualmente.

Questo genere di sgabello consente di praticare le posture invertite in modo più comodo e sicuro, oltre che correttamente anche senza l’aiuto di un insegnante. Resta il dubbio se abbia senso praticarle con l’aiutino, senza aver effettivamente costruito forza ed equilibrio per eseguirle da soli senza un attrezzo specifico.

Ma vediamo nello specifico di cosa si tratta. Generalmente la struttura è in legno, ma può essere anche di metallo, con una imbottitura superiore e una scanalatura che consente di appoggiare le spalle e inserire il collo per garantire il migliore sostegno alla testa.

La sedia a inversione va scelta con cura per evitare prodotti scadenti che possono inficiare la riuscita della posizione dunque la sicurezza del corpo o addirittura farci rischiare di cadere. Normalmente supportano tra 150 e 200 kg e questo è un dettaglio da controllare bene prima di acquistarne una.

Quale comprare? FeetUp, con design tedesco e manifattura artigianale, è stato il primo a proporre questo attrezzo. Viene fornito con un piccolo manuale che illustra come eseguire più di 100 esercizi in modo da massimizzare la spesa utilizzandolo in molti modi. Costa 139 euro.

Più economica la proposta di Longzhou che sceglie la struttura in acciaio e costa poco meno di 64 euro. Con una cifra che è una via di mezzo tra le due precedenti si può acquistare una sedia con materiali ecologici e imbottitura in spugna ad alta densità che garantisce un buon supporto alle spalle. Costa poco più di 100 euro.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/sedia-a-inversione-yoga-perche-usarla-e-come-sceglierla_14163/feed/ 0
Kimjaly, la linea sostenibile che Decathlon dedica allo yoga https://www.wellnessfarm.it/kimjaly-decathlon-dedica-yoga_14160/ https://www.wellnessfarm.it/kimjaly-decathlon-dedica-yoga_14160/#respond Thu, 18 Mar 2021 09:00:48 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14160 ... [continua a leggere]]]>

Non è una novità in assoluto, già Decathlon aveva una linea di accessori e abbigliamento dedicati allo yoga, ma stavolta parliamo di una collezione immaginata di sana pianta ed esclusivamente per la pratica di questa disciplina.

Si chiama Kimjaly che deriva dall’unione delle due parole sanscrite kimjala e yuj, letteralmente fiore di loto e yoga. L’idea è quella di tornare alle radici stesse dello yoga e offrire una selezione ecosostenibile.

Tutti i materiali usati infatti sono ecologici, sia per i tappetini, i cuscini e tutti gli altri accessori che per quanto riguarda l’abbigliamento vero e proprio, dalle felpe ai leggings passando per top, maglie, calze. E borse.

Tutto è studiato per offrire traspirazione e performance tecnica, libertà di movimento e naturalezza, anche nella scelta dei colori che sono volutamente tenui opppure basici. La collezione è pensata sia per lui che per lei e c’è anche qualche pezzo specifico per le donne in gravidanza.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/kimjaly-decathlon-dedica-yoga_14160/feed/ 0
Lifesum, l’app che ti aiuta a mangiare meglio https://www.wellnessfarm.it/lifesum-app_14156/ https://www.wellnessfarm.it/lifesum-app_14156/#respond Tue, 16 Mar 2021 09:00:23 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14156 ... [continua a leggere]]]>

Se delle mille diete online che rincorrono le mode non ti fidi e hai solo bisogno di rimettere ordine nella tua alimentazione senza bisogno di rivolgerti a un nutrizionista, allora può esserti utile un’app che ti dà un aiuto nel tenere traccia di come mangi.

Si chiama Lifesum, è in italiano ed è gratuita – ma si può fare un upgrade aderendo al programma Premium che estende le funzioni, anche se la versione free è già molto completa e utilissima. Funziona come un diario alimentare vero e proprio su cui segnare ogni cosa che si mangia.

Dopo aver creato un profilo inserendo i propri dati biometrici, gli obiettivi di peso e alcune abitudini di vita, l’app ti chiede che tipo di alimentazione vuoi seguire e stabilisce una media calorica giornaliera adeguata.

A questo punto non resta che segnare ogni giorno cosa si mangia a colazione, pranzo, cena e spuntino cercando di mantenere in equilibrio i macronutrienti e distribuire correttamente le calorie. È facilisismo con l’aiuto dell’app che indica con una grafica molto intuitiva e divertente quali alimenti sono migliori di altri.

Tiene traccia anche dell’attività fisica e della quantità di acqua e fornisce un aiuto anche se si vuole, per esempio, cercare di mangiare più pesce nell’arco della settimana, o se si è vegani e si opta per quel tipo di alimentazione.

Con l’upgrade alla versione Premium si ha accesso anche a dati più specifici suoi singoli alimenti – oltre a calorie e macronutrienti – e a una serie di diete articolate su tre settimane con tanto di lista della spesa e ricette.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/lifesum-app_14156/feed/ 0
La musica di sottofondo ci aiuta a essere produttivi? https://www.wellnessfarm.it/musica-sottofondo-produttivi_14153/ https://www.wellnessfarm.it/musica-sottofondo-produttivi_14153/#respond Thu, 11 Mar 2021 09:00:27 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14153 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo bene quanto la musica di sottofondo possa agire da stimolo sensoriale e lo sappiamo così bene per esserne generalmente vittima: quando siamo nei supermercati o centri commerciali, per esempio, la musica è imposta. Ma sappiamo pure che può darci la carica quando facciamo sport o aiutarci a rilassarci durante la meditazione (e in quel caso la scegliamo noi).

Oggi la domanda è: può effettivamente aiutarci a essere più produttivi? Stando alle numerose playlist a tema che si trovano su YouTube o Spotify si direbbe di sì. Abbondano le raccolte di brani “per concentrarsi” o “per lavorare e studiare”. Ma sono davvero efficaci come dicono?

In realtà numerosi studi scientifici hanno evidenziato che spesso la musica di sottofondo riduce le nostre capacità di concentrazione. Una ricerca inglese ha analizzato l’impatto della musica di sottofondo sulla capacità di concentrarsi, interpretare un testo ed esprimere creatività. Gli psicologi coinvolti nel progetto hanno scoperto che la musica di sottofondo pregiudica l’attenzione e la concentrazione.

Resta vero che dipende dal volume, dal tipo di musica e da quanto sia ripetitiva. Certi tipi di rumore di sottofondo, non ben distinguibili, hanno invece mostrato di incentivare la creatività e il rendimento. E poi dipende anche dalla fase creativa in cui ci troviamo effettivamente: se stiamo lavorando magari ci distrae ma se stiamo elaborando un’idea nella sua fase iniziale può invece aiutarci a essere più creativi. Insomma alla fine una risposta univoca non c’è davvero: funziona quel che va bene per te.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/musica-sottofondo-produttivi_14153/feed/ 0
Vitamina K, perché è importante e dove trovarla https://www.wellnessfarm.it/vitamina-k_14149/ https://www.wellnessfarm.it/vitamina-k_14149/#respond Tue, 09 Mar 2021 09:00:45 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14149 ... [continua a leggere]]]>

Benché meno nota delle sue colleghe più chiacchierate, specialmente le vitamine A, B e C, la vitamina K è estremamente importante per il nostro benessere e imparare a conoscerla ci aiuterà a portare in tavola un’alimentazione più equilibrata.

La sua importanza è per esempio cruciale nella coagulazione del sengue oltre che nella corretta distribuzione del calcio nell’organismo, eliminandone nel contempo l’eccesso dove non necessario. Favorisce anche l’assorbimento della vitamina D, che a sua volta ha effetti positivi sulla salute delle ossa.

Ce n’è abbastanza per prestarle l’attenzione che non le abbiamo mai riservato prima. Ma dove si trova? Essendo una vitamina liposolubile si tende a pensare che si possa trovare in alimenti con una consistente frazione grassa e invece no. Sono soprattutto le verdure a foglia verde a esserne ricche.

In pole position stanno indubbiamente i broccoli, seguiti a ruota da cavoli, bietole spinaci e tutte le altre verdure con una buona pigmentazione verde. Il consiglio è di consumarle con un cucchiaio di olio d’oliva, o magari insieme a dell’avocado, ambedue ricchi di grassi di buona qualità. In questo modo si favorisce l’assorbimento della vitamina che per l’appunto è liposolubile.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/vitamina-k_14149/feed/ 0
Per dormire meglio inizia dalla tavola https://www.wellnessfarm.it/per-dormire-meglio-inizia-dalla-tavola_14146/ https://www.wellnessfarm.it/per-dormire-meglio-inizia-dalla-tavola_14146/#respond Thu, 04 Mar 2021 09:00:36 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14146 ... [continua a leggere]]]>

Ci facciamo caso meno del dovuto ma è dimostrato che la dieta ha una sua influenza sulla qualità del sonno. Se dormire bene è essenziale per la salute quanto mangiare correttamente e fare un po’ di moto, allora dobbiamo cercare di migliorare al massimo la qualità del riposo. Le tre cose sono strettamente legate.

Sappiamo già che se facciamo una cena troppo pesante non riposiamo bene. Ma ci sono anche altre conseguenze non legate per forza a una cena eccessivamente ricca. È vero che evitare cibi troppo processati è un primo passo, anche perché i valori nutrizionali sono inferiori rispetto ai cibi freschi. Ma ci sono altre strategie da utilizzare per domire meglio iniziando dalla tavola.

Oltre a evitare i prodotti industriali optando per cibi freschi e non processati, è utile ridurre gli zuccheri aggiunti. Anche distribuire meglio i macronutrienti ci aiuta a regolare il sonno: consumare meno calorie derivanti da grassi e carboidrati induce un sonno migliore. Attenzione, non vanno eliminati, solo ridotti in favore di un migliore apporto proteico calibrando le proporzioni.

Carne magra, legumi, pesce, uova, noci e semi non solo forniscono una buona quota proteica ma offrono anche triptofano, precursore della serotonina e delle melatonina che promuovono la corretta regolazione del sonno.

I carboidrati sono come noto la principale fonte di energia ma vanno scelti bene evitando zuccheri e farine raffinate per preferire cereali integrali ricchi di fibre oltre a frutta e verdure, nella quantità delle cinque porzioni al giorno consigliate. Anche in forma di smoothie, centrifugati, spremute.

Il consumo di alcol va ridotto al minimo, se non eliminato del tutto. Una maggiore assunzione di alcol è associata a una riduzione della durata del sonno oltre che ad una peggiore qualità del riposo. Vanno evitate anche le bibite zuccherate.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/per-dormire-meglio-inizia-dalla-tavola_14146/feed/ 0
Infusi rilassanti: ma funzionano davvero? https://www.wellnessfarm.it/infusi-rilassanti-ma-funzionano-davvero_14139/ https://www.wellnessfarm.it/infusi-rilassanti-ma-funzionano-davvero_14139/#respond Tue, 02 Mar 2021 09:00:08 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14139 ... [continua a leggere]]]>

Sappiamo bene quanto lo stress di ogni giorno influisca sulla qualità del nostro sonno, ma se non dormiamo bene stiamo ancora peggio. Quando ci sembra di essere bloccati in un circolo vizioso ci rivolgiamo a soluzioni più o meno efficaci nel tentativo di ridurre lo stress e dormire meglio.

Tra queste soluzioni ci sono spesso gli infusi rilassanti che dovrebbero aiutarci a riposare meglio. Sempre meglio che ricorrere ai farmaci, ci diciamo, ma sono davvero efficaci? Funzionano veramente?

Non ci sono evidenze scientifiche che possano dimostrarlo in modo incontrovertibile ma una sapienza antica attribuisce a molte piante virtù potenti. C’è però sempre da considerare che alcune piante hanno anche possibili effetti collaterali.

Insomma è un campo minato e bisogna affidarsi agli infusi con cautela. Non è detto che naturale sia comunque innocuo. Tenendo sempre presente che in caso di patologie va sempre consultato prima il medico, scopriamo quali sono gli infusi più utili per rilassarsi prima di andare a letto.

Indubbiamente spicca tra le opzioni la melissa, a volte miscelata a un po’ di valeriana per potenziarne gli effetti. Utile anche un infuso di luppolo dalle proprietà calmanti. Per alleviare l’ansia e i conseguenti disturbi del sonno può aiutarci anche l’infuso di giuggiolo. Si può usare miscelato a luppolo e valeriana.

Ben noti sono gli effetti positivi della lavanda sul riposo, tanto che spesso ne spruzziamo un po’ sul cuscino o le lenzuola. Si può anche berne un infuso, magari miscelandolo a lavanda e camomilla. L’ideale è prendere l’infuso che avete scelto circa un’ora prima di andare a dormire, evitando in quello spazio di tempo di dedicarvi ad attività intense. Anche la routine che precede il riposo deve essere lenta, dolce e rilassante per favorire il passaggio dalla veglia al sonno.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/infusi-rilassanti-ma-funzionano-davvero_14139/feed/ 0
Zero Training, cos’è e perché ti bastano 5 minuti al giorno https://www.wellnessfarm.it/zero-training_14136/ https://www.wellnessfarm.it/zero-training_14136/#respond Thu, 25 Feb 2021 09:00:22 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14136 ... [continua a leggere]]]>

Hai mai sentito parlare di Zero Training? È un nuovo sistema di condizionamento fisico che si basa su esercizi di respirazione e stretching e promette risultati pazzeschi con poco sforzo e cinque minuti appena di pratica quotidiana.

No, non è uno sport che ti garantisce perdita di peso, tonificazione, costruzione di muscoli. Non è quel tipo di disciplina. Ma di sicuro ti offre un approccio più attento al tuo corpo, ti insegna ad ascoltarlo. Un po’ come fa lo yoga, in fondo. Ma yoga non è.

L’autrice dei metodo, Tomomi Ishimura, lo ha spiegato nel suo libro. L’idea di fondo è riportare il corpo alla sua posizione iniziale, o posizione zero, attraverso un lavoro che rende possibile resettarlo in modo da sciogliere, con il tempo, tensioni e dolori articolari.

Il programma si fonda su cinque esercizi di stretching e uno di tonificazione. Ci si concentra di volta in volta su cinque parti del corpo – collo, spalle, schiena, fianchi e piedi. Sono i punti chiave che secondo l’autrice ci consentono di tornare alla posizione zero.

Ma com’è possibile che bastino cinque minuti e nessuno sforzo? Puzza un po’, specialmente a chi si è sempre allenato sputando sangue e sudore. Il motivo per cui si può affermare che bastano pochi minuti e poco sforzo è che non si tratta di una disciplina con lo scopo di lavorare i muscoli, perdere peso e tonificare, appunto. L’obiettivo è quello di ritrovare la postura corretta. Ogni giorno, un piccolissimo passo per volta.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/zero-training_14136/feed/ 0