Wellness Farm https://www.wellnessfarm.it La fabbrica del benessere Thu, 14 Jan 2021 09:00:40 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.16 StrongBoard, allena l’equilibrio e la forza https://www.wellnessfarm.it/strongboard-allena-lequilibrio-e-la-forza_14092/ https://www.wellnessfarm.it/strongboard-allena-lequilibrio-e-la-forza_14092/#respond Thu, 14 Jan 2021 09:00:40 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14092 ... [continua a leggere]]]>

Allenarsi dentro casa, che ci piaccia o no, è diventata la nuova regola. A meno che non si disponga di uno spazio all’aperto sicuro, dove poter praticare sport in solitudine e vicino casa, ammesso che il tempo atmosferisco sia clemente, diventa obbligatorio trovare il modo di farlo a casa.

StrongBoard viene in auto. È l’ultima novità per allenarsi in modi molti diversi lavorando sull’equilibrio, la propriocezione, la forza. Si tratta di una balance board sospesa che richiede l’attivazione di molti muscoli anche solo per starci seduti sopra. E poi si può usare anche in molti altri modi.

La sua versatilità, insieme alla sua semplicità, ne fa un’ottima alleata per la nostra forma fisica. Lavora sulla forza del core, sulla flessibilità, su parti specifiche del corpo a seconda di come si usa. E, ovviamente, sull’equilibrio.

Puoi usarla da sola per lavorare su aspetti specifici del tuo corpo oppure combinarla ad altri tipi di allenamento usandola come un attrezzo insieme ad altri o come lavoro aggiuntivo alla fine della tua sessione di allenamento.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/strongboard-allena-lequilibrio-e-la-forza_14092/feed/ 0
Come dire addio allo zucchero https://www.wellnessfarm.it/addio-zucchero_14088/ https://www.wellnessfarm.it/addio-zucchero_14088/#respond Mon, 11 Jan 2021 09:00:57 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14088 ... [continua a leggere]]]>

Anche quando limitiamo lo zucchero semplice, è difficile liberarsi del tutto degli zuccheri aggiunti che attentano alla nostra dieta e alla salute del nostro organismo. Ecco qualche consiglio per dire addio allo zucchero come primo passo di un nuovo stile di vita da cominciare insieme al nuovo anno.

Per prima cosa è utile identificare dove si trova. Possiamo capire quanto zucchero aggiunto consumiamo giornalmente tenendo un semplice diario di quello che mangiamo e beviamo nell’arco di 24 ore.

Per scoprire dove si annida lo zucchero aggiunto quasi sempre basta guardare quali alimenti e bevande industriali consumiamo e consultarne le etichette. Una volta individuate le fonti si può decidere di tagliarle totalmente, sostituirle con qualcosa di più sano o almeno ridurne le dosi.

Se lo zucchero aggiunto proviene da bevande, è bene tagliare del tutto ogni bibita che ne contenga alte dosi. Purtroppo spesso lo zucchero aggiunto è presente in quantità anche nei succhi di frutta che ci vengono spacciati per salutari. Occhio all’etichetta. Nel dubbio preferite sempre l’acqua semplice o una spremuta fatta in casa.

Per dolcificare tisane, tè o anche i dolci stessi prediligi il miele al posto dello zucchero. Ed evita anche in questo caso i dolci industriali. Meglio una ciambella fatta in casa, se si ha il tempo di prepararla in anticipo per le colazioni della settimana.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/addio-zucchero_14088/feed/ 0
I cibi che contengono più acqua: come mantenersi idratati anche in inverno https://www.wellnessfarm.it/cibi-che-contengono-piu-acqua_14085/ https://www.wellnessfarm.it/cibi-che-contengono-piu-acqua_14085/#respond Thu, 07 Jan 2021 09:00:22 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14085 ... [continua a leggere]]]>

D’estate è più facile per tutti bere più spesso, consumare più frutta, idratarsi con maggiore facilità. D’inverno invece si fa più fatica, sia a bere che a mangiare frutta e verdure in quantità. Ecco allora una serie di alimenti naturalmente ricchi di acqua che ci aiutano a mantenerci idratati a tavola.

Bere acqua va comunque in cima alla lista, ma possono venirci in aiuto anche infusi, tè e tisane. Allo scopo sono ottime anche zuppe, minestroni, vellutate e tutte le preparazioni con una componente acquosa. Magari non ci fai caso ma ti stai già idratando anche così.

Bisogna però sforzarsi quanto possibile anche di consumare frutta e verdura anche se una minore disponibilità – e magari la preferenza di piatti caldi più sostanziosi – può indurci a trascurare questo lato dell’alimentazione.

Peperoni e verdure a foglia verde sono ricchissimi di acqua oltre che di vitamine preziose. Se non ti viene voglia di farne insalate aggiungile all’aperitivo, al minestrone, alla vellutata. O saltale in padella. Un’alternativa? I carciofi!

Utili ai nostri scopi sono senz’altro gli agrumi che nella stagione invernale abbondano e offrono una vera carica di acqua oltre che di vitamina C. Limoni, arance, mandarini, pompelmi e tutte le altre varietà di agrumi puoi consumarli anche in preparazioni inaspettate, insalate incluse.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/cibi-che-contengono-piu-acqua_14085/feed/ 0
Quattro consigli per creare la routine di allenamento a inizio anno https://www.wellnessfarm.it/quattro-consigli-creare-routine-allenamento_14081/ https://www.wellnessfarm.it/quattro-consigli-creare-routine-allenamento_14081/#respond Tue, 05 Jan 2021 09:00:22 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14081 ... [continua a leggere]]]>

Quest’anno in tanti hanno preferito non formulare buoni propositi dal momento che l’anno scorso ci si è messa anche la pandemia a far saltare tutti i piani. Se però tra i buoni propositi dell’inizio 2021 hai previsto anche l’immancabile remise en forme, ecco quattro consigli per creare la tua routine di allenamento e non mollare dopo la prima settimana.

Per quanto si possano avere in antipatia i buoni propositi, che vengono abbandonati lesti, è sempre utile porsi un obiettivo e dirsi a voce alta le proprie intenzioni. Ci motivano, ci danno la spinta a iniziare. Per continuare poi serve la buona volontà, ma il primo passo è spesso il più difficile da compiere.

Disciplina, non solo motivazione

È proprio questo che ti serve, la disciplina. La motivazione è sempre potentissima nei primi giorni, ma quando inizia a scemare, si torna al lavoro, si ha meno tempo e scarsa voglia… come fare? La motivazione è un motore potente a breve termine, poi deve subentrare qualcosa di più duraturo trovando un compromesso tra mille impegni, scarsa volontà e determinazione ad andare avanti.

Prepara in anticipo la borsa

Finché le palestre sono chiuse c’è poco da fare, bisogna che la motivazione e la disciplina vengano da dentro e non da un impegno esterno (cioè aver pagato un mensile). Ma il consiglio resta valido: prepara in anticipo tutto quello che ti serve per allenarti. Tienilo di fianco al letto se ti alleni appena alzato o nel bagagliaio dell’auto se lo fai dopo il lavoro.

“Non fa per me” non esiste

I limiti che crediamo di avere quasi sempre ce li imponiamo da soli. Non esiste alcuna disciplina che non faccia per noi. Così come non esiste stile di vita, abitudine, obiettivo che non si possano integrare nella propria quotidianità, se ci sono voglia di mettersi alla prova, desiderio di imparare, bisogno di nuovi orizzonti.

Allenati con chi ha lo stesso obiettivo

Allenarsi insieme a un amico è sempre una scelta vincente per motivarsi a vicenda, darsi un impegno da rispettare e divertirsi insieme anche durante la fatica. Ma se il tuo amico ha obiettivi diversi la faccenda fallirà rapidamente. Scegli con cura la persona con cui condividere la routine in modo che possa durare.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/quattro-consigli-creare-routine-allenamento_14081/feed/ 0
Questo smartwatch ha il display su un’unica schermata https://www.wellnessfarm.it/questo-smartwatch-ha-il-display-su-ununica-schermata_14076/ https://www.wellnessfarm.it/questo-smartwatch-ha-il-display-su-ununica-schermata_14076/#respond Tue, 29 Dec 2020 09:00:41 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14076 ... [continua a leggere]]]>

Se da una parte gli schermi dei telefoni si fanno sempre più grandi, al contrario gli smartwatch si rimpiccioliscono. I wearable li vogliamo piccoli e leggeri ma non è sempre facile leggere gli schermi. Soprattutto se ce ne serviamo per lo sport e vorremmo avere tutti i dati sott’occhio anche mentre corriamo, senza rischiare di inciampare perché dobbiamo leggere minuscoli numeri.

L’idea di Rohit Kartha cambia le cose perché crea uno smartwatch con lo schermo sottilissimo ma lungo su cui puoi avere più informazioni disponibili su una sola schermata. Senza perdere il vantaggio di un accessorio compatto né la praticità di indossare un bracciale sottile.

Anziché dover scrollare tra varie pagine, basta un colpo d’occhio per visualizzare tutti i dati contemporaneamente. E lo schermo non è un ingombrante display rettangolare o quadrato ma segue l’andamento del bracciale in gomma flessibile.

Così neanche si graffia né rischia di rompersi in caso di urti accidentali perché è inglobato nel bracciale stesso da cui non sborda minimamente. E poi l’insieme è anche esteticamente gradevole, la qual cosa non guasta mai.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/questo-smartwatch-ha-il-display-su-ununica-schermata_14076/feed/ 0
Come si tiene in forma Jennie delle Blackpink? Con pilates e aeroyoga https://www.wellnessfarm.it/jennie-blackpink-pilates-aeroyoga_14073/ https://www.wellnessfarm.it/jennie-blackpink-pilates-aeroyoga_14073/#respond Tue, 22 Dec 2020 09:00:40 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14073 ... [continua a leggere]]]>

Le Blackpink, composte da Jisoo, Rosé, Lisa e Jennie, sono il gruppo K-Pop del momento. Oltre a cantare ballano e mostrano di essere super fit nelle loro coreografie. Come fanno? Lo svela Jennie che racconta come fa a tenersi in forma.

Ammette di seguire un regime alimentare preciso, senza sgarri, ma si allena anche con la supervisione di una personal trainer che le fa fare pilates con macchine. Così si garantisce tonicità massima e la massima flessibilità. Che sul palco, durante le coreografie, risulta indispensabile.

Non salta un solo giorno di allenamento, come ha fatto sapere sul suo account Instagram. Il segreto? Le piace, quindi lo fa volentieri, che poi è l’unico modo per essere costanti con lo sport. Jennie però non si limita al pilates, pratica anche yoga e lo fa insieme a Rosé. Un tipo di yoga sospeso, che si chiama areoyoga.

Si pratica sospesi su fasce e corde legate al soffitto in modo da attenuare la gravità – motivo per cui la disciplina si chiama anche anti-gravity. I benefici sono una maggiore consapevolezza del proprio corpo e un lavoro profondo sulla coordinazione.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/jennie-blackpink-pilates-aeroyoga_14073/feed/ 0
Metodo Galloway, cos’è e perché ti può essere utile per migliorare nella corsa https://www.wellnessfarm.it/metodo-galloway_14069/ https://www.wellnessfarm.it/metodo-galloway_14069/#respond Thu, 17 Dec 2020 09:00:33 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14069 ... [continua a leggere]]]>

Hai mai sentito parlare del metodo Galloway per allenarti a correre lunghe distanze in modo progressivo ed efficace? Se hai scoperto da poco le gioie della corsa, oppure sei un runner da tempo e cerchi un modo per dare una svolta ai tuoi risultati, forse è il metodo che fa per te.

Di cosa si tratta, precisamente? Di un sistema che adatta l’interval training, con l’alternanza di corsa e camminata, a chi si allena a percorrere lunghe distanze. Ha dato ottimi risultati a runner che se ne servono da anni sin da quando l’ex atleta olimpico Jeff Galloway lo mise a punto nel 1976.

Ecco come funziona: si combinano, secondo il proprio ritmo e in quanto tempo vogliamo correre una certa distanza, una alternanza di corsa e camminata pianificata in modo da ottenere benefici concreti in poco tempo. Usando i muscoli in modo diverso quando camminiamo e corriamo, ci si allena contemporaneamente in modi diversi e si diminuisce lo stress muscolare favorendo una migliore gestione dell’energia e anche un recupero più veloce.

Lo schema di intervalli cambia a seconda delle proprie esigenze e secondo i valori detti sopra: in quanto tempo desideriamo coprire una certa distanza e il nostro ritmo. In ogni caso i tempi di recupero camminati sono sempre molto corti eppure già efficaci.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/metodo-galloway_14069/feed/ 0
Dire addio ai mal di testa con il daith piercing: quanto c’è di vero https://www.wellnessfarm.it/mal-di-testa-daith-piercing_14066/ https://www.wellnessfarm.it/mal-di-testa-daith-piercing_14066/#respond Tue, 15 Dec 2020 09:00:31 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14066 ... [continua a leggere]]]>

Chi soffre di mal di testa sa bene quale supplizio sia dovervi fare i conti, e fare i conti anche con chi non può comprendere quanto possa essere invalidante. Le emicranie ricorrenti riguardano soprattutto le donne tra i 25 e i 55 anni e spesso sono accompagnate anche da nausee, sudori, eccessiva sensibilità alla luce. Possono durare ore ma anche giorni. Insomma, un incubo.

Gira da qualche tempo una teoria secondo cui un certo tipo di piercing sarebbe utile a ridurre o addirittura fare sparire le emicranie. Ma ha davvero senso? Può servire? Quanto c’è di vero, insomma? O è l’ennesima leggenda metropolitana che accende le speranze e poi le delude?

La verità è chi soffre di emicranie violente non può fare a meno di sperare nei rimedi miracolosi dopo averle provate davvero tutte per attenuare il disagio. È per questo che forse l’idea ha avuto una certa risonanza. Ma di cosa si tratta? Di un piercing, per l’appunto, su un punto preciso dell’orecchio.

Si chiama daith piercing e si basa sul principio dell’agopuntura. Le emicranie forse non spariranno ma la promessa è che verranno attenuati i sintomi che produce. Il punto dell’orecchio su cui si pratica, come si vede in foto, è un lembo di cartilagine interna.

L’idea risale al 2015 quando un medico del Minnesota esperto nella terapia del dolore suggerì sul suo blog questo espediente fondato sull’agopuntura, che a tutt’oggi è considerata alla stregua di medicina alternativa senza avallo scientifico.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/mal-di-testa-daith-piercing_14066/feed/ 0
Idee regalo di Natale per amanti della corsa https://www.wellnessfarm.it/idee-regalo-di-natale-per-amanti-della-corsa_14063/ https://www.wellnessfarm.it/idee-regalo-di-natale-per-amanti-della-corsa_14063/#respond Thu, 10 Dec 2020 09:00:48 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14063 ... [continua a leggere]]]>

Con le palestre chiuse per la pandemia c’è rimasto poco margine di manovra se vogliamo tenerci in forma nonostante tutto. Tra chi si allena a casa da solo e chi ha trovato un corso online efficace c’è anche chi ha scoperto o riscoperto le gioie della corsa. È un’attività semplice, alla portata di tutti, che non richiede spese ma solo la buona volontà.

Visto che si avvicinano le feste natalizie perché non pensare a una selezione di regali a tema? Da fare a chi, tra amici o familiari, ha scoperto la corsa da poco o magari a se stessi se si vuole sperimentare per la prima volta o ricominciare dopo tanto tempo.

La prima e in realtà forse unica cosa necessaria per approcciarsi alla corsa è un buon paio di scarpe. Improvvisare con scarpe non adatte può procurare fastidi o veri e propri danni alle articolazioni quindi la calzatura va scelta con cura. Tra i migliori modelli sul mercato attuale ci sono le Nike React Infinity Run e le Nike Zoom Pegasus Turbo 2 oppure, scegliendo tra altre marche, le UltraBoost 20 di Adidas, le FuelCell TC di New Balance o le Gel-Nimbus 22 di Asics.

Se non ti va di avventurarti nella scelta delle scarpe, che è sempre meglio provare, si può scegliere un accessorio hi-tech per monitorare tutti i valori dell’attività sportiva. Si va da un semplice activity tracker che tiene conto di tutti i valori base fino ad accessori molto più evoluto come il Garmin Forerunner 45 pensato proprio per gli appassionati di corsa. Una buona via di mezzo può essere il Polar Vantage M.

Se preferisci cercare il tuo regalo tra l’abbigliamento puoi optare per abbigliamento tecnico, magari per una buona maglia termica per stare al caldo anche quando il gelo del mattino non perdona. O scegliere una giacca esterna dotata di cappuccio, eccellente per proteggere da vento e pioggia restando leggeri. Scelte sempre azzeccate, utili e anche più economiche sono calze tecniche o elementi catarifrangenti da legarsi al braccio o alle caviglie per essere visibili anche quando fa buio.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/idee-regalo-di-natale-per-amanti-della-corsa_14063/feed/ 0
Kondition, la panca per allenarsi che arreda e non ti lascia tutto in disordine https://www.wellnessfarm.it/kondition-panca-per-allenarsi_14059/ https://www.wellnessfarm.it/kondition-panca-per-allenarsi_14059/#respond Thu, 03 Dec 2020 09:00:43 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14059 ... [continua a leggere]]]>

Sembra concepita dall’Ikea e invece per questa volta l’Ikea non c’entra proprio niente. Si tratta della panca per allenarsi con i pesi più bella che vedrai mai. Si chiama Kondition e sì, si ispira a un pezzo di arredamento perché possa restarsene anche in bella vista dentro casa.

Il problema delle attrezzature sportive in casa è quasi sempre quello: ingombrano, sono davvero antiestetici e restano spesso in mezzo se ci si allena regolarmente ma non si dispone di uno spazio dedicato. E non si ha voglia di riporli ogni volta per tirarli fuori un’altra volta solo poche ore dopo.

Kondition risolve tutti questi problemi in un sol colpo perché oltre a essere funzionale è indubbiamente bella. E si declina anche in diversi colori per adattarsi alle proprie preferenze oltre che al proprio arredo.

L’ha immaginata Olivier Perretta che ha voluto un design lineare e pulito. È una vera e propria workout station con tutto il necessario, versatile, solida e friendly ma anche sicura perché alla fine dell’allenamento potete riporre tutto nei vani interni senza lasciare in giro nulla che possa provocare incidenti, per esempio con i bambini di casa.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/kondition-panca-per-allenarsi_14059/feed/ 0
Consigli per allenarsi all’aperto quando fa freddo https://www.wellnessfarm.it/allenarsi-aperto-freddo_14056/ https://www.wellnessfarm.it/allenarsi-aperto-freddo_14056/#respond Tue, 01 Dec 2020 09:00:34 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14056 ... [continua a leggere]]]>

La verità è che già la buona volontà latita, poi ci si mette anche il freddo e allora l’allenamento all’aria aperta va dritto a farsi benedire. Ma con qualche accortezza, a patto che ci si metta un po’ di impegno, si può continuare ad allenarsi fuori anche in pieno inverno. E visto che le palestre sono chiuse, al momento è anche l’unica opzione praticabile.

Fare sport all’aperto poi ha indubbi benefici anche su altri aspetti, non direttamente correlati alla forma fisica. Ci consente di uscire di casa in un periodo in cui lo facciamo solo per fare la spesa o andarci a chiudere a lavoro e ci consente di riconnetterci con la natura se si ha la fortuna di vivere in campagna o nei pressi di un parco, oppure del mare.

E poi le attività che si possono fare all’aperto sono tante: camminare o correre, certo, ma anche bici e yoga. È vero che il freddo può abbassare il nostro rendimento sportivo ma il piacere di allenarsi sotto il cielo dove lo metti?

Bisogna però prestare attenzione a una fase di riscaldamento più accurata in modo da evitare il rischio di strappi muscolari o stiramenti, mai gradevoli né graditi. E va anche mantenuta costante la temperatura del corpo durante l’allenamento anche per non prendersi un raffreddore. Quindi coprirsi bene, non solo il corpo ma anche le estremità che tendono a restare più fredde e disperdere calore. Quindi scegli un buon paio di guanti e copri bene anche la testa. Opta per tessuti tecnici traspiranti.

Un’altra buona scelta è quella di uscire a fare sport, se lavoro e altri impegni lo consentono, nelle ore centrali della giornata che sono le più calde. Anche verificare con cura le previsioni del tempo evita brutte sorprese. Sport all’aperto sì, ma senza ritrovarsi nel bel mezzo di una tempesta.

Sempre utile proteggere le parti esposte con un filtro solare. È vero che in pieno inverno il sole non picchia come d’estate e non rimaniamo esposti troppo a lungo, ma è sempre vero che i raggi UV prescindono da calore e tempi di esposizione. Sono dannosi sempre.

Essenziale è anche curare l’idratazione. Quando fa freddo tendiamo spesso a bere meno e in più se siamo all’aperto troviamo scomodo portare con noi l’acqua. Non lasciamoci ingannare dall’assenza della sete né tentare dalla voglia di non trascinarci dietro la borraccia. Idratarsi correttamente e nella giusta misura serve ai muscoli per funzionare.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/allenarsi-aperto-freddo_14056/feed/ 0
Cosa mangiare prima di andare a correre? Dipende dall’orario https://www.wellnessfarm.it/cosa-mangiare-prima-di-andare-a-correre-dipende-dallorario_14053/ https://www.wellnessfarm.it/cosa-mangiare-prima-di-andare-a-correre-dipende-dallorario_14053/#respond Thu, 26 Nov 2020 09:00:27 +0000 https://www.wellnessfarm.it/?p=14053 ... [continua a leggere]]]>

Hai cominciato a correre ma non ti è chiaro cosa sia meglio mangiare prima dell’allenamento per non appasantirsi ma non sentirsi scarico dopo dieci minuti? Ecco alcuni consigli, suddivisi a seconda dell’orario. Sì, perché cosa mangiare prima di andare a correre dipende anche dall’ora in cui ti alleni.

È diverso se lo fai di mattina presto, prima di pranzo oppure di sera. Ed è essenziale mangiare qualcosa per dare al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno e consentirgli di affrontare la fatica durante l’allenamento e favorire il recupero dopo.

Perciò è fondamentale includere alcuni carboidrati complessi che si assorbono lentamente e garantiscono una fonte di energia a lungo termine. Né devono latitare i liquidi per non far mancare ai muscoli la giusta idratazione per funzionare al meglio. Essenziali anche proteine e grassi perché ogni pasto deve essere bilanciato per aiutare il corpo a gestire l’energia che gli forniamo per tutta la durata dell’allenamento. E questo vale quale che sia l’orario in cui usciamo a correre.

Se corri di mattina presto

C’è chi preferisce farlo a digiuno, ma c’è anche la possibilità di mangiare qualcosa che non appesantisca e non comprometta il consumo di riserve di grasso. L’avena è un ottimo cereale a cui affidarsi, in questi casi. Oppure uno smoothie di banana, frutti rossi e mango.

Se corri a metà giornata

Se decidi di andare a correre a ora di pranzo, perché è a quell’ora che hai la pausa o per sfruttare le temperature più miti della giornata in pieno autunno, è una buona idea spezzare la fame con una banana o un piccolo panino, per esempio un avocado toast. O ancora mangiare una barretta di avena e frutta secca.

Se corri di sera

Il tuo orario preferito o inevitabile è la sera? Allora prevedi una ricca merenda nel tardo pomeriggio. Può essere una specie di mini-aperitivo (ma senza l’alcol) composto per esempio da un po’ di cous cous con verdure o dell’hummus con bastoncini di verdure fresche o creackers integrali.

]]>
https://www.wellnessfarm.it/cosa-mangiare-prima-di-andare-a-correre-dipende-dallorario_14053/feed/ 0