Oggi su Wellness Farm

Cosa mangiare al posto della marmellata a colazione

Cosa mangiare al posto della marmellata a colazione

Lo sport aiuta a imparare nuove lingue e a suonare uno strumento

Lo sport aiuta a imparare nuove lingue e a suonare uno strumento

Questo è l’alimento della felicità (perché alza la serotonina)

Questo è l’alimento della felicità (perché alza la serotonina)

La regola 7-38-55 per comunicare meglio

La chiamano regola 7-38-55 ed è un’idea dello psicologo americano Albert Mehrabian che l’ha ideata molti decenni fa. Benché non sia una novità, è di recente che sta tornando all’attenzione. Perché? Pare sia la chiave per connettersi autenticamente con gli altri.

Seguendo la regola 7-38-55 saremo più empatici, più attenti agli altri, più connessi tra noi. L’obiettivo del metodo era quello di migliorare l’intelligenza emotiva delle persone badando con maggiore cura a come le parole vengono dette, piuttosto che alle parole stesse.

Del resto sappiamo bene che la comunicazione va anche molto oltre le semplici parole, includendo il linguaggio non verbale, i nostri gesti, lo sguardo, il tono di voce. Senza tenere conto di tutto questo, le parole possono essere equivocate. O essere semplicemente meno efficaci.

La comunicazione verbale, secondo la regola di Mehrabian, costituisce solo il 7% della comunicazione generale. Ed ecco spiegato il primo numero della serie. Il 38% delle comunicazioni dipende dal tono di voce. Il restante 55% da segnali non verbali e linguaggio del corpo.

Essere consapevoli di questa regola ci renderà più facile capire come pensano e sentono gli altri quando ci dicono qualcosa, ma renderà migliore anche la nostra comunicazione verso le altre persone.

Foto di Amanda Dalbjörn su Unsplash

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese