Oggi su Wellness Farm

Ciclotte, la cyclette che non ti aspetti

Ciclotte, la cyclette che non ti aspetti

Quanto ci piace lo yogurt greco: benefici e virtù

Quanto ci piace lo yogurt greco: benefici e virtù

Si chiama Arena, è la palestra in una scatola

Si chiama Arena, è la palestra in una scatola

La musica di sottofondo ci aiuta a essere produttivi?

Sappiamo bene quanto la musica di sottofondo possa agire da stimolo sensoriale e lo sappiamo così bene per esserne generalmente vittima: quando siamo nei supermercati o centri commerciali, per esempio, la musica è imposta. Ma sappiamo pure che può darci la carica quando facciamo sport o aiutarci a rilassarci durante la meditazione (e in quel caso la scegliamo noi).

Oggi la domanda è: può effettivamente aiutarci a essere più produttivi? Stando alle numerose playlist a tema che si trovano su YouTube o Spotify si direbbe di sì. Abbondano le raccolte di brani “per concentrarsi” o “per lavorare e studiare”. Ma sono davvero efficaci come dicono?

In realtà numerosi studi scientifici hanno evidenziato che spesso la musica di sottofondo riduce le nostre capacità di concentrazione. Una ricerca inglese ha analizzato l’impatto della musica di sottofondo sulla capacità di concentrarsi, interpretare un testo ed esprimere creatività. Gli psicologi coinvolti nel progetto hanno scoperto che la musica di sottofondo pregiudica l’attenzione e la concentrazione.

Resta vero che dipende dal volume, dal tipo di musica e da quanto sia ripetitiva. Certi tipi di rumore di sottofondo, non ben distinguibili, hanno invece mostrato di incentivare la creatività e il rendimento. E poi dipende anche dalla fase creativa in cui ci troviamo effettivamente: se stiamo lavorando magari ci distrae ma se stiamo elaborando un’idea nella sua fase iniziale può invece aiutarci a essere più creativi. Insomma alla fine una risposta univoca non c’è davvero: funziona quel che va bene per te.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese