Oggi su Wellness Farm

Il metodo 1 3 5 per organizzare meglio il tuo tempo

Il metodo 1 3 5 per organizzare meglio il tuo tempo

Come preparare il frullato per fare il pieno di antiossidanti

Come preparare il frullato per fare il pieno di antiossidanti

Sleep divorce, dormire separati fa bene al tuo sonno

Sleep divorce, dormire separati fa bene al tuo sonno

Quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie

Contare o non contare, questo è il dilemma, avrebbe detto il buon principe di Danimarca se avesse avuto a che fare con una dieta anziché con la follia di shakespeariana creazione. Del resto sappiamo bene che il conteggio delle calorie non può mai essere davvero accurato, nonostante ci siano molte app che ci aiutano. Inoltre, può diventare emotivamente pesante sottoporre ogni pasto al vaglio. Ecco quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie e continuare a mangiare bene.

Tanto per cominciare le etichette che indicano le calorie non sono accurate. Secondo una stima il margine di errore è di circa il 20%. Sapere che esiste questo scarto rende automaticamente sballato il calcolo calorico che facciamo partendo da quel dato.

Non tutte le calorie assunte sono assorbite dal corpo quindi non è detto che introdurre un certo monte calorico significhi che lo abbiamo effettivamente assimilato. Secondo uno studio, in media assorbiamo il 90% (ma spesso anche meno) delle calorie che ingeriamo. Un buon 10% si perde nel processo digestivo.

Le calorie effettive di un cibo cambiano anche in base a come lo consumiamo, se crudo o cotto e a seconda del modo in cui viene preparato. Più un alimento è difficile da digerire, più energia richiede nella digestione e di conseguenza assorbiamo meno calorie di quelle effettivamente ingerite.

Sbagliamo anche a ridurre le calorie provenienti da fonti di grassi o di carboidrati, che spesso nelle diete sono considerati i nemici. È importante mantenere l’equilibrio tra tutti i macronutrienti, senza eliminarli ma scegliendoli di migliore qualità.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese