Oggi su Wellness Farm

La dieta volumetrica

La dieta volumetrica

Pelle luminosa come gli Angeli di Victoria’s Secret

Pelle luminosa come gli Angeli di Victoria's Secret

Rimedi naturali per i capelli secchi

Rimedi naturali per i capelli secchi

Le diete più famose del 2013

Un articolo pubblicato sul Medical Daily, negli Stati Uniti, ha stilato le diete più famose e gettonate del 2013.

Al decimo posto la dieta genetica che si basa sul legame tra genetica e nutrizione con lo scopo di creare un regime alimentare adatto alle personali esigenze di ciascun individuo. Tiene conto, infatti, dei differenti geni del metabolismo di grassi e zuccheri.

Nona la dieta vegana che prevede l’eliminazione di qualunque tipo di alimento di origine animale. Non è propriamente una dieta dimagrante, ma sicuramente ha una valenza etica e di salvaguardia del pianeta. Le proteine vengono integrate con l’assunzione dei legumi.

All’ottava posizione la dieta crudista. Pare abbia un potere detossinante e prevede il consumo di cibi crudi, in prevalenza frutta e verdura. C’è anche la dieta fruttariana famosa perché era quella seguita in gioventù da Steve Jobs.

Settima la dieta di Dio: si tratta di un regime alimentare prevalentemente vegano con l’assenza di cereali raffinati e lieviti di ogni tipo. Va seguita per 40 giorni e si ispira ai principi del giudeo Daniele nell’Antico Testamento. Ha proprietà detossinanti.

Al sesto posto la dieta 5:2 ideata da Michael Mosley, medico e giornalista britannico. Consiste nel mangiare e bere liberamente per 5 giorni alla settimana a patto di digiunare per gli altri due. Sbilanciata, non è semplice portarla a termine ed è stata bocciata dalla National Health Service inglese.

Quinta classificata la dieta con nutrizione enterale proteica: prevede di alimentarsi con un sondino per circa 7-10 giorni al mese. La NEP aiuta a bruciare i grassi ma può anche causare gravi scompensi all’organismo. Un metodo da evitare assolutamente.

Quarta la Paleo-Diet che si ispira  all’alimentazione degli uomini primitivi. Si basa su carne, pesce, frutti di mare e pochissime verdure. Non prevede legumi, cereali e latticini. Evita tutte le preparazioni industriali.

In terza posizione la dieta dei monaci buddisti: povera di proteine prevede principalmente il consumo di riso e verdure. Abolito il sale, pochissime le spezie, mentre sono ammesse molte tisane detox. Può causare cali proteici ed è sconsigliata. Si può seguire solo per qualche giorno per disintossicare l’organismo.

Seconda la dieta GIF che si basa sul controllo del metabolismo. Permette di dimagrire lentamente ma con costanza. Pare non abbia grosse controindicazioni.

Prima, sul podio, la dieta del cotone: pare sia in voga tra le modelle che ingeriscono batuffoli di cotone intrisi di succo di frutta o altri liquidi per non sentire i morsi della fame. Una vera e propria follia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese