Oggi su Wellness Farm

Lo yoga mat interattivo

Lo yoga mat interattivo

È quasi autunno, scopriamo i benefici dell’uva (anche per la pelle)

È quasi autunno, scopriamo i benefici dell’uva (anche per la pelle)

Il metabolismo cambia con l’età, ma è vero?

Il metabolismo cambia con l’età, ma è vero?

Ansia e concentrazione, perché lo stress ti ammazza il rendimento

Nell’ultimo anno lo abbiamo sperimentato tutti, l’ansia e lo stress derivati dalla pandemia e da tutto ciò che ha comportato hanno inficiato pesantemente la nostra capacità di concentrazione. È cosa nota che il mutamento dei livelli di stress ha una immediata ricaduta sul nostro redimento cognitivo. Ci risulta più difficile concentrarci ma anche ricordare le cose che prima ci sembravano più immediate. Nell’ultimo anno tutto sembra essere peggiorato.

In condizioni normali un innalzamento dello stress è segno che abbiamo bisogno di rallentare, non tirare troppo la corda, addirittura metterci in allarme riguardo a situazioni di pericolo. Ma in questi casi lo stress prolungato diventa quotidiano e dunque un problema.

Capita anche che, diventando meno efficienti, cerchiamo di recuperare prestando attenzione contemporaneamente a più stimoli diversi, con il risultato che non ci concentriamo davvero su nulla e il rendimento scende ancora di più.

Le preoccupazioni che si sono moltiplicate rendendo più difficile la nostra vita, perché dobbiamo badare a molte più cose – restrizioni incluse, stanno avendo un impatto micidiale sulla nostra quotidianità. E non solo sul lavoro. Dimentichiamo persino dove abbiamo messo gli occhiali pur avendoli sopra il naso.

Come si rimedia? Con il riposo. Dormire un numero sufficiente di ore, accertandosi che il riposo sia di buona qualità, è senz’altro il primo passo. Ma è utile anche svagarsi occupandosi di qualcosa che possa distrarci dai nostri pensieri. Qualcosa di manuale e completamente diverso dalle nostre occupazioni abituali può aiutare. Hai mai provato a ricamare? O a dipingere? E a costruire da zero qualcosa?

Aiuta anche un breve detox digitale evitando di scrollare per decine di minuti, o addirittura ore, i social media, i siti di notizie e qualunque altro contenuto che lasciamo passare davanti ai nostri occhi senza badarci troppo. Quello non è riposarsi, è bombardarsi di ulteriori stimoli senza fermare la nostra attenzione su niente. Esattamente il contrario di quello che vorremmo ottenere, riuscire a concentrarci di nuovo sulle cose importanti.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese