Oggi su Wellness Farm

Maschera per il viso all’arancia

Maschera per il viso all'arancia

Una pausa dalla dieta per perdere peso

Una pausa dalla dieta per perdere peso

Occhiaie addio con il succo di pomodoro

Occhiaie addio con il succo di pomodoro

Dimmi che pelle hai e ti dirò chi sei!

Pure le rughe sono legate al carattere. Lo spiega Dario Tartaglini, medico estetico di Milano: “Le verticali, sulla fronte, intorno agli occhi e alla bocca, dipendono da espressioni negative, come il corrucciamento o la collera, e sono quelle dove è più opportuno intervenire – continua Tartaglini – Al contrario, le zampe di gallina, che hanno un andamento orizzontale, sono correlate alla gioia, alla risata, allo stupore e spesso caratterizzano il viso in modo gradevole”.

L’approccio psicologico è importante, diverse le motivazioni che spingono a rivolgersi a un chirurgo: “I pazienti molte volte si presentano con le idee poco chiare Alcuni non sono soddisfatti del loro aspetto, vorrebbero migliorarsi ma non sanno che cosa fare. Altri sono curiosi, oppure non sono troppo convinti ma si sentono quasi in obbligo di sottoporsi a qualche trattamento. Occorre essere molto chiari e non promettere miracoli: un buon medico estetico deve comportarsi anche da psicologo e valutare che le aspettative del paziente non siano eccessive e, soprattutto, che non riguardino sfere personali in cui il ritocco estetico può fare ben poco”

Le nostre abitudini quotidiane, poi, influiscono molto sui segni dell’invecchiamento: i fumatori possono avere il famoso “codice a barre” intorno alle labbra. Gli amanti della tintarella spesso si ritrovano una pelle ispessita e macchiata. Contorno occhi segnato per coloro che soffrono di insonnia.

La piscologa Anna Zanardi nel libro “Piscosomatica della pelle”, edito da Tecniche Nuove, analizza il legame tra la pelle e la sfera emotiva, evidenziando alcuni disturbi: le persone deluse hanno un epidermide spenta, soffrire di arrossamenti di solito indica un temperamento sensibile, se l’episodio è improvviso, può essere letto come un sintomo di protesta. La cute secca e disidratata prima dei 40 anni può dipendere da un accantonamento della parte femminile e seduttiva.

Interessante pure il comportamento che hanno le donne nei confronti della pelle: “Gli eccessi nascondono sempre un disagio – dice Umberto Borellini, psicologo all’Università Tor Vergata di Roma- La trascuratezza e la mancanza di igiene rispecchiano un atteggiamento di negatività nei confronti di se stesse. Così come un’attenzione maniacale e un’ossessione di pulizia è tipica di donne insicure, che provano vergogna per qualche cosa che hanno commesso. Come se si sentissero sporche e, lavandosi continuamente, cercassero di espiare le proprie colpe.

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento to "Dimmi che pelle hai e ti dirò chi sei!"

  1. lisa ha detto:

    Ho sentito qualcosa di Mario Badescu, loro hanno un siero Vitamin C, qualcuna l’ha provato ?
    baci :*

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese