Oggi su Wellness Farm

Ayayoga, la disciplina che unisce yoga, danza classica e forza

Ayayoga, la disciplina che unisce yoga, danza classica e forza

Per quanto tempo puoi saltare l’allenamento senza perdere massa muscolare?

Per quanto tempo puoi saltare l’allenamento senza perdere massa muscolare?

Neofita dello spinning? Qualche consiglio per te

Neofita dello spinning? Qualche consiglio per te

I benefici del kefir e come usarlo in cucina

Periodicamente se ne sente parlare ma spesso non se ne sa abbastanza per farsi venir voglia di provare il kefir che può avere tanti benefici. È tempo di scoprirli per capire se fa per noi e possiamo introdurlo nella nostra alimentazione quotidiana.

Si tratta di un fermentato che può derivare tanto dal latte (vaccino o vegetale che sia) quanto dall’acqua, anche se è più frequente l’origine lattea. Come succede che un liquido diventi kefir? Tramite l’azione di batteri vivi che si riproducono e creano per l’appunto il kefir. Non uno yogurt, più una bevanda, ma il procedimento è abbastanza simile.

La composizione è molto simile a quella del latte contenendo proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali – soprattutto vitamine del gruppo B, calcio e potassio. Quel che fa la differenza sono i fermenti vivi che trasformano la bevanda in un probiotico molto potente.

Tra le sue proprietà più evidenti? Favorire il benessere intestinale e il processo digestivo e aiutare l’idratazione. E oltre a berlo si può utilizzare in cucina in modo simile a un formaggio fresco o a uno yogurt naturale per preparare frullati, un dolce al cucchiaio, un plumcake o persino il pane.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese