Oggi su Wellness Farm

Ciclotte, la cyclette che non ti aspetti

Ciclotte, la cyclette che non ti aspetti

Quanto ci piace lo yogurt greco: benefici e virtù

Quanto ci piace lo yogurt greco: benefici e virtù

Si chiama Arena, è la palestra in una scatola

Si chiama Arena, è la palestra in una scatola

Zero Training, cos’è e perché ti bastano 5 minuti al giorno

Hai mai sentito parlare di Zero Training? È un nuovo sistema di condizionamento fisico che si basa su esercizi di respirazione e stretching e promette risultati pazzeschi con poco sforzo e cinque minuti appena di pratica quotidiana.

No, non è uno sport che ti garantisce perdita di peso, tonificazione, costruzione di muscoli. Non è quel tipo di disciplina. Ma di sicuro ti offre un approccio più attento al tuo corpo, ti insegna ad ascoltarlo. Un po’ come fa lo yoga, in fondo. Ma yoga non è.

L’autrice dei metodo, Tomomi Ishimura, lo ha spiegato nel suo libro. L’idea di fondo è riportare il corpo alla sua posizione iniziale, o posizione zero, attraverso un lavoro che rende possibile resettarlo in modo da sciogliere, con il tempo, tensioni e dolori articolari.

Il programma si fonda su cinque esercizi di stretching e uno di tonificazione. Ci si concentra di volta in volta su cinque parti del corpo – collo, spalle, schiena, fianchi e piedi. Sono i punti chiave che secondo l’autrice ci consentono di tornare alla posizione zero.

Ma com’è possibile che bastino cinque minuti e nessuno sforzo? Puzza un po’, specialmente a chi si è sempre allenato sputando sangue e sudore. Il motivo per cui si può affermare che bastano pochi minuti e poco sforzo è che non si tratta di una disciplina con lo scopo di lavorare i muscoli, perdere peso e tonificare, appunto. L’obiettivo è quello di ritrovare la postura corretta. Ogni giorno, un piccolissimo passo per volta.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese