Oggi su Wellness Farm

Lo yoga mat interattivo

Lo yoga mat interattivo

È quasi autunno, scopriamo i benefici dell’uva (anche per la pelle)

È quasi autunno, scopriamo i benefici dell’uva (anche per la pelle)

Il metabolismo cambia con l’età, ma è vero?

Il metabolismo cambia con l’età, ma è vero?

Sesso e sport, davvero può peggiorare la tua performance?

Quale relazione esiste tra sesso e sport? È vero che alla vigilia di una gara è sconsigliato, o addirittura vietato, avere un rapporto sessuale perché potrebbe influrie negativamente sulla performance? Scopriamo questo nesso, cosa è vero e cosa no.

Da una parte il sesso è capace di allentare le tensioni prima di un allenamento impegnativo o una competizione e ha ricadute indubbiamente positive sull’umore. Dall’altro però c’è chi ritiene che possa ridurre il rendimento e nel caso di una gara preparata per mesi può diventare effettivamente un problema.

Una delle teorie che sostengono l’opposizione al sesso prima dello sport è la perdita di zinco e l’aumento dei livelli di prolattina, che produce un calo di testosterone. Vista l’importanza degli ormoni nella performance sportiva, si ritiene che il sesso possa deporre a sfavore.

Alcuni sportivi celebri, come per esempio il boxeur Mohammed Ali, evitava di fare sesso addirittura nelle sei settimane precedenti a un combattimento. Diceva che così aumentava anche la sua aggressività. In altri casi recenti però la scienza ha riscontrato un miglioramento del rendimento facendo sesso circa dieci ore prima la performance sportiva.

Di fatto esistono pochi studi e poco approfonditi che possano smentire l’una o l’altra posizione. Non è noto se il sesso la notte prima della gara possa davvero pregiudicare la prestazione oppure no. Inoltre spesso il sesso è associato ad abitudini negative come il consumo di alcol e tabacco, che – questi sì – riducono il rendimento.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese