Oggi su Wellness Farm

Come far durare di più la lattuga

Come far durare di più la lattuga

Celine lancia una collezione speciale per il pilates

Celine lancia una collezione speciale per il pilates

Come capire se l’avocado è maturo

Come capire se l’avocado è maturo

Non dimagrite? Tutta colpa dei batteri!

I batteri nel nostro intestino influiscono sulla riuscita di una dieta. Una flora batterica povera, con pochi tipi di batteri, è associata a un aumento di peso e alla difficoltà di dimagrire.

“A fronte di uno stesso apporto calorico – dichiara a Le Figaro il gastroenterologo francese Gabriel Perlemuter – non tutti abbiamo lo stesso metabolismo. Alcuni ingrassano anche se mangiano poco. Ci sono quindi altri fattori, oltre alle semplici calorie, che favoriscono l’aumento di peso. Ci siamo interessati a lungo ai geni per spiegare questi fenomeni, ma oggi sappiamo che nelle persone in sovrappeso i batteri intestinali sono meno numerosi e meno differenziati rispetto alle persone che hanno un peso normale”.

I ricercatori individuano lo squilibrio in due grandi famiglie di microrganismi: i bacteroidetes, minoritari e i firmicutes, eccessivi. Questa perdita di diversità nella flora intestinale delle persone obese si conferma nei topi. E ciò spiegherebbe perché le diete spesso non funzionano negli obesi.Queste osservazioni potrebbero aiutare a migliorare l’efficacia dei regimi alimentari, puntando proprio sui batteri e privilegiando cibi probiotici, ‘amici del microbiota’, a tavola.

E’ necessario ricordare, infatti, che l’alimentazione ricca di grassi animali, impoverisce il microbiota mentre sono utili verdure ricche di fibra come cicoria, carciofi, asparagi, radicchio, broccoli, bietole, fagiolini e spinaci.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese