Oggi su Wellness Farm

Meno 9kg in 15 giorni con la dieta danese

Meno 9kg in 15 giorni con la dieta danese

Natale, acqua detox contro gli stravizi a tavola

Natale, acqua detox contro gli stravizi a tavola

La dieta della forchetta

La dieta della forchetta

Dieta mediterranea ipocalorica e attività fisica per dimagrire

Il miglior modo per a quanto pare risieda nella dieta mediterranea ipocalorica e nell’attività fisica.

I ricercatori del dipartimento di alimentazione umana dell’Universitat Rovira i Virgili, in Spagna, in collaborazione con altri 23 gruppi di ricerca dello studio PREDIMED-Plus, hanno valutato i cambiamenti del peso corporeo, dell’accumulo di grasso e di diversi fattori di rischio cardiovascolare a distanza di un anno in 626 pazienti. Il PREDIMED-Plus è uno studio clinico, coordinato da Jordi Salas-Salvadó, della durata totale di 8 anni, basato su un intervento nutrizionale con dieta mediterranea ipocalorica, promozione dell’attività fisica e supporto comportamentale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

I risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Diabetes Care, hanno dimostrato che questi cambiamenti dello stile di vita contribuivano a mantenere una perdita di peso clinicamente significativa. Infatti, dopo 12 mesi, il 33,7% dei pazienti che seguiva la dieta mediterranea ipocalorica e l’esercizio fisico mostrava una perdita di peso minima del 5%. Questi pazienti mostravano anche miglioramenti nei parametri legati al metabolismo del glucosio e ad alcuni marcatori infiammatori, al contrario dei pazienti che non seguivano la dieta. Inoltre, per i pazienti con diabete o a rischio diabete, i benefici i questi cambiamenti dello stile di vita erano particolarmente alti in termini di controllo del glucosio.

I ricercatori sottolineano che, in questo studio, la perdita di peso più grande è stata rilevata dopo 12 mesi, il che significa che è stata mantenuta nel tempo. Alla luce di questi risultati, i ricercatori si aspettano che il mantenimento di questa perdita di peso in risposta al programma PREDIMED-Plus possa fornire gli stessi se non ulteriori benefici per le malattie cardiovascolari (infarto miocardico, ictus o mortalità per queste cause) a lungo termine.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese