Oggi su Wellness Farm

Quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie

Quattro buoni motivi per smettere di contare le calorie

Meal Prep, come organizzare in anticipo i pasti della settimana

Meal Prep, come organizzare in anticipo i pasti della settimana

Hanno scoperto come produrre cioccolato senza grassi

Hanno scoperto come produrre cioccolato senza grassi

Hanno scoperto come produrre cioccolato senza grassi

Qualche anno fa vidi un meme in cui si rappresentava una torta “senza uova, senza burro, senza latte, senza farina” al punto che era una ciambella di sola… acqua. Mi fece ridere ma anche pensare a quanto la mania della sottrazione abbia spinto a considerare parte dell’alimentazione come un danno anziché un piacere.

La chiave come sempre sta nell’equilibrio e demonizzare alcuni cibi eliminandoli del tutto non fa bene né all’umore né alla salute. Meglio godersi una fetta di torta fatta secondo tradizione, limitandosi a mangiarla ogni tanto, che privarsene per illudersi di mangiare un dolce sano eliminando tutti gli ingredienti che ne fanno qualcosa di gustoso.

Il preambolo per introdurre la novità della scienza: pare che sia stato trovato il modo per produrre cioccolato privo di grassi. La svolta, esulta qualcuno, pensando di poter mangiare così tutto il cioccolato che desidera.

Uno studio recente condotto dall’università di Leeds ha spiegato che è proprio la parte grassa che si scioglie in bocca a rendere il cioccolato così succulento e desiderabile per il nostro palato. La ricerca ha dunque provato a sostituire la quota grassa del cioccolato mantenendo comunque il più possibile l’effetto della sua consistenza in bocca, senza alterare l’esperienza di chi lo mangia. Però riducendo l’apporto calorico.

Funzionerà? Ci piacerà quanto il cioccolato vero e proprio o ce lo faremo piacere in nome della diet culture che ci impone di ridurre i grassi, tagliare gli zuccheri, rinunciare a tanto? Una risposta non l’abbiamo, ma una proposta sì: e se ci godessimo il cioccolato di sempre, ma con moderazione?

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese