Oggi su Wellness Farm

Quando noti i primi risultati del Crossfit?

Quando noti i primi risultati del Crossfit?

Digiuno intermittente: funziona per davvero?

Digiuno intermittente: funziona per davvero?

Frutta congelata: qual è la migliore?

Frutta congelata: qual è la migliore?

Un alimento vegano che ha 10 volte più calcio del latte

Ogni volta che si parla di calcio sono sempre i latticini a essere tirati in causa e senz’altro sono ricchi di calcio. Eppure ci sono molte altre fonti di questo prezioso minerale che possono essere scoperte per alternare o per sostituirle al latte.

Semi e frutta secca sono ottime fonti di calcio vegetale che regalano allo stesso tempo altri micronutrienti in ottime quantità oltre che proteine vegetali e grassi di buona qualità. Tra di essi spiccano i semi di papavero che forniscono alte quantità di calcio anche a chi, vegano, evita il latte animale.

Un paragone: 100 ml di latte forniscono 120 mg di calcio mentre 100 grammi di semi di papavero sono in grado di garantirne addirittura 1400 mg. D’accordo, bere 100 ml di latte è molto più semplice che mangiare 100 grammi di semi di papavero. Ma introdurli nella nostra alimentazione è un ottimo primo passo.

Usali negli impasti di pane e biscotti, aggiungili al porridge della mattina o come tocco in più alle insalate. Ne basta una manciata, tutti i giorni, per garantirsi un elevato apporto di calcio senza quasi accorgersene. Perché venga assorbito, trattandosi di calcio di origine vegetale, va associato a vitamina C che si trova in frutta e verdure fresche.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese