Oggi su Wellness Farm

Cosa mangiare al posto della marmellata a colazione

Cosa mangiare al posto della marmellata a colazione

Lo sport aiuta a imparare nuove lingue e a suonare uno strumento

Lo sport aiuta a imparare nuove lingue e a suonare uno strumento

Questo è l’alimento della felicità (perché alza la serotonina)

Questo è l’alimento della felicità (perché alza la serotonina)

Zenzero contro la caduta dei capelli

capelli_zenzeroZenzero contro la caduta dei capelli? Ebbene sì! Non serve solo a combattere i sintomi influenzali o a depurare l’organismo (si usa anche in caso di cattiva digestione e dolori mestruali), ma anche a rendere la chioma più forte e a prevenirne l’effluvio.

Lo zenzero, infatti, è un ottimo vasodilatatore e applicato sulla pelle stimola la circolazione del sangue. Applicando il succo di zenzero sul cuoio capelluto si attiva la circolazione sanguigna, si nutrono così i follicoli, rendendo i capelli più forti e prevenendone la caduta.
Per ottenere il succo di zenzero basta frullare una radice di zenzero dopo aver pelato la buccia e ridurla in poltiglia. Una volta ottenuto un composto molle e semi liquido, si può filtrare con un panno o con un filtro per il tè per ottenere il succo puro. Se avete una centrifuga lo potete anche centrifugare.

Il succo di zenzero va applicato sul cuoio capelluto e sui capelli per circa mezzora prima di risciacquarli solamente con acqua. Lo zenzero riscalderà la pelle aumentando la circolazione e quello sarà il segno della sua azione contro la caduta dei capelli.

Insomma la radice di zenzero che tanto mi piace fa bene anche alla chioma ed è un’ottima alleata contro la caduta. Oltretutto preparare questo succo benefico per il nostro cuoio capelluto è davvero semplice. Non ci vuole tanto tempo e non è nemmeno un rimedio dispendioso. Senza contare che è completamente naturale e non ha particolari controindicazioni. Volete una capigliatura forte, idratata, bella, lucente e corposa? Provate lo zenzero e fatemi sapere!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese