Oggi su Wellness Farm

Corri la tua prima maratona? Ecco da dove iniziare

Corri la tua prima maratona? Ecco da dove iniziare

Errori da evitare nel rimettersi in forma dopo Natale

Errori da evitare nel rimettersi in forma dopo Natale

Tre buone abitudini da adottare per un 2022 più sano

Tre buone abitudini da adottare per un 2022 più sano

La fertilità aumenta con la tintarella

fertilita_tintarellaLa tintarella aumenta del 30% la fertilità nelle donne. Questo quanto evidenzia uno studio dell’University Hospital di Gent, Belgio, presentato al congresso della Society for Reproductive Health di Lisbona.

Gli scienziati hanno esaminato per sei anni i dati di donne sottoposte a 12mila trattamenti per la fertilità e poi a tecniche di fecondazione in vitro. Ne è emerso che le donne con la tintarella, ovvero che avevano passato del tempo in zone soleggiate, avevano il 30% in più delle possibilità di rimanere incinta.
Secondo il The Telegraph, il motivo risiederebbe nel fatto che il sole stimola la melatonina, nota per stimolare a sua volta il ciclo riproduttivo. Ma anche la vitamina D, stimolata dai raggi del sole, che pare influenzi la quantità di ovociti prodotti dalla donna.
Secondo gli scienziati, anche se il dato è stato rilevato solo in donne che si sono sottoposte alla fecondazione in vitro, “non c’è alcun motivo di pensare che il sole possa avere un impatto diverso sul concepimento naturale”.

Una scoperta davvero interessante. L’esposizione al sole aumenterebbe la fertilità. Prendere la tintarella insomma aiuterebbe le donne a rimanere in stato interessante. Abbronzarsi non è più solo una questione estetica. Ricordiamoci sempre però che prendere il sole senza le dovute precauzioni può danneggiare gravemente la salute. Quindi mettete sempre la crema protettiva e non esagerate. Soprattutto cercate di sfruttare le ore meno calde, la mattina presto fino alle 11 e il pomeriggio dopo le 17. Evitate l’ora di pranzo e il primo pomeriggio. Ogni tanto mettetevi sotto l’ombrellone e rinfrescatevi sempre con dell’acqua. Magari facendo un bel tuffo al mare. Attenzione però, anche fra le onde ci si può scottare, quindi scegliete sempre una protezione waterproof.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese