Oggi su Wellness Farm

La dieta volumetrica

La dieta volumetrica

Pelle luminosa come gli Angeli di Victoria’s Secret

Pelle luminosa come gli Angeli di Victoria's Secret

Rimedi naturali per i capelli secchi

Rimedi naturali per i capelli secchi

A Piacenza ‘Obiettivo Peso Forma’

Il 23 e il 24 novembre si terrà a Piacenza il seminario “Obiettivo Peso Forma”. A condurlo la dottoressa Sophie Ott, medico generico francese, esperta in medicina complementare e biopsicogenealogia, aiuta i i suoi pazienti a scoprire la radice dei loro problemi e a risolverli.

Questo seminario ha l’obiettivo di far capire alle persone la competenza del proprio corpo, sciogliere i programmi inconsci che obbligano ad essere in sovrappeso. Insomma verranno dati strumenti efficaci per raggiungere in modo definitivo, e senza troppi sacrifici, il proprio peso forme. La dottoressa Ott porterà anche la sua esperienza: dopo anni di sovrappeso e tanti tentativi falliti, grazie a un seminario di questo tipo a cui ha partecipato in Francia nel 1998, è riuscita a perdere 20 chili in un anno. Successivamente, scoprendo e sciogliendo altri programmi, ne ha smaltiti un’altra decina. Non servono diete massacranti – dice la dottoressa Ott – Il nostro corpo ha la capacità naturale di regolare il proprio metabolismo e il proprio peso. Ci sono dei programmi mentali, emozionali e biologici che impediscono all’organismo di esprimere questo potenziale di salute e di snellezza. Prima di diventare snelli esteriormente e quindi fisicamente, dobbiamo diventare “snelli dentro”. Dobbiamo arrivare a un cambiamento interiore e solo questo cambiamento è la garanzia di un successo totale e soprattutto definitivo”. “Affrontando e sciogliendo gli ostacoli spesso inconsci che impediscono di dimagrire in modo facile e di mantenere il peso forma in modo naturale e spontaneo per sempre”, aggiunge il medico. “Nel ’98, dopo un corso così – prosegue – mi sono sbarazzata di una ventina di chili in un anno senza fare diete, poi scoprendo ancora altri programmi mi sono progressivamente liberata di un’altra decina di chili. Il tutto con naturalezza, rispetto totale del mio corpo, della mia salute, della mia identità, recuperando anche una relazione sana e equilibrata col cibo”. Il mio approccio – sottolinea – è sempre basato su un fondamento: la competenza del corpo. E anche sul tema del sovrappeso, propongo di avvicinare e risolvere la situazione in un altro modo. La via è quella della riconciliazione con noi stessi a tutti i livelli (corporeo, emozionale, mentale…) e della collaborazione tra mente e corpo. “Quello che osservo spesso – ribadisce – è un combattimento fra la mente che vuole il dimagrimento per un corpo snello e il corpo che invece resiste a questo cambiamento. A questo punto ci vuole una volontà enorme per vincere; è una via di fatica e di frustrazione spesso però con dei risultati effimeri. Perché? Non si può fare prova di forza di volontà e combattere sempre. Arriva il momento in cui la volontà diminuisce, arriva il momento in cui siamo stanchi di combattere contro noi stessi ed è il momento in cui il corpo prende il sopravvento e recupera rapidamente e senza nessuno sforzo tutti i chili persi con tanta fatica”. Se partiamo dal principio che il corpo è competente – conclude la Ott – e che se siamo in sovrappeso è perché il corpo lo vuole perché è utile per me, dobbiamo allora prenderci il tempo di capire perché è utile per il corpo e fare in modo che non lo sia più, lavorando sulle radici del problema.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.bioconsapevolezza.com.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese