Oggi su Wellness Farm

Nuovo smartwatch Polar Unite, ti monitora lo sport e la vita

Nuovo smartwatch Polar Unite, ti monitora lo sport e la vita

Correre la mattina presto? 5 consigli per vincere la tentazione di restare a letto

Correre la mattina presto? 5 consigli per vincere la tentazione di restare a letto

Come si allena Scarlett Johansson? Ecco il suo segreto

Come si allena Scarlett Johansson? Ecco il suo segreto

Zampe di gallina? Arriva lo scotch cosmetico

Nuova frontiera beauty contro le rughe: per togliere la stanchezza degli occhi arriva lo scotch cosmetico che spiana le rughe e riduce le borse. Il composto si chiama Strateris ed è a base di polimeri e siliconi cross linkati. Sostanze che, una volta applicate, si fondono nella pelle e la rassodano. Nel frattempo, il film adesivo e traspirante non occlude i pori e mantiene l’idratazione.

Il composto è frutto di molti anni di ricerca svolta da un gruppo di ricercatori e docenti del Mit di Boston. La compagnia bio tech è la Living Proof, ha sede a Cambridge e vanta tra i suoi fondatori anche la nota attrice hollywoodiana Jennifer Aniston: “Si tratta di una innovazione tecnologica importante – ha spiegato Carla Scesa, docente di chimica e formulazione cosmetica all’Università Cattolica di Roma – I polimeri sono fra gli ingredienti più versatili, ad effetto avvolgente e filmante e i siliconi sono i più nuovi”. “La nuova tecnologia – ha proseguito l’esperta – si basa sull’uso di due sostanze che si legano fra loro al momento dell’applicazione formando un film che permette alla pelle di respirare. Agisce stirando la pelle e rassodando l’area sub-oculare e nel frattempo è idratante perché evita la dispersione dell’acqua dalla pelle. Una volta tolto, l’effetto va via. Lo scotch è da considerare un cosmetico di ultima generazione”. Il prodotto non è ancora in vendita e sarà distribuito solo ai dermatologi che lo potranno prescrivere in alternativa alle punture che attualmente si usano per ringiovanire lo sguardo. Il debutto ufficiale è atteso a fine marzo in occasione del congresso annuale dell’American Academy of Dermatology.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese