Oggi su Wellness Farm

Capelli, il nuovo colore è l’Amethyst

Capelli, il nuovo colore è l'Amethyst

A Zagaralo il Festival della Gioia e Benessere

A Zagaralo il Festival della Gioia e Benessere

La dieta volumetrica

La dieta volumetrica

Parti intime ritoccate per il 5% delle donne…

Quando parliamo di ritocchini e chirurgia estetica, spesso pensiamo a interventi come la rinoplastica, la mastoplastica additiva… ovvero a cose che vanno a migliorare l’aspetto del naso, del seno e così via.  Ma il 5% delle donne entra in sala operatoria per rifarsi anche qualcos’altro. Cosa? La “Iolanda” direbbe Luciana Littizetto

Ebbene sì, il gentil sesso ricorre al bisturi per modificare le parti intime: “In Italia, con maggior ritardo rispetto ad altri Paesi europei, è caduto da pochi anni il tabù della chirurgia estetica ai genitali. Oggi sono in aumento le richieste di lipostruttura del monte di Venere e delle grandi labbra e di modellamento delle piccole labbra” ha spiegato Carlo Magliocca, chirurgo plastico del Fatebenefratelli di Roma. Ma come mai le donne decidono di rifarsi gli organi genitali? “Le pazienti che chiedono questo tipo di operazioni hanno un età che varia dai 20 ai 45 anni. I motivi sono legati al cambiamento delle abitudini. Oggi la depilazione totale dei genitali femminili è un ‘must’, inoltre la biancheria intima è diventata sempre più microscopica. Dieci anni fa le donne arrivavano da noi con ben altri desideri”.
Tra i lifting intimi più richiesti ci sono la lipostruttura delle grandi labbra e il modellamento delle piccole labbra: “Il nostro lavoro – ha raccontato Magliocca – è quello di dare una forma giusta o ridurre le parti esuberanti ma possiamo utilizzare anche il lipofilling (l’integrazione volumetrica) per esempio nel caso del monte di Venere, la parte adiposa situata sopra l’osso pubico”.
Non sempre dietro a questo tipo di richieste ci sono delle motivazioni effimere o puramente estetiche, ma ci possono essere anche delle vere e proprie necessità: “Quando si fanno diete ferree e veloci non si tiene conto che il grasso presente nel monte di Venere non va via o crea inestetismi. Ed ecco che molte chiedono di toglierlo o di riempirlo. I risultati sono ottimi se le pazienti hanno una cute giovane e in salute. L’intervento è ambulatoriale e non presenta rischi”.  Mentre i risultati possono non essere ottimali per le donne che fumano o conducono stili di vita non equilibrati. Una volta eseguito l’intervento, è possibile avere rapporti sessuali dopo dieci, quindici giorni.

Ti potrebbero interessare anche:

4 commenti to "Parti intime ritoccate per il 5% delle donne…"

  1. Alessia ha detto:

    ma perchè?!!!

  2. Sara ha detto:

    spreco di soldi

  3. giuseppina ha detto:

    ma dateli ai barboni quei soldi……..

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese