Oggi su Wellness Farm

Jovanotti e la dieta Bulletproof

Jovanotti e la dieta Bulletproof

Rughe? Ecco i cibi che non dovrebbero mai mancare in tavola!

Rughe? Ecco i cibi che non dovrebbero mai mancare in tavola!

Succhi vivi contro i dolori mestruali

Succhi vivi contro i dolori mestruali

Un contraccettivo ad ultrasuoni

 

 Uno studio dell’University of North Carolina, pubblicato sulla rivista ‘Reproductive Biology and Endocrinology’, ha dimostrato che le onde sonore ad alta frequenza riescono a ridurre il numero degli spermatozoi. Il metodo al momento è stato sperimentato sui topolini da laboratorio. Questa ricerca porterebbe all’ideazione di un nuovo contraccettivo: “L’unica differenza con gli esseri umani – ha spiegato James Tsuruta, scienziato che ha coordinato lo studio – e’ che i topi rimangono fertili anche con una conta spermatica molto bassa. Il nostro trattamento non invasivo a ultrasuoni riduce le riserve di sperma nei topolini molto al di sotto dei livelli in cui gli uomini sono normalmente fertili”.

Dagli esperimenti, però, è risultato che 3 megahertz di ultrasuoni ad alta frequenza applicati ai testicoli dei topolini eliminano le cellule germinali che producono lo sperma. Risultati migliori si sono avuti con due sessioni, durate 15 minuti, in cui i testicoli delle cavie sono stati riscaldati a 37 gradi centigradi. Il primo tentativo di utilizzare un metodo contraccettivo del genere risale a 40 anni fa e, all’epoca, le ricerche riguardavano persone affette da cancro alla prostata: “Questi uomini – hanno detto gli scienziati – hanno riferito che la procedura e’ stata indolore e che ha solo creato una ‘dolce’ sensazione di calore”. La ricerca attuale sfrutta le potenzialità dei nuovi strumenti ad ultrasuoni: “I nostri risultati – hanno detto gli esperti- mostrano chiaramente che il trattamento con gli ultrasuoni terapeutici riduce lo sviluppo delle cellule germinali nel testicolo e diminuisce le riserve di sperma”. E ha concluso: “Sono necessari ulteriori studi per determinare quanto tempo dura l’effetto contraccettivo e se e’ sicuro usarlo piu’ volte”.
 
L’ideale, infatti, sarebbe che il questo nuovo contraccettivo risultasse del tutto innocuo e reversibile.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese