Oggi su Wellness Farm

Pilates, pancia piatta con la Step barrel

Pilates, pancia piatta con la Step barrel

Louise Kenny, bellissima a 59 anni con lo yoga

Louise Kenny, bellissima a 59 anni con lo yoga

Makeup luminoso con trucco occhi halo

Makeup luminoso con trucco occhi halo

Tiriamo su il lato b!

Il lato b è il cruccio di molte donne e non solo. Un bel sederino tonico e sempre up fa piacere anche ai maschietti. Cosa fare per averlo al top? Svariati gli esercizi mirati per dei glutei sodi e molte anche le discipline che aiutano in questo senso: fare step, frequentare corsi di G.A.G. (ginnastica che si focalizza su gambe, glutei e addominali), praticare trekking, acquagym, danza ma anche salire le scale a piedi, camminare molto e correre. Naturalmente non bisogna dimenticare l’alimentazione che deve essere bilanciata e non troppo calorica. Importante bere, bere tanto, perché spesso proprio sul lato b si accumula la fastidiosa ritenzione idrica. Utili anche i massaggi e l’uso di creme specifiche contro cellulite e smagliature che spesso invadono questa zona del corpo soprattutto nelle donne.

Se volete tonificare i glutei anche da soli, ci sono degli esercizi che si possono tranquillamente eseguire a casa: sdraiatevi a pancia in su e piegate le gambe con i piedi ben piantati a terra. Tenendo le braccia stese lungo il corpo, alzate  il bacino. Ripetete almeno per tre sessioni da 15-20 volte l’una, per poi aumentare man mano. Una volta allenati potete cimentarvi in una versione un po’ più difficile di questo esercizio: sempre distesi a terra, sollevate il bacino ma tenendo una delle due gambe alzate. Ripetete il movimento prima da una parte e poi dall’altra.
Un altro modo per allenare i glutei è il seguente: mettetevi carponi per terra con le braccia tese, stendete la gamba e poi ripiegatela. Ripetete per almeno dieci volte da una parte e poi continuate dall’altra. Durante l’esercizio, meglio tenere i piedi a martello. Nella stessa posizione, ma con i gomiti poggiati a terra, potete sollevare la gamba, stavolta piegata e non tesa, e praticare delle piccole  spinte verso l’alto con il piede. Per intensificare il lavoro, si possono utilizzare delle cavigliere dal peso di uno o due chili. Un altro esercizio molto efficace per un lato b di marmo è il seguente: con la schiena appoggiata al muro, piegate le gambe come se foste seduti su una sedia immaginaria, rimanete così il più a lungo possibile. Ottimi anche i piegamenti: in piedi, con le gambe leggermente divaricate, bisogna cercare di portare il bacino più in basso possibile ma rimanendo sempre con la schiena dritta, allineata al lato b che non deve sporgere in fuori. Potete sostenervi con entrambe le mani su un bastone in posizione verticale e appoggiato sul pavimento. Va bene anche un manico di scopa. Gli esercizi funzionano ma ci vuole costanza: meglio pochi minuti tutti i giorni, piuttosto che tre ore di glutei ogni tanto.

Ti potrebbero interessare anche:

3 commenti to "Tiriamo su il lato b!"

  1. Ilaria ha detto:

    Ad averci il tempo :(((

  2. Sara ha detto:

    Eh…non me lo dire! 🙁

  3. Caterina ha detto:

    Alcuni di questi già li faccio! Alcuni non li conosco..proverò!Grazie

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese