Oggi su Wellness Farm

5 cibi da evitare per combattere la cellulite

5 cibi da evitare per combattere la cellulite

Maschera viso all’ananas: facile da preparare!

Maschera viso all'ananas: facile da preparare!

Guaranà, un energizzante che fa dimagrire

Guaranà, un energizzante che fa dimagrire

L’ora solare, non tutti dormiranno di più

ora-solareNella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre torna l’ora solare e bisogna spostare di un’ora indietro le lancette dell’orologio. Le giornate si accorciano e questo cambio di orario può portare dei disagi.

E’ vero, si dormirà un’ora di più ma le persone che hanno difficoltà a dormire potrebbero risentirne: “Riportare indietro di un’ora l’orologio non è generalmente un problema, poiché non si tratta di uno scarto temporale tale da incidere in modo determinante sull’orologio biologico e sulle abitudini quotidiane” spiega Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno Onlus. “Lo diventa però per quel 10% della popolazione già affetto da disturbi come insonnia e apnee notturne, per il quale il passaggio prima all’ora legale, in primavera, e poi il ritorno a quella solare, in autunno, costituisce un elemento aggiuntivo di preoccupazione alla già non facile relazione con il sonno e i suoi cicli. Per queste persone le eventuali difficoltà con le variazioni di ritmo giorno-notte non sono una semplice alterazione del benessere, ma una vera e silenziosa sofferenza”.

“Il primo suggerimento è mantenere un sonno normale il sabato sera, quando gli orologi saranno regolati indietro, e svegliarsi al mattino secondo il solito orario” consiglia il professor Peverini. “In secondo luogo bisogna ricordare che il sole sorge un’ora prima, meglio quindi bloccare la luce e tenere la zona notte buia fino al risveglio. La luce che si manifesta anticipatamente rispetto a un orario abituale può disturbare il sonno. È meglio continuare a dormire in una stanza buia. Al risveglio, invece, prendere più luce possibile perché aiuta a risvegliarsi e contribuisce a regolare l’orologio biologico”.

L’esperto sottolinea anche l’efficacia della fototerapia nel trattamento del Disturbo affettivo stagionale, tipico di questo periodo e di alcune forme di depressione. Importante inoltre l’alimentazione: a tavola meglio prediligere cibi come il pane, la pasta, il riso, la lattuga, il radicchio, alcuni formaggi freschi, la zucca, le rape e i cavoli, oltre al latte caldo e alla frutta zuccherina. Sconsigliati invece i superalcolici, il cioccolato e le bevande a elevato contenuto di caffeina e teina.
L’ora solare rimarrà in vigore fino all’ultima domenica di marzo, il 27 nel 2016, ovvero il giorno di Pasqua.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese