Oggi su Wellness Farm

Per dormire meglio inizia dalla tavola

Per dormire meglio inizia dalla tavola

Infusi rilassanti: ma funzionano davvero?

Infusi rilassanti: ma funzionano davvero?

Zero Training, cos’è e perché ti bastano 5 minuti al giorno

Zero Training, cos’è e perché ti bastano 5 minuti al giorno

La dieta disintossicante di Pomeriggio 5

Dieta-detoxBarbara D’Urso durante “Pomeriggio 5” ha consigliato ai suoi telespettatori la dieta disintossicante del dottor Nicola Sorrentino.

La dieta disintossicante letta a “Pomeriggio 5” consiste nell’eliminare per una settimana gli alimenti di origine animale come salumi, burro, panna, formaggi e pesce. Questi alimenti vanno sostituiti con cibi di origine vegetale: pasta integrale, legumi, frutta, verdura (5 porzioni al giorno di cui una di frutta secca).
La dieta disintossicante del dottor Nicola Sorrentino letta nel salotto di “Pomeriggio 5” non sembra difficile da seguire  e promette ottimi risultati. Un’altra indicazione importante è quella di condire sempre le pietanze con olio extravergine di oliva a crudo e nonostante il divieto di consumare cibi di origine animale per una settimana è permesso spolverare un po’ di parmigiano sulla pasta.

Se volete disintossicarvi potete provare per una settimana questa dieta consigliata durante “Pomeriggio 5”.  Ricordate di mangiare i legumi, ottima fonte di proteine. Le lenticchie e i ceci poi sono particolarmente ricche di ferro come anche la soia, gli spinaci, le alghe, i semi di girasole.
Al posto del formaggio potete sbizzarrirvi con ricette a base di tofu derivato dalla soia. Su Internet ne trovate a iosa. A me piace molto fatto panato e fritto oppure, visto che stiamo parlando di diete :-), al forno che risulta decisamente più leggero. Ma lo potete anche aggiungere fresco all’insalata greca al posto della feta. E’ un po’ meno saporito ma ritengo sia un ottimo surrogato. Molti supermercati poi vedono formaggi, come ad esempio  lo stracchino, completamente vegetali. Seguire una dieta disintossicante priva di alimenti di origine animale, insomma, è meno complicato di quello che si pensa.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese