Oggi su Wellness Farm

Ecco come nasce il pilates

Ecco come nasce il pilates

Kim Kardashian, ecco come ha perso 10 chili!

Kim Kardashian, ecco come ha perso 10 chili!

Rimedi fai da te per i capelli secchi

Rimedi fai da te per i capelli secchi

La dieta delle due settimane per pedere 5 chili

Oggi parliamo della dieta delle due settimane che promette di far perdere 5 chili.

La dieta delle due settimane prevede una sana alimentazione abbinata a una regolare attività fisica. Questo regime alimentare può essere seguito a patto che non si soffra di particolari patologie e dopo aver consultato il proprio medico curante o uno specialista. E’ sconsigliato alle donne in gravidanza.

La dieta delle due settimane vieta assolutamente le bibite gassate, i dolci e i cibi spazzatura.
Il lunedì fate colazione con 200 ml di latte scremato dolcificato con del miele, due fette biscottate integrali o due biscotti sempre integrali. A metà mattina mangiate una barretta ai cereali o tre biscotti integrali. A pranzo sono previsti 60 grammi di pasta e 80 grammi di fesa di tacchino abbinata ad un’insalata. A metà pomeriggio mangiate un frutto. Per cena, invece, preparate un uovo non fritto con una sottiletta o una fetta di prosciutto crudo o cotto e 50 grammi di pane integrale.

La colazione del martedì prevede tè verde o orzo dolcificati con un cucchiaioni di miele, tre biscotti integrali oppure una merendina light di 120 calorie. A metà mattina potete mangiare un pacchetto di cracker integrali. Il pranzo invece è composto da 200 grammi di minestrone di verdure con tre fette di pane integrale. Lo spuntino del pomeriggio prevede un toast con una sottiletta. A cena invece ci sono 100 grammi di ricotta light, contorno di verdura a scelta condito con un cucchiaio di olio e 50 grammi di pane integrale.

Il mercoledì fate colazione con una spremuta d’arancia accompagnata da due fette biscottate integrali. A metà mattina: un frutto di stagione. A pranzo: 60/70 grammi di legumi con contorno di verdure condite solo con un cucchiaino d’olio. Per merenda potete separarvi un tè con due biscotti integrali. Cena: 100 grammi di mozzarella light, verdura a scelta e 50 grammi di pane integrale.

Il giovedì iniziate la giornata con un frutto di stagione e due fette biscottate integrali con un po’ di marmellata. A metà mattina potete mangiare un pacchetto di cracker integrali. Per pranzo avete 80 grammi di fesa di tacchino o bresaola o prosciutto cotto e insalata mista. A merenda uno yogurt magro. A cena un uovo non fritto, una sottiletta o una fetta di prosciutto cotto o crudo e 50 grammi di pane integrale.

Il venerdì fate colazione con uno yogurt magro con due fette biscottate integrali oppure due cucchiai di cerali integrali. A metà mattina mangiate una barretta di cereali o due biscotti integrali. A pranzo preparate 100 grammi di minestrone di verdure accompagnato da un panino integrale da 50 grammi. A merenda potete prendere un tè con due biscotti integrali. A cena, invece, 100 grammi di stracchino o 100 grami di ricotta light, verdura a scelta condita con un cucchiaino di olio a crudo e 50 grammi di pane integrale.

Il sabato fate colazione con 200 ml di latte scremato zuccherato con un cucchiaino di miele, con due fette biscottate integrali o due biscotti sempre integrali. Lo spuntino di metà mattina invece lo potete fare mangiando un frutto di stagione. Per pranzo sono previsti 60/70 grammi di legumi e un abbondante contorno di verdure a scelta condite con un cucchiaino di olio crudo. Merenda: uno yogurt magro. Cena: 100 grammi di mozzarella light o 100 grammi di stracchino, verdura a scelta condita con un cucchiaio di olio a crudo e 50 grammi di pane integrale.

La colazione della domenica prevede una spremuta d’arancia con fette biscottate integrali. Lo spuntino invece consiste in un pacchetto di cracker sempre integrali. A pranzo mangiate 150 grammi di pesce o 120 grammi di carne bianca, un’insalata mista e 50 grammi di pane integrale. Per merenda prendete un frutto di stagione. A cena potete mangiare una pizza margherita o una pizza con verdure.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese