Oggi su Wellness Farm

Corri la tua prima maratona? Ecco da dove iniziare

Corri la tua prima maratona? Ecco da dove iniziare

Errori da evitare nel rimettersi in forma dopo Natale

Errori da evitare nel rimettersi in forma dopo Natale

Tre buone abitudini da adottare per un 2022 più sano

Tre buone abitudini da adottare per un 2022 più sano

India, un marchio di qualità per lo Yoga

L‘India pensa a un marchio di qualità per lo yoga. Un’iniziativa che ha come obiettivo quello di tutelare e valorizzare questa pratica millenaria hindu, diffusa ormai anche in Occidente, forse quasi di più che nella terra dove è nata.

La promozione dello yoga in India e all’estero è uno dei progetti a cui sta lavorando il nuovo primo ministro indiano Nerendra Modi che ha anche istituito un apposito Ministero. Il marchio di qualità servirà a distinguere il vero yoga dalle imitazioni ma anche a contrastare ogni tentativo di imporre un copyright all’estero, come ha già provato a fare, senza successo, a Los Angeles, l’inventore dello hot yoga, Bikram Choudury. L’India, una decina di anni fa, ha iniziato a raccogliere tutte le indicazioni della medicina alternativa hindu nella sua Traditional Knowledge Digital Library, ovvero la Biblioteca Digitale del Sapere Tradizionale e al momento sta aggiungendo un archivio per documentare 1500 posizioni yoga (asana) e si sta avvalendo per questo anche di riprese video. Questa pratica “è una forma d’arte indiana – ha spiegato il ministro dello yoga Shripad Yesso Naik – vogliamo stabilire davanti al mondo che è nostra”. Lo stesso Modi, 64 anni, si sveglia tutti i giorni alle cinque del mattino per praticare lo yoga. Durante il suo intervento all’Assemblea generale dell’Onu, ha chiesto che venga istituita una Giornata Internazionale dello Yoga. L’Onu metterà ai voti questa proposta il prossimo 10 dicembre.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese