Oggi su Wellness Farm

StrongBoard, allena l’equilibrio e la forza

StrongBoard, allena l’equilibrio e la forza

Come dire addio allo zucchero

Come dire addio allo zucchero

I cibi che contengono più acqua: come mantenersi idratati anche in inverno

I cibi che contengono più acqua: come mantenersi idratati anche in inverno

Eliminare le rughe senza chirurgia estetica

eliminare_le_rugheEliminare le rughe senza chirurgia estetica? Pare sia possibile grazie a una nuova tecnica che non prevede bisturi ma nemmeno punturine e filler.

“Per chi non vuole sottoporsi a interventi di chirurgia estetica oggi c’è la possibilità di liberarsi delle rughe attraverso una metodica innovativa, non invasiva e non dolorosa, adatta a trattamenti estetici per viso e corpo”, ha dichiarato all’AdnKronos Salute Giulio Basoccu, chirurgo estetico, docente all’Università di Roma Tor Vergata e responsabile della Divisione di Chirurgia plastica e ricostruttiva dell’Ini, Istituto neurotraumatologico italiano. “Parliamo di una nuovissima macchina dotata di un manipolo che in soli 6 minuti – ha proseguito l’esperto – riesce a cancellare le rughe intorno agli occhi e quindi a distendere lo sguardo. Ovviamente ogni ruga è diversa dall’altra, ha la sua età quindi la sua profondità, la sua larghezza. Ma ci sono rughe non troppo profonde che questa nuova macchina riesce a eliminare in pochissimo tempo grazie alle radiofrequenze molto potenti. Il trattamento sfrutta infatti il potere dell’energia termica in grado di contrarre e riallineare le fibre di collagene, determinando così una retrazione cutanea con un immediato effetto tensorio”.

L’effetto è definito Skin Tightening o ‘stiratura della pelle e permette di eliminare le rughe senza chirurgia estetica. “La parola chiave è: multisorgente – ha spiegato Basoccu – Vuol dire che, grazie alla sua sofisticata tecnologia basata su sorgenti multiple 3 Deep, la macchina eroga l’energia in modo semisferico e più profondo, per trasferirne l’esatta quantità a derma e ipoderma senza surriscaldare la pelle in superficie. Questo consente di trattare per la prima volta in modo tridimensionale lunghezza, larghezza e profondità, tutte le aree del viso e del corpo, superando i limiti delle attuali radio frequenze mono e bipolari, che non riescono ad agire in modo controllato e in profondità”. “Possiamo utilizzare questa tecnologia in vari modi lavorando sull’epidermide per il ringiovanimento, sulla pigmentazione non uniforme, nella texture grossolana. Ma anche agendo sul derma per il rassodamento, per la riduzione delle rughe e diminuzione delle lassità tessutali. E, ancora, penetrando più in profondità nel tessuto adiposo sottocutaneo – conclude Basoccu – per ottenere una azione di body contouring e agire sulla circonferenza della parte da trattare”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese