Oggi su Wellness Farm

Astenia primaverile, come combatterla

Astenia primaverile, come combatterla

La ricetta dello smoothie banana e avocado

La ricetta dello smoothie banana e avocado

Iniziare a correre a fine quarantena: qualche consiglio

Iniziare a correre a fine quarantena: qualche consiglio

Bacche di Acai, quanti benefici!

bacche_di_acaiLe bacche di Acai sono un frutto dal colore violaceo che nasce da una pianta originaria del Sudamerica. Imparentate con i mirtilli, le bacche di Acai sono ricche di principi nutritivi che fanno bene alla salute per questo motivo se ne consiglia l’introduzione nella dieta.

Le bacche di Acai come hanno dimostrato numerosi studi contengono una buona quantità di amminoacidi e di grassi essenziali in grado di migliorare in generale la salute del corpo e combattere i segni dell’invecchiamento cellulare e dei tessuti.
Le bacche di Acai sono anche un potente energizzante e contribuiscono a contrastare l’affaticamento e lo stress. Ricche di potassio, fibre, calcio, fosforo, proteine, vitamine C, E, B1, B2, B3 e acidi grassi Omega-9 e Omega-6, fanno davvero bene all’organismo e aiutano pure a controllare il peso: vengono consigliate a coloro che vogliono dimagrire. Uno studio condotto dal National Institues of Medicine ha dimostrato che la polpa ricavata da queste bacche è in grado di ridurre gli effetti negativi della dieta ricca di grassi.

Le bacche di Acai hanno inoltre proprietà digestive, svolgono un’azione detox, aiutano a prevenire le malattie cardiache e contribuiscono ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue.
Questo frutto è anche considerato un integratore naturale per capelli e unghie grazie alla presenza di proteine e fibre, oltre che di vitamina A. Mangiarle in questo senso fa molto bene ma anche applicare l’olio che ne viene estratto per la cosmesi sui i capelli, ad esempio, ne aumenta lo stato di salute.

Infine le bacche di Acai fungono da anti-infiammatori e contribuiscono a supportare il sistema immunitario e a prevenire le reazioni allergiche.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese