Oggi su Wellness Farm

Gambe pesanti, gel effetto freddo fai da te

Gambe pesanti, gel effetto freddo fai da te

Blu di metilene contro le rughe

Blu di metilene contro le rughe

Smagliature addio con l’avocado

Smagliature addio con l'avocado

Prova costume: no diete, meglio i centri benessere

La prova costume ormai è alle porte, ma gli italiani non ci pensano proprio a mettersi a dieta o a chiudersi in palestra per lunghe sessioni di fitness, meglio ritrovare la forma fisica perduta in una bella Spa. Secondo un sondaggio realizzato da Poinx, una delle società leader nel settore dei gruppi d’acquisto online, solo il 4% del campione intervistato si affiderà ai dietologi per smaltire i chili di troppo, il 56% in meno del 2013. Il 9% sceglierà di allenarsi, il 6% ricorrerà ai massaggi, più del 7.7% dell’anno scorso e l’81% si affiderà a trattamenti estetici e pacchetti dimagranti per rimettersi in pace con l’ago della bilancia, spendendo oltre a 250.000 euro di coupon dedicati a pressoterapie, criolipolisi e cavitazione, corredati da cerette, solarium e bauty day rigeneranti.

Milano è la più attiva tra le città italiane in fatto di cura del corpo, con un 45% del budget destinato alla forma fisica. Diffusa anche la scelta dei trattamenti dimagranti, 41%, e massaggi snellenti, 6%. Solo il 3% dei milanesi conta di tornare in forma con una sana ed equilibrati alimentazione, affidandosi a test per le intolleranze e alla consulenza di un nutrizionista. Molto popolari, il 5%, le full-immersion in palestra o pacchetti di 10 lezioni per una rimise en forme dell’ultimo minuto. Seconda in classifica, Roma, dove per la maggiore vanno i trattamenti estetici, 46%, e quelli dimagranti, 34%. L’8% invece apprezza le diete e i percorsi alimentari personalizzati. In pochi però scelgono l’esercizio fisico, 5%, con predominanza per gli abbonamenti open e i corsi di yoga e pilates. Terza in classifica Torino, dove si stima una delle spese più elevate per dare battaglia a pancetta e cellulite: il 30% preferisce i trattamenti estetici e dimagranti, 43%, ma c’è anche la più alta percentuale di sportivi con il 20% che decide di rimettersi in forma grazie al fitness con corsi di yoga, abbonamenti alle palestra e campi sportivi in affitto. Il 4% si affida alle diete, il 3% a percorsi snellenti. “L’Osservatorio di Poinx ha indagato un tradizionale appuntamento che ogni anno attende milioni di italiani: il confronto con lo specchio in vista della spesso temuta prova costume”, afferma Veronica Vergani, Vice President Publishing ed Editing di Poinx. “Con l’arrivo della Primavera – aggiunge – l’esplosione dell’interesse degli utenti di Poinx.it nei confronti di pacchetti e di trattamenti mirati al recupero della forma fisica ci ha portato a indagare sul fenomeno tracciando i nuovi trend della remise en forme nella Penisola. Da Nord a Sud, in vista delle giornate in spiaggia, il desiderio più diffuso è senza dubbio quello di potere stringere la cinghia: inteso sia come meno centimetri sul punto vita, ma soprattutto come risparmio e oculatezza nelle spese. Il social shopping diviene in questo periodo dell’anno una soluzione per fruire di trattamenti e di pacchetti dimagranti, seppure con un piccolo budget a disposizione”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese