Oggi su Wellness Farm

Cellulite addio con bicarbonato e miele

Cellulite addio con bicarbonato e miele

3 frullati per le gambe pesanti

3 frullati per le gambe pesanti

Gambe pesanti, gel effetto freddo fai da te

Gambe pesanti, gel effetto freddo fai da te

Galeazzi: “Ecco come ho perso 40 kg”

Giampiero Galeazzi, giornalista sportivo di fama nazionale, ex campione di canotaggio, da giovane sfoggiava un fisico statuario. Poi, con il passare degli anni, sono aumentati anche i chili. E’ arrivato a pesarne 150, per poi mettersi a dieta, ma non ha certo seguito quelle alla moda per perderne ben 40, tantomeno quella Dukan, ha fatto sapere lo stesso Galeazzi dalle pagine de Il Giornale.

Quando il giornalista gli fa notare che il famoso dietologo francese sostiene quanto gli obesi siano malati di mente, Galeazzi non usa mezzi termini: “Non rispondo a quella che considero una provocazione. Ci sono persone che mettono su chili perché mangiano male e altre che invece diventano obese per disturbi di salute, spesso anche gravi”. Per lui decisivi sono stati gli eccessi a tavola, ma quando, finalmente, è dimagrito, nessuno sembrava notarlo: “E invece si vede, eccome. É stato un percorso difficile, ma non ho adottato alcuna di quelle diete che si leggono sulle riviste. Ho perso chili per tenere sotto controllo i valori della glicemia. Alla salute ci tengo”, risponde Giampiero. Qual è il suo segreto per perdere peso? Tanta forza di volontà. Ci vuole determinazione ed entusiasmo per raggiungere un peso quantomeno accettabile. Mi sono rivolto al mio medico. Ognuno dovrebbe fare la stessa cosa. Il peso è qualcosa di personale. Se globalizziamo anche la bilancia è la fine”, rivela il giornalista.

Nessuna “malattia mentale” dietro il suo girovita ingrossato: “Macché! Sono ingrassato semplicemente perché mangiavo male. Erano gli anni di Domenica In, si finiva di lavorare tardi e si cenava di notte. Non c’era il tempo per smaltire, tantomeno per fare un po’ di attività fisica, spiega. E quando il collega gli chiede se ci sono categorie a rischio di “malattie mentali”, risponde: “I giornalisti. Facciamo un lavoro con orari disordinati e questo comporta il più delle volte saltare pasti o, peggio ancora, mangiare di corsa o prima di andare a dormire. Con tutti i problemi legati al funzionamento del metabolismo. La bilancia è impietosa”. Non ho mai creduto alle diete imposte o a quelle partorite per essere applicate su larga scala – aggiunge Galeazzi – Ogni individuo ha un suo organismo, l’alimentazione, corretta, è qualcosa che varia da individuo a individuo”. E della Dukan cosa pensa? “Non la conosco. Dico solo che bisogna diffidare delle mode o delle speculazioni”.<br><br>

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese