Oggi su Wellness Farm

Come sconfiggere la paura di volare

Come sconfiggere la paura di volare

Stress da rientro? 5 modi per sconfiggerlo

Stress da rientro? 5 modi per sconfiggerlo

Martina Colombari a 42 anni si piace di più

Martina Colombari a 42 anni si piace di più

Dimagrire con la Dieta Less salt No Fault

Oggi parliamo della Dieta Less Salt No Fault (iposodica). Non si tratta di un regime alimentare drastico ma rende possibile anche alle più pigre di sfoggiare in spiaggia un bikini al top.

Il segreto della Dieta Less Salt No Fault risiede nella riduzione di sodio: “Spesso la ritenzione idrica è la vera responsabile della sensazione di pesantezza e gonfiore, basta però eliminare dalla dieta il sodio in eccesso, per muovere i liquidi e far scendere l’ago della bilancia. Anche se è il sodio nascosto negli alimenti con conservanti il nemico al quale fare attenzione”, lo conferma, come riporta Glamour, la nutrizionista e naturopata Elisabetta Orsi che ha collaborato con Aquasalis, l’azienda svizzera che ha formulato il primo “sale senza sale”,  con il 75% in meno di sodio per mettere a punto i principi di una dieta iposodica.

Ecco le 5 regole da applicare in estate la Dieta Less Salt No Fault:

1. “L’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) raccomanda di consumare ogni giorno meno di 5 grammi di sale, due cucchiaini da tè”.
2. “Bisogna controllare le etichette degli alimenti per individuare il sodio ‘nascosto’ negli alimenti prodotti industrialmente, nei condimenti e nei piatti pre-cotti. Le diciture a cui fare attenzione sono: E250-E251 NITRATO E NITRITO DI SODIO, oppure SIGLE DA E620 A E625, acido glutammico e glutammato monosodico”.
3. “Mangiare molta verdura cruda e colorata e frutta di stagione, 5 porzioni al giorno, ricche di vitamine, sali minerali e di acqua (dall’80% al 95%)”.
4. “No a salumi e formaggi stagionati che per la loro lavorazione hanno altissimi livelli di sodio”.
5. “Per saziarsi puntare su carboidrati integrali: farro, kamut, grano saraceno, riso integrale e venere, avena, quinoa, in abbinamento a verdure, carne magra e uova, ricche di proteine nobili e vitamine, del gruppo B, sali minerali (ferro, rame, zinco) e pesce azzurro con Omega 3, iodio, selenio ed  antiossidanti. Ottime anche le proteine di origine vegetale dei legumi perfette per assumere carboidrati complessi, grassi essenziali, fibra solubile ed insolubile, niacina, folati, ferro, zinco e calcio”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese