Oggi su Wellness Farm

Smagliature addio con l’avocado

Smagliature addio con l'avocado

Un frullato abbronzante

Un frullato abbronzante

Come proteggere i capelli dal sole e dalla salsedine

Come proteggere i capelli dal sole e dalla salsedine

Dal mondo dei social l'”Instagram diet”

Ormai condividere foto sui social è diventata un’abitudine diffusissima. In molti poi amano far vedere ai loro follower cosa mangiano e pubblicano scatti di piatti prelibati. Secondo uno studio questo potrebbe aiutare la dieta, in quanto renderebbe i cibi meno appetibili.

Ryan Elder e Jeff Larson, professori di marketing alla Marriott School of Management della Brigham Young University, insieme al collega Joseph Redden della University del Minnesota, hanno condotto una ricerca su oltre 230 persone, osservandone il comportamento con macchine fotografiche e smartphone e analizzando il successivo atteggiamento a tavola. Hanno scoperto che in coloro che scattano o guardano troppe foto di cibo su internet si genera quello che hanno chiamato “noia sensoriale”.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Consumer Psycology, ha spiegato che nei soggetti esaminati si presenta una mancanza di voglia di mangiare il cibo che si è già visto troppe volte. Così già si parla di “Instagram diet”. Provare non nuoce: se volete diminuire la vostra voglia di dolce o di junkfood provate a guadare le immagini che ritraggano piatti di questo genere sul web. Secondo gli esperti funziona.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese