Oggi su Wellness Farm

Blushing nails, ecco come farla!

Blushing nails, ecco come farla!

Sole e capelli, la maschera protettiva la puoi fare in casa!

Sole e capelli, la maschera protettiva la puoi fare in casa!

Flora batterica, ecco cosa mangiare!

Flora batterica, ecco cosa mangiare!

A dieta solo 2 giorni a settimana con la 5/2

 Mettersi a dieta è sempre un problema. Riuscire a mantenere con costanza l’obiettivo che ci si è prefissati, spesso, non è facile. Dalla Gran Bretagna, però, arriva una dieta che, almeno sulla carta, sembra più semplice delle altre da seguire e, parola di chi l’ha provata, fa perdere peso con successo.

Si tratta delle dieta 5/2, ideata dal dottor Michael Mosley. Consiste nel mangiare normalmente, senza esagerare e senza superare il proprio livello di sazietà, per 5 giorni a settimana. Nei due rimanenti, invece, bisogna seguire un regime alimentare piuttosto ristretto: 600 calorie gli uomini, 500 le donne. Il dottor Mosley ha sperimentato su di sé questo programma e sostiene di aver perso 6.5 chili in 5 settimane. L’esperto, però, sottolinea che non bisogna protrarre a lungo nel tempo la dieta da lui creata.

I fautori del sistema 5/2 sostengono che l’alternanza di un’alimentazione normale con quella più ristretta stimola il metabolismo. E il libro “The Alternative Day Diet” sta riscuotendo un enorme successo. I detrattori di questa dieta, invece, dicono che potrebbe avere ripercussioni, sempre nel lungo periodo, sull’organismo: sbalzi a livello glicemico (dovuti proprio all’alternarsi di giorni in cui si mangia di più e altri di meno) e un effetto yo-yo che farebbe recuperare i chili persi nelle 5 giornate in cui ci si alimenta senza contare le calorie. E’ logico che se nei giorni senza dieta ci si abbuffa questo può accadere. Ma il dottor Mosley specifica che bisogna comunque mantenere sempre un’alimentazione corretta.

Certo, vista così sembra più facile di altre diete. Che funzioni davvero o meno non lo possiamo sapere se non provando. Ma vi ricordo che mangiare bene è importante e che i regimi alimentari dovrebbero essere sempre personalizzati e gestiti da un medico nutrizionista o da un dietologo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

I più letti del mese

I più commentati del mese